IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
La guarigione non locale a distanza, in subspazio, con la qxci-scio

giovedì 25 agosto 2016

martedì 23 agosto 2016

Naturalnews: Fukushima e la Zombie Radiation, che si mangia il cervello della gente



(NaturalNews) Il disastro di Fukushima è assente dalle notizie da piu’1 di un anno ormai, ma la ricaduta radioattiva e la sua cascata di effetti avversi è ben lontana “dall’essere un’altra pagina” nei libri di storia.
I resoconti da tutto il mondo dicono che la radiazione di Fukushima sta ancora devastando la salute della gente e in alcuni casi si sta mangiando il cervello delle persone, in una apocalisse radioattiva alla zombie.

Il quotidiano spagnolo El Pais Semanal, nel Maggio scorso riportava di Tory Anzai, 63 anni, ex residente a Litate, Giappone, un villaggio nella prefettura di Fukushima, che ha sofferto di un grave attacco cardiaco ed infarto molti anni dopo l’incidente del reattore. Durante la degenza in ospedale di Anzai, i medici si resero conto che nel lobo frontale del suo cervello si era sviluppato un foro e gli dissero che questo poteva essere stato causato dall’assorbimento dell’isotopo radioattivo cesio, che è stato il fenomeno prevalente a Fukushima.
A causa di questo “buco” nel suo cervello, Anzai ah avuto tutta la parte sinistra del suo corpo paralizzata e questo nonostante il fatto che dopo l’incidente del reattore a lui fu detto che non c’erano rischi di radiazione.
Risulta però, grazie ad un lettura di un dosimetro fatta il 18 Aprile, giorni dopo il disastro di Fukushima, che la stanza dove avevano dormito Anzai e i suoi fratelli, presentava livelli di radiazione 20 volte maggiori del livello di soglia stabilito dal governo giapponese per i residenti trasferiti.
Settimane dopo l’articolo su El Pais Semanal, ce ne fu un altro pubblicato nel giornale cinese Xinhua, che mise in luce malattie riconducibili alla radioattività, scatenata da Fukushima, ignorata dai funzionari di stato.
Queste malattie includono scarsissima salute tra i bambini e cancro alla tiroide e per quest’ultimo la Società Internazionale per la Epidemiologia Ambientale ha ripetutamente messo in guardia il governo giapponese, specialmente dopo uno studio del 2015 che rilevo’ come bambini che vivevano intorno all’impianto di Fukushima, dopo il disastro avessero sviluppato cancro alla tiroide in misura maggiore del 50% rispetto a quelli che vivevano in altre aree.

domenica 21 agosto 2016

Non ti senti di appartenere a questa realtà? Potrebbe essere una buona cosa



Non ti sembra di appartenere a questo mondo e società? Ti sorprenderai a scoprire che questo, però, potrebbe essere una buona cosa. 

(...) Nel seguito parliamo delle categorie di persone che molto probabilmente hanno un senso di distacco dal mondo, per come sono mentalmente e emotivamente strutturati. Tutto cio’ che segue non è per nulla una cattiva cosa, anzi è una indicazione di una maggiore sensibilità e consapevolezza  

1. I Pensatori Profondi

Purtroppo la società in cui viviamo, da sempre da piu’ importanza all’istinto primitivo e alle cose materiali. Quindi è logico che coloro che sono capaci di un pensiero profondo, non abbiano la sensazione di appartenere a questa realtà. Se sei un pensatore profondo, probabilmente sai cosa ha veramente senso nella vita. Ecco perché è cosi deludente per te vedere le persone intorno che inseguono obbiettivi effimeri e sono interessate a cose insignificanti. Non solo è deludente, a volte ti chiedi anche cosa ci stai a fare qui , tra questa gente e ti senti di provenire da un altro mondo.

 

2. Le Anime Vecchie
Le anime vecchie spesso si sentono di non appartenere a questo mondo, soprattutto quando diventano adulte.Poiché sono appassionate a cose fuori dal grande coro, alcuni possono usare questo pretesto per evidenziare le loro differenze e canzonarli. E questo puo’ essere una esperienza dolorosa, in una infanzia e adolescenza problematiche che li fa sentire come fossero dei disadattati che non hanno un posto nel mondo.Nei tuoi anni adulti poi, questo varco che ti separa dagli altri si fa piu’ grande. Tuttavia trovi il tuo cammino nella vita e non ti preoccupi di cosa pensano di te.

>>> il resto dell'articolo qui:
http://www.thelivingspirits.net/una-nuova-cultura/non-ti-senti-di-appartenere-a-questa-realta-potrebbe-essere-una-buona-cosa.html 

http://www.thelivingspirits.net/prodotti/schede-tesla-e-pendenti.html 
 


venerdì 19 agosto 2016

Psichiatri americani insistono: lasciateci elettroshockare bambini e adolescenti




L'Associazione Psichiatrica Americana (APA) è la più prestigiosa e potente associazione psichiatrica nel mondo; quella che stabilisce le linee guida per tutti gli strizzacervelli pubblicando il DSM - il testo sacro contenente l'elenco degli oltre 360 cosiddetti disturbi mentali.
In questi giorni l'APA è tornata alla carica, facendo pressione sulla FDA (l'autorità medicale e farmacologica USA) per ottenere il permesso di sottoporre a elettroshock bambini e adolescenti che non rispondono a farmaci o altri trattamenti. L'elettroshock (nome moderno Terapia Elettroconvulsiva, o TEC) consiste nel sottoporre il cervello del malcapitato a scosse elettriche, con rilascio di una notevole quantità di energia (circa 400 Joule - l'energia di un vaso di fiori da 2 kg che vi cada in testa dal settimo piano di una torre)
Produce notevoli effetti collaterali, tra cui perdita di memoria a breve e lungo termine, problemi cognitivi, cambiamenti indesiderati di personalità, sintomi maniaci, convulsioni prolungate, problemi cardiaci e morte.
Da un punto di vista formale, APA chiede di riclassificare il dispositivo usato per TEC, eliminandolo dall'elenco dei dispositivi pericolosi. Al momento, la macchina della scossa è classificata come dispositivo medico di Classe III - la categoria di massimo pericolo, soggetta a numerosi controlli e restrizioni. 
Gli psichiatri vogliono riclassificarla come dispositivo di classe II, consentendogli l'uso su una fascia molto più ampia di persone. Non è tutto: i dispositivi di Classe II possono essere impiegati anche per l'uso cosiddetto "off label" (diverso, cioè, da quello sperimentato e approvato), spalancando le porte all'applicazione di scosse elettriche al cervello di bambini e adolescenti.
Inutile sottolineare che, come spesso succede, Europa e Italia seguirebbero a ruota l'esempio USA con grande pericolo per i nostri bambini.
Il Comitato del Cittadini per i Diritti Umani (CCDU onlus) chiede la messa al bando dell'elettroshock in Italia. Per maggiori informazioni sugli effetti collaterali di questa cosiddetta terapia si veda la sezione sull'elettroshock.
Articolo originale di Julie Wilson - Natural News: http://www.naturalnews.com/053995_electroshock_therapy_children_American_Psychiatric_Association.html