IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

giovedì 19 aprile 2007

LE CURE DI HILDEGARD VON BINGEN

Ildegarda vedeva l'essere umano come una parte di una relazione ecologica, ma afflitto dal "male di vivere" che lo poteva isolare pericolosamente. In questo dunque possiamo vedere a sua attualità, che si perfeziona nella visione della malattia come rottura dell'equilibrio fra corpo e spirito. Per Ildegarda, l'uomo si ammala quando è diviso, cioè quando è in conflitto con se stesso e con gli altri, quando odia o si arrabbia. La malattia è caos, disordine mentre la salute è un processo, una struttura ben ordinata, una riunificazione interiore, un mondo in ordine. Salute e malattia dipendono quindi dall'equilibrio tra corpo e Anima. I suoi trattati di medicina contemplano l'uomo nella sua totalità di corpo, mente, emozioni e anima, con le sue gioie e le sue pene, e con tutto ciò che interagisce con lui: ambiente e persone. Per Ildegarda per guarire non c'è solo la tecnica o la medicina ma occorre includere anche il perdono, la consapevolezza, l'attenzione e l'intenzione del cuore. Senza il risveglio e lo stimolo di questi poteri, che lei chiamava virtù, la guarigione non può verificarsi. La parte centrale del suo pensiero ruota intorno alla Viriditas l'energia vitale intesa come rapporto tra l'uomo - con le sue riflessioni e le sue emozioni - e la natura, preziosa alleata anche per guarire dalle malattie. La parola Viriditas per Ildegarda riassume la nozione universale di salute, di prosperità e di bellezza, ciò che i latini chiamavano integritas (integrità) e i greci holon (il tutto) . Nella sua visione "olistica" della vita, della salute e della esistenza, Ildegarda riteneva che anche le pietre e i cristalli potessero contribuire alla guarigione. Per esempio per il cristallo di rocca, Ildegarda diceva che il cristallo è il cuore congelato dell'acqua che nemmeno i raggi solari riescono a sciogliere: usare l'acqua dove è stato in immersione il minerale per un'ora, serviva per curare le malattie cardiache, il mal di pancia e le gastriti.

L'OSTRACISMO DELLA SCIENZA...

Mercoledi 18 aprile 2007: altre anacronistiche e dolenti note della "scienza ufficiale". Da fonte ANSA, riportato da Agenzia radicale ecco le note di grandi vip del mondo scientifico-medicale:

"Le medicine alternative, in cui rientrano l' agopuntura e l'omeopatia, non devono essere equiparate alla medicina ufficiale. Cosi' come non devono entrare nel Sistema sanitario nazionale, nella pratica clinica e nemmeno nelle facolta' scientifiche universitarie. E' questa la posizione che gli scienziati aderenti all'associazione 'Galileo 2001', al 'Gruppo 2003' e alla Societa' italiana di medicina interna hanno espresso in un documento congiunto, discusso in un Convegno oggi a Milano. Secondo gli scienziati aderenti a queste associazioni, tra cui spiccano i nomi degli oncologi Umberto Veronesi e Umberto Tirelli, del farmacologo Silvio Garattini e del fisico Tullio Regge, le pratiche delle medicine alternative hanno a che fare con la salute. Ma, nonostante sia ''irrinunciabile la necessita' di una loro dimostrata efficacia'', ''non hanno invece alla base alcuna evidenza scientifica''.

"(...) si possono avere tutti i mezzi per agire sulla materia e sentirsi nel vuoto, poiché le scoperte scientifiche e tecniche non nutrono l'anima e lo spirito".
OM Aivanhov

venerdì 13 aprile 2007

AMARE LA SALUTE PER AVERLA

"La salute è una delle principali occupazioni degli esseri umani, ma nello stesso tempo si è costretti a constatare che essi non fanno granchè per conservarla.
Hanno un bel dire: "voglio la salute, cerco la salute".
Eh no; Si direbbe addirittura che, inconsciamente, facciano di tutto per ammalarsi. Se cercassero e amassero veramente la salute, starebbero bene, perchè nulla resiste all'amore.
E' lui che ci dice quello che dobbiamo fare per ottenere ciò che desideriamo. Allora a tutti coloro che cercano la salute io dico:
"innanzi tutto amatela! L'amore vi ispirerà le migliori decisioni da prendere per ottenerla".
"Per essere in buona salute, gli esseri umani devono iniziare col prendere coscienza che il loro corpo fisico è paragonabile a un
campo di battaglia sul quale si affrontano le potenze della vita e le potenze della morte. Chi vive in maniera disordinata e caotica alimenta nel proprio organismo le forze di disgregazione che lavorano per distruggerlo. Per contro, se abbraccia la luce, se corregge la propria filosofia e decide di lavorare secondo le leggi divine, egli dà il proprio sostegno ai custodi dell'organismo, e le forze distruttive vengono neutralizzate. Ecco come egli stesso rinforza o indebolisce a volte le une, a volte le altre. Deve quindi sorvegliarsi per diventare più saggio, poiché con il suo modo di vivere stabilisce in sé le condizioni di salute o di malattia." OM Aivanhov, Pensieri Quotidiani, ed Prosveta
ascolta il file audio sotto la descrizione del blog, per info e citazione sull'autore
Bibliografia libreria online, ed Prosveta- Aivanhov
La chiave essenziale
Armonia e salute
La nuova Terra

L'armonia
L'uomo alla conquista del suo destino
Le potenze della vita
Centri e corpo sottili

giovedì 12 aprile 2007

MA COS'E' L'OMEOPATIA?

La medicina omeopatica è una scienza farmaceutica naturale che usa varie piante, minerali o animali in piccolissime dosi, per stimolare le difese naturali della persona malata. Le medicine sono scelte individualmente data la loro capacità di causare in dose infinitesimale quegli stessi sintomi che la persona “malata” sta avendo .
"Homoios" deriva dal greco e significa “simile” e "pathos" significa sofferenza o malattia. Poiché i sintomi che abbiamo in realtà sono gli sforzi che l’organismo sta facendo per ristabilire un equilibrio, è logico cercare una sostanza che causerebbe, in “dose infinitesimale”, sintomi simili alla malattia o disturbo in corso.
Quindi le medicine omeopatiche vanno “con” piuttosto che “contro” le difese naturali della persona.
In sintesi, l’omeopatia è composta da due metodi sistematici: la tossicologia e la casistica. Per primo l’omeopata trova i sintomi specifici (a livello fisico, mentale, emozionale), che le varie sostanze causano in dose infinitesimale. I testi omeopatici sono più dettagliati di molti altri dal punto di vista tossicologico.
In secondo luogo I’omeopata intervista i pazienti approfonditamente per scoprire la totalità dei sintomi (fisico, mentali, emozionali,) che la persona sta avendo.
L’omeopata cerca di trovare la sostanza che causerebbe sintomi simili e quindi li somministra in piccolissime dosi, preparate appositamente.
Sembra illogico che per curare si diano dosi di sostanze che causano sintomi simili al problema. Perchè questo?
Gli omeopati, come molti psicologi moderni, riconoscono che i sintomi rappresentano gli sforzi migliori dell’organismo per adattarsi e difendersi da vari stress ed infezioni.
Dato che il corpo non sempre ce la fa a gestire e risolvere stress ed infezioni, è importante trovare una sostanza in natura che abbia la capacità di imitare i sintomi di cui la persona sta facendo esperienza, per assistere il corpo nei suoi sforzi e per guarirsi definitivamente.
La legge dei “simili”, il principio base della omeopatia è persino usato in alcune terapie mediche “convenzionali", come per esempio trattamenti per allergie ed immunizzazioni. Questi trattamenti tuttavia, non sono pura omeopatia, poiché i rimedi omeopatici sono prescritti in modo più individuale, date in dosi molto piccole, ed usate per curare persone malate e prevenire il disturbo.
Gli omeopati usano dosi così infinitesimali, da non poter giustificare il cosìdetto “effetto placebo”/ psicologico. Come si spiega tutto ciò?
Sebbene non si comprenda precisamente come funzionino le medicine omeopatiche, c’è una chiara evidenza che esse sono attive e che possono guarire.
L’omeopatia è diventata famosa in Europa e USA durante il secolo 19°, dato il suo successo nel curare molte patologie infettive che imperversavano nell’epoca, inclusa la febbre gialla, la scarlattina, il colera e molte altre.
Il tasso di mortalità in ospedali omeopatici era tra la metà ed un ottavo di quelli in ospedali di medicina convenzionale.
Si è potuto dimostrare che le medicine omeopatiche funzionano anche con i bambini molto piccoli e su vari animali (inclusi cani, gatti, cavalli e persino mucche), dove è molto improbabile che possano agire come dei “placebo”.
Gli omeopati ritengono che coloro che sono trattati con rimedi omeopatici per malattie croniche, a volte mostrano un peggioramento temporaneo nei loro sintomi poiché vengono stimolate le difese organiche.
Una “crisi di guarigione” a volte è necessaria per raggiungere la guarigione stessa.
Anche qui… è molto improbabile che il peggioramento sia la risposta di un effetto placebo.
Si sono pubblicate anche delle ricerche scientifiche in alcune riviste mediche ed altre pubblicazioni scientifiche, per esempio sul British Medical Journal (February 9, 1991) dove si indicò che erano state fatte 107 prove cliniche, 81 delle quali avevano mostrato che le medicine omeopatiche davano dei benefici.
Le piccolo dosi usate in omeopatia hanno effetto solo se la persona ha ipersensibilità alle dosi stesse.
Se alla persona viene data la medicina sbagliata, non succede nulla.
Mentre se viene somministrata la medicina giusta, questa agisce come un catalizzatore per le difese della persona.
In ogni caso le medicine omeopatiche non hanno controindicazioni.
Omeopatia nel mondo …
Francia, Inghilterra, Germania, Grecia, India, Pakistan, Brasile, Argentina, Messico e Sud Africa sono i Paesi dove si usa maggiormente. Circa il 40% dei Francesi fa uso di omeopatia,e il 39% dei medici francesi hanno prescritto medicine omeopatiche. Circa il 20%dei medici tedeschi utilizza questi rimedi naturali e il 45% dei medici olandesi li considera efficaci.
Secondo un articolo del British Medical Journal (June 7, 1986), il 42% dei medici britannici manda pazienti agli omeopati.
L’omeopatia è particolarmente famosa India dove esistono più di 120 scuole omeopatiche della durata di 4 anni.
Sintesi e traduzione di Cristina Bassi, dall’articolo di Dana Ullman, M.P.H.
Bibliografia libreria online
Omeopatia, cause e decorso
Omeopatia per i vostri bambini
Manuale pratico di omeopatia
Omeopatia in ginecologia
Omeopatia per l'anima
Omeopatia moderna
Omeopatia, guida alle più comuni malattie
Omeopatia e interpretazione dei sogni

martedì 10 aprile 2007

NUOVI RIMEDI FLOREALI PER "MALI" MODERNI...

Da molti anni i laboratori Sardinian Flower Remedies sono specializzati nella raccolta dei fiori e nella relativa preparazione delle Essenze Floreali secondo il metodo del dr. Bach: una metodologia che negli ultimi anno ha preso sempre più piede e famigliarità nelle terapie olistiche.
Nella floriterapia non troviamo le parti fisiche del fiore (non è fitoterapia) ma solo la sua "informazione", dunque il suo messaggio vibrazionale, che sul nostro piano comportamentale umano si traduce in attitudini, tratti della personalità ed emozioni.
E' soprattutto in Sardegna che vengono raccolti i fiori nella massima espressione del ciclo vitale della pianta, scegliendo il periodo balsamico migliore.
In aggiunta ai classici "38 rimedi Bach", nei Sardinian Flowers troviamo anche altri 46 rimedi di grande efficacia, a cui se ne sono aggiunti negli ultimi anni altri 20: un aggiornamento necessario per stare nei tempi presenti, che mutano e con loro anche le probelmatiche mentali, i contesti socio-culturali, certo diversi da quelli in cui si trovò il padre della floriterapia, il dr Bach appunto.

Eccone alcuni:
L'ACHILLEA FORMULA SPECIALE , già presente nei tradizionali rimedi sardi ma ora arricchita ulteriormente dall'apporto di acqua marina, il cui sale favorisce le forze formatrici della pianta e le conferisce maggiore potere nell'aiutarci a contrastare le energie di distruzione del pianeta, permettendoci di rafforzare il nostro campo energetico. Il rimedio, perfezionato, per i rischi moderni di inquinamento elettromagnetico, nucleare, atmosferico.
L'ANAGALLIDE utile in situazioni di stress e tensioni dovute a eccessivo controllo e paura nei confronti della società.
L'ANGELICA, che in questo mondo sempre più materialistico ci aiuta a collocare le nostre intime sofferenze, favorendo la comprensione della vera causa di tali processi. Ci fa da protezione e da guida nel cammino della trasformazione.
La BELLA DI GIORNO utile in presenza di abitudini nocive (alcol, droghe, fumo), essa stimola le nostre energie positive per voler affrontare un cambiamento radicale e ci spinge all'utilizzo del nostro potenziale per esprimere quella personale bellezza interiore, offuscata da tali dipendenze.
Il CINOGLOSSO, quando si considerano le manifestazioni umane solo dal punto di vista materiale, quando si ignorano la spiritualità e la sensibilità personali e quelle di chi ci sta accanto, quando si concentra tutta l'attenzione sul corpo fisico e la sua apparenza.
La DATURA, quando c'è la paura di affrontare la morte e, nei profondi processi di trasformazione, quella di abbandonare il proprio ego. Normalmente questo fiore viene chiamato "la tromba degli angeli": agisce perciò da ponte tra la nostra anima e questo mondo angelico.
L'ELLEBORO, che combatte l'amarezza e la tristezza legate a dubbi esistenziali, nonchè la paura di invecchiare. E' ciò che comunemente chiamiamo "bucaneve": aiuta ad accettare con entusiasmo la vita e ad entrare in età matura con consapevolezza e gioia.
L'ESCOLZIA, detto il papavero della California, aiuta chi cerca sostegno fuori da sé stesso e chi è attratto dal glamour, dai fenomeni abbaglianti ed illusori che portano al fanatismo. Aiuta la purificazione psichica.
L'EUCALIPTO, aiuta a stimolare la ghiandola del timo (chakra del cuore), che aiuta la produzione di emoglobina (proteina che trasporta ossigeno nel sangue). E' quindi di aiuto a coloro che hanno difficoltà di respiro e soffrono di asma, dato che rafforza quelle parti del corpo che presentano carenze di ossigeno. Con questo ricorda che dispiaceri, ostilità nei rapporti interpersonali, inimicizie, incomprensioni portano a disturbi psicosomatici che si traducono sul piano fisico anche come problemi polmonari e respiratori.
Il MAIS aiuta coloro che non sanno integrarsi con la società e i suoi sistemi, che non accettano di vivere in ambienti urbani affollati e congestionati e rifiutano, sentendosi disadattati e disorientati, il contatto con le moderne tecnologie.
Bibliografia libreria online:
Il Grande Libro dei Fiori di Bach
Guarire con i Fiori, E. Bach
Fiori di Bach in ginecologia
Manuale di floriterapia
Fiori australiani
Guarire con l'anima delle piante
I fiori e la loro anima
Curarsi con pietre e fiori di Bach
Analisi comparata delle essenze
Le carte dei fiori di Bach

sabato 7 aprile 2007

NON MANGIARE CIBI TROPPO ACIDI...

Cayce sosteneva, in una perfetta visione olistica della salute, che se la nostra dieta o il nostro stato emotivo hanno alterato l'equilibrio di tutto il sistema rendendolo acido, anche le funzione del sistema linfatico e del fegato vengono compromesse.
Linfa e fegato sono ostacolate dagli stress di un sistema iper-acido, soprattutto il fegato poichè così deve lavorare sodo per eliminare le tossine e di conseguenza non è in grado di produrre gli enzimi alcalini così tanto necessari per l'assimilazione dei nutrimenti vitali nel sangue.
Il metabolismo così si rallenta e gli scarti si accumulano nell' intestino tenue e il corpo inizia a riassorbire le sostanze tossiche, che lo rendendo ancor più acido. Ha inizio così una spirale discendente, difficile da raddrizzare ma...non impossibile!
La soluzione di Cayce, rintracciabile nelle sue "letture" (specificate sempre da un numero che sta accanto alle citazioni), ci ricorda che 2 sono appunto le cause principali della iperacidità: una riguarda la dieta (NON bisogna mangiare troppi cibi acidi) l'altra le nostre emozioni e pensieri negativi.
"(i cibi acidi sono) ...Tutti quelli che combinano i grassi con gli zuccheri. Gli amidi hanno naturalmente la tendenza alla reazione acida. Ma una dieta normale produce circa dal 20% all' 80% di sostanze alcaline. 1523-3
"Gli zuccheri, nel complesso quando vengono combinati con amidi, producono acido".
877-28
"Mantieni quei cibi che sono prevalentemente alcalini; cioè, non mangiare le carni rosse—come il roastbeef o gli arrosti pesanti che hanno molto grasso. Niente cibi fritti".2710-1
"Il succo di limone è un buon alcalinizzante". 1709-10
"(...) non combinate anche i frutti acidi di reazione alcalina con gli amidi, se non è pane integrale! Cioè agrumi, arance, mele, pompelmi, lime o limoni o anche succhi di pomodoro. E non consumate i cereali (che contengono una quantità di amidi maggiore degli altri) nello stesso pasto con gli agrumi. 416-9
Per ciò che riguarda invece la correzione delle emozioni e pensieri negativi...il lavoro è molto complesso e può essere lungo, ma non rinunciatevi!!
Alcune vie importanti per attuarlo:
- la meditazione,
- la preghiera,
- il counseling con un esperto,
- delle letture coerenti al problema,
ma soprattutto... la determinazione, l'intento e l'impiego della volontà personale a lasciar andare le emozioni negative (stress, rabbia, rancore, angoscia, paura etc)!
Una buona dose di onestà personale, inoltre, aiuterà ad identificare gli schemi di pensiero negativi e a comprendere che è possibile una trasformazione in positivo.
Bibliografia libreria online
La Dieta pH
La dieta acido-base
Alimentazione Yoga, Yogananda

mercoledì 4 aprile 2007

IL CORPO E' IL RISULTATO

Quasi un secolo fa il sensitivo Edgar Cayce (USA) stupì i dottori del suo tempo con i suoi suggerimenti – provenienti dal suo stato autoipnotico/inconscio - su come un corpo potrebbe essere guarito indipendentemente da quale sia la diagnosi. Oggigiorno il mistero resta, ma sembra che stiamo cominciando a farcene un’idea. I readings di Cayce (le sue “letture”) dissero che tutte le malattie possono essere invertite, che non ci sono malattie incurabili.
Come esseri umani creati nell’immagine di Dio, è parte della nostra eredità avere un corpo equilibrato e sano.
Il guaio è che facciamo delle cose con il nostro corpo che non dovremmo fare. Cayce affermava che: “ lo Spirito è la vita, la mente è il costruttore e il fisico ne è il risultato”.
Allora, che cosa si può fare nel contesto di ciò che siamo come corpo, mente e spirito ?
“... agisci nel modo che permetta alla natura di aggiustare se stessa - perché questo - questo sarebbe bene ricordare a tutti i medici di ogni tipo: che essi possono soltanto aiutare la natura ad aggiustare se stessa. Non potete forzare la natura a fare alcunché, soltanto aiutarla ad aggiustare se stessa per affrontare le condizioni.” Lettura 2519-3
Bibliografia libreria online
I Colori e le letture di Edgar Cayce
I Resoconti Akashici - Il Libro della Vita

LA SALUTE RACCONTATA DAL CORPO...

Dal testo in inglese pubblicato in Bulgaria da Bialo Bratstvo, Health and Sickness, in cui il dr Vassil Velev ha raccolto una serie di insegnamenti impartiti da Peter Deunov, legati alla salute:
- Ci sono dei segni sopra le unghie, che rivelano le condizioni di salute dell’organismo. Questi segni devono essere studiati. Non spaventatevi, studiate i sintomi delle malattie ma anche il modo di abolirle (82, 198-199). Ogni preoccupazione agisce sulle unghie.
- Per vedere se una malattia o se una sindrome è imminente, osservate le vostre unghie. Se alcuni pallini bianchi appaiono sulle vostre unghie, dovrete sapere che andrete sicuramente incontro a qualche tipo di malattia. Se i pallini sono nella vostra mano destra essi hanno un significato, mentre se sono sulla mano sinistra ne hanno un altro. Perfino un leggero, piccolo puntino bianco sulle vostre unghie può essere un sintomo di qualche stato non salubre.
- Un pallino bianco sulle vostre unghie vi segnala una grande tensione del sistema nervoso, che vi condurrà alla malattia. Se notate un puntino bianco sulle vostre unghie, reagite immediatamente, fate entrare nella vostra mente un’idea grandiosa che permetterà di calmare il vostro sistema nervoso. Questi puntini appaiono anche durante violente emozioni. Non c’è da spaventarsi quando appaiono questi punti bianchi. Sono solo un’avvertimento, dei sintomi che ci dicono che dobbiamo prenderci cura di uno stato di malattia che sta arrivando. (45, 57-58)
- Il puntino bianco sulle vostre unghie segnalano una anomalia nel sistema nervoso. Questi puntini bianchi sono similari ai puntini sul sole. Più puntini ci sono nel sole, più energia e abbondanza c’è nella natura. Lo stesso è per l’uomo che ha i puntini bianchi sulle unghie. Lui è estremamente attivo, fornisce un sacco d’energia e il risultato è che diventa completamente esausto. Per fare andare via questi puntini bianchi, l’uomo deve concentrare la propria mente su alcuni pensieri. In 2 o 3 mesi può cosi’ eliminare i puntini sulle sue unghie. (54, 77-78)
- Seguite i cambiamenti delle vostre unghie. Lo stato delle vostre unghie prevederà lo stato della vostra salute per i prossimi vent’anni. Se queste malattie sono ereditarie, li potete affrontare in modo naturale e saggio. Preoccupatene prima, in modo che quando la malattia arriverà, riuscirete a superarla facilmente, anche se dovrete affrontare alcune sofferenze. (6, 91-96).
Bibliografia libreria on line
Il sistema cranio sacrale, equilibrio del sistema nervoso
Il corpo mentale
I fondamenti scientifici delle relazioni mente-corpo
Come le Emozioni influenzano il Cervello
Il potere curativo della mente


LE BASI SPIRITUALI DELLA MEDICINA

La medicina occidentale, con tutti i mezzi di cui dispone oggi (…) è straordinaria! Perché allora, invece di guarire la gente si ammala sempre di più? Oggi forse su tutta la Terra, non esistono nemmeno due persone in buone condizioni ed inoltre nuove malattie, finora sconosciute, si diffondono sempre più. (…) Sappiamo bene che le industrie gettano i loro rifiuti nelle acque, che l’aria è inquinata da ogni genere di gas e di fumi tossici, che i campi vengono concimati con sostanze chimiche etc (…) Questo però è soltanto l’aspetto materiale del problema.
Le vere cause delle malattie risiedono altrove e precisamente nel nostro modo di pensare, di sentire , di agire, ma di questo aspetto non si parla mai. Nessuno spiega che certi pensieri e sentimenti sono all’origine di stati di agitazione e di intossicazioni e così si cerca di porre rimedio alle deficienze fisiche unicamente somministrando medicine. In realtà la gente non sa che le vere cause che possono distruggerci o rigenerarci sono i pensieri e i sentimenti che nutriamo dentro di noi.
(…) Ci sono ancora molte cosa da capire e cioè che l’invisibile domina il visibile, che il mondo sottile domina il mondo fisico e che lo spirito ha supremazia sulla materia. (…) L’uomo ha in sé tutti gli elementi per opporsi alla malattia (…) con la volontà e con il pensiero.
(…) Molti disturbi sono la conseguenza della disarmonia che si insinua nella vita interiore degli esseri umani, nei loro pensieri, sentimenti, etc. La medicina e la psicologia hanno attribuito a questi tipo di disturbi termini scientifici di ogni genere mentre io continuo a usare un vocabolo semplice, che spiega molte cose e li chiamo semplicemente disarmonia.
Da: Armonia e salute, ed Prosveta, OM Aivanhov (nella foto)
Bibliografia libreria on line
La seconda nascita
La chiave essenziale
Vita psichica, elementi e strutture
Lo Yoga del sole
Il lavoro alchemico ovvero la ricerca della perfezione