IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

mercoledì 14 aprile 2010

L'EDTA E LA TERAPIA CHELANTE PER MALATTIE DEGENERATIVE

"La terapia chelante ha notevoli applicazioni sia in ambito preventivo che in varie patologie degenerative. Essa si avvale principalmente dell'utilizzo di un aminoacido di sintesi: l'edta (acido etile diammino tetracetico). L'edta è una sostanza chimica che rimuove i metalli indesiderabili, attraverso la chelazione (legame elettrochimico) dai liquidi o tessuti con i quali viene a contatto.

Alcuni metalli, quali il piombo, il mercurio ed il cadmio risultano essere tossici per l'organismo se i loro livelli eccedono la norma. Sul principio che tutti i metalli, se in eccesso, risultano essere tossici per la salute dell'individuo, si basa la terapia chelante. Infatti l'edta normalizza la distribuzione di molti elementi metallici nell'organismo, riduce il metabolismo del calcio e del colesterolo mediante l'eliminazione dei loro cataboliti (prodotti chimici finali) che risultano essere la causa della loro tossicità per il danno che consegue alle membrane cellulari.


La terapia chelante è applicata al fine di ridurre l'indurimento delle arterie, meglio conosciuta come arteriosclerosi. Questa malattia risulta essere causata da molteplici fattori, tra i quali appunti, l'accumulo abnorme di metalli e del calcio. L'arteriosclerosi e' come noto la causa principale degli accidenti vascolari: infarto del miocardio, ischemia cerebrale, insufficienza vascolare periferica.
 
La terapia chelante di per sé è una potente terapia antiossidante: si avvale oltre che dell'edta di tutto un corollario di altri antiossidanti, risultando così la migliore terapia anti radicali liberi e di conseguenza di ringiovanimento cellulare. Si e' visto che gia' dopo le prime dieci sedute di terapia chelante si ha un benefico effetto sui legami crociati di tutti i tessuti. La terapia chelante è il trattamento di scelta per la rimozione dei metalli tossici e per la prevenzione dei danni da radicali liberi da loro provocato. Questa è una terapia in voga da ormai più di quarantanni negli U.S.A".

Fonte: http://www.terapiachelante.it/index2.htm

2 commenti:

dida ha detto...

mi e stato diagnosticato il parkinson 5 anni fa ,per 30 anni ho svolto il lavoro di parrucchiera , e so che i colori contengono piombo ,posso trarre giovamento con la terapia chelante? qualcuno me lo saprebbe dire? luisa

macri ha detto...

Luisa, penso anche che la ZEOLITE ti sia molto utile. Eventualmente contattami in info@thelivingspirits.net
per saperne di più
saluti