IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

venerdì 28 dicembre 2007

DISTURBI FEMMINILI: UNA PIANTA AMICA

La tradizione di usare l'agno casto per trattare problemi associati al ciclo mestruale, è vecchia di oltre 2500 anni. Deriva dalle bacche di Vitex Agnus Castus: una utilissima fitomedicina che è stata una dei maggiori rimedi ginecologici nella maggior parte delle culture.

L'estratto agisce sulla ghiandola pituitaria, per equilibrare le fluttuazioni ormonali, quindi è utile nel trattamento di un' ampia gamma di disturbi, inclusa la sindrome premestraule (PMS), mestruazioni dolorose, menopausa (particolarmente utile nelle "vampate"), ovaio policistico ed alcune altre cause di infertilità. Efficace anche per stimolare produzione lattea nelle lattanti.
E' reperibile in molte forme: dalla tintura madre, alle capsule, alle pillole, quindi il dosaggio dipende dal concentrato dell'estratto.


L'agno casto veniva associato alle feste dell'antica Grecia, particolarmente quella tenuta in onore della dea Demetra, dea dell'agricoltura, della fertilità, del matrimonio. Le donne che restavano "caste" durante le festosità, usavano ad ornamento le gemme dell'albero.


Nell'antica Roma, le vergini vestali lo portavano come simbolo di castità. Secondo la mitologia greca , Era, sorella di Zeus (Giove), considerata come protettrice del matrimonio, si diceva fosse nata sotto un albero di agno casto.


Le novizie che entravano in monastero, camminavano su un sentiero cosparso di gemme di agno casto: un rituale che pare continui ancora nel presente in alcune regioni italiane.

Bibliografia: http://www.stevenfoster.com/education/monograph/vitex.html

giovedì 27 dicembre 2007

OMEOPATIA: SALVIAMOCI DALLA MALA INFORMAZIONE!

"(...) The Lancet" chiama l'Omeopatia "acqua fresca" e, se lo dicono loro, possiamo stare certi che cosi e'! Dice il geniale collega Fernando Pitera' , omeopata e docente presso l'Universita' di Milano: se tale e' (acqua fresca ), dovrebbero spiegarci perche' in molti farmaci allopatici (chimici ) per l'Hiv, nel "bugiardino" si sconsiglia l'assunzione di Omeopatici..., a meno che non vogliano sconsigliare anche di assumere acqua fresca!
Siamo ormai al grottesco, il cittadino, con le liberta' accerchiate, "guidato" nel gregge delle scelte, a qualsiasi livello.
E le scelte sono mediatiche, propinate con tecniche di suggestione e di sequestro del "diritto alla conoscenza".
Quando si rischia di perdere il confronto, si alzano i polveroni e si lustrano gli specchi, cosi' nuove allodole ci si adagino.

Ma il confronto sul piano medico lo hanno gia' perso da un pezzo. Sono tutte le malattie degenerative, croniche e cronicizzate, debilitanti sul piano della qualita' della vita, che non trovano conforto alcuno nella "scienza allopatica" perche' ne sono la loro stessa cagione.

Il Mahatma Gandhi asseriva che "l'Omeopatia e' il metodo terapeutico piu' avanzato e raffinato che consente di trattare il paziente in modo economico e non violento". "I Governi devono incoraggiarla e promuoverla".

Come regalo del Santo Natale della Cristianita' da parte della Chiesa di Roma, a tutti i fedeli del mondo, sarebbe cosa buona e giusta se il pontefice Vescovo di Roma, asserisse, nella continuita' storica, che, oltre all'amore corrotto degli adulti verso i bambini, riferendosi alla "sacralita'" del corpo trovasse spazio, in una reiterata difesa, anche l'amore per l'integrale biologica natura dell'uomo, e tale non puo' che prescindere dalla madre natura, del quale gli stessi uomini sono figli. E se sono figli di madre natura, sono immagine e somiglianza della natura, e di Dio. Perche' se Dio esiste, e' natura, e la natura e' Dio" .
Benjamin Rush, firmatario della Dichiarazione d'Indipendenza Usa asseriva: "Se non mettiamo la libertà di cure mediche nella costituzione, verra' il tempo in cui la medicina si organizzerà, piano piano e senza farsene accorgere, diverrà una dittatura. E il tentativo di limitare l'arte della medicina solo ad una classe di persone rappresenterà la Bastiglia della scienza medica".
Da: Un Santo Natale per la Divina Omeopatia, di Giuseppe Parisi

lunedì 24 dicembre 2007

LA SALUTE CON LE VIBRAZIONI E LE ONDE

Georges Lakhovsky iniziò a compiere, nella Parigi del 1923, alcuni esperimenti mediante l’applicazione di onde corte, con risultati a dir poco sconvolgenti in campo fisico ma anche, e soprattutto, in campo medico. Queste correnti ad alta frequenza, infatti, sono in grado di agire, con un effetto termico, anche sulle cellule viventi, distruggendo microbi nell’organismo e soprattutto nelle cellule neoplastiche.

Lakhovsky si servì nei suoi esperimenti di uno strumento di sua invenzione, il “Radio-cellulo-oscillatore”, che di lì a poco avrebbe conosciuto grande sviluppo non solo in Francia, ma nel mondo intero.

Nel libro Radiazioni e Onde vengono riportati i risultati ottenuti in diversi ospedali parigini, le annotazioni di diversi scienziati in merito agli esperimenti di Lakhovsky, oltre alle relazioni tenute al Congresso Internazionale di Vienna, sulle applicazioni della medicina vibrazionale (basata sullo studio delle onde corte) nella cura di malattie gravi, incluso il cancro.

Georges Lakhovsky individuò la correlazione dell'irraggiamento cosmo-tellurico con l'insorgenza di infinite patologie degenerative quali il cancro e la leucemia infantile. In oltre 50 anni di studi e ricerche Georges Lakhovsky ha prodotto infinite testimonianze scientifiche sulle degenerazioni cellulari generate dall'irraggiamento geopatico. Dopo aver individuato le cause dell'insorgenza delle principali malattie, Lakhovsky scoprì il rimedio che gli permise di salvare decine di migliaia di persone, animali e piante. Nel corso degli anni, i suoi circuiti oscillanti aperti resero possibile ristabilire le armoniche vibrazionali che consentivano alle cellule, in via di degenerazione, di riequilibrarsi e quindi guarire. Il grande ricercatore, grazie alla sua scoperta, ottenne straordinarie guarigioni su soggetti che la classe medica del tempo aveva diagnosticato inguaribili. Illustri cattedratici, medici, ricercatori hanno adottato le metodologie messe a punto da Lakhovsky perfezionandole e divulgandole, sia a scopo preventivo che terapeutico. Georges Lakhovsky nacque nel 1870 a Illia, in Russia, si laureò in Ingegneria nel 1894: recatosi a Parigi per perfezionare gli studi universitari, non rientrò più in patria e visse in Francia sino alla morte.Dal 1926 al 1938 scrisse 21 libri, tradotti in diverse lingue. Morì nel novembre 1942, lasciando alla medicina una porta aperta verso le nuove cure cosmo-vibrazionali.

sabato 22 dicembre 2007

DIABETE: I RISCHI DELL' AVANDIA

L'Avandia, un farmaco tra i più venduti per il diabete, pare abia ricevuto la sua estrema unzione. Risulterebbe dannoso come temuto e sospettato da molti: questo è ciò che ha confermato uno studio recente.
Può aumentare drammaticamente i rischi di attacchi cardiaci (infarti). Il suo produttore, la GlaxoSmithKline (GSK), sta faticando duramente dalla primavera scorsa per trovare soluzioni che limitino il danno. Nonostante la preoccupazione di voler dimostrare che il farmaco è sicuro, nel mondo anglosassone, l'Avandia è già stata etichettata come "Vioxx della GSK’.

Le vedite che ammontavano a 9.2 milioni di dollari al giorno, si sono immediatamente ridotte ed è improbabile si ristabiliscano, secondo le indicazioni di un nuovo studio proveniente dalla University of Toronto. E' un quadro piuttosto fosco quello che dipinge questo ente, dopo aver studiato i profili salutistici di 159026 pazienti a cui fu somministrato il farmaco o similare della famiglia TZD, designato a curare il diabete di tipo II.

I ricercatori hanno scoperto che il 19 per cento, alias 30265 persone, morirono di insufficienza cardiaca congestizia (CHD congetive heart failure ), mentre un ulteriore 7,9 per cento pur avendola riusci a sopravvivere, non ultimo un numero analogo ebbe infarti cardiaci. Per i ricercatori comunque i rischi sono da associarsi unicamente all'Avandia.

Fonte: Journal of the American Medical Association, 2007; 298: 2634-43).

OMEOPATIA: CONFERME DALLA SCIENZA

Quegli scienziati e quei medici che dichiarano che l'omeopatia è una "bufala" a causa dell'effetto diluizione, non comprendono le qualità dell'acqua, come ha affermato un autorevole chimico:
Rustum Roy, prof. di ricerca di materiali presso l' Arizona State University. Roy afferma che l'acqua ha in effetti una memoria e può contenere elementi di una sostanza originaria anche se è stata successivamente diluita un milione di volte.
Per la più parte degli scienziati questo è impossibile, ma, afferma Roy, questo accade perchè non hanno studiato l'acqua in modo approfondito.
Anche il Prof Martin Chaplin della South Bank University in London, afferma:
“Sentiamo una simile retorica ascientifica da scienziati diversamente sensibili, con una visione ristretta dell'argomento e senza un esame o apprezzamento di tutto il corpo delle evidenze"
Il Prof Eugene Stanley della Boston University ha catalogato 64 cambi di proprietà altamente anomali in acqua pura, che, secondo gli scenziati che si occupano di materiali, significa che ci deve essere lo stesso numero di diverse strutture dell'acqua, o, come lui stesso lo definisce, di polimorfismo
Fonte: The Guardian, December 19, 2007.

lunedì 17 dicembre 2007

LATTE BIO:' OK PER LA SALUTE

Alcune ricerche indicano che questo alimento aiuta lo sviluppo dei bambini e li difende da malattie legate all'inquinamento. Esente da antibiotici e molto più ricco di vitamine ed acidi grassi essenziali, come gli Omega 3, utili per lo sviluppo cerebrale dei bambini, il latte biologico è un prezioso alleato della salute dei cittadini di ogni età, soprattutto in contesti abitativi interessati da un alto inquinamento atmosferico. La conferma viene dagli studi scientifici pubblicati recentemente e condotti in Inghilterra e Danimarca dai quali emerge che il latte biologico ottenuto da bovini alimentati seguendo i disciplinari dell'agricoltura biologica ed allevati nel rispetto della loro salute e benessere, senza l'uso di prodotti chimici, presenta livelli elevati di vitamina E (il 50% in più), di acidi grassi essenziali Omega 3, di sostanze antiossidanti naturali ed il 75% in più di betacarotene (che il nostro organismo trasforma in vitamina A). Ulteriori conferme vengono anche da uno studio olandese condotto a Maastricht e Driebergen: le mamme che durante la gravidanza e l'allattamento bevono latte biologico aiutano i loro bambini a combattere eczema, asma ed allergie, patologie in aumento nei paesi occidentali (i dati confermano che ne soffre un terzo dei bambini) anche a causa dell'inquinamento generalizzato e dell'aumento dello smog.L'assunzione di latte e latticini biologici da parte delle madri si traduce nella produzione di latte materno che fornisce ai bambini una certa protezione, se non addirittura l'immunità contro le sostanze allergeniche, le difficoltà respiratorie e l'insorgenza di eczemi; questo sia nella fase intrauterina che nell'allattamento.

fonte: http://www.greenplanet.net:80/content/view/20366/1/