IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

mercoledì 12 maggio 2010

UN NUOVO TERREMOTO AD HAITI: QUELLO DELLA MONSANTO CHE REGALA VELENOSE SEMENTI

"Il terremoto di Haiti del 12 gennaio scorso, per qualcuno è stata una fortunata pausa business. L'azienda transnazionale Monsanto sta offrendo ai contadini del Paese un dono mortale di 475 tonnellate di sementi OGM, insieme a fertilizzanti e pesticidi associati, che saranno distribuiti gratuitamente dal progetto WINNER supportato dall'Ambasciata USA di Haiti.

Gli Haitiani sanno che la Monsanto fece l' "Agente Arancione", il defoliante che fu spruzzato sul Vietnam dagli aerei USA durante il tempo di guerra, avvelenando sia  i soldati USA che i civili vietnamiti?

Gli Haitiani sanno che queste sementi OGM sono state dichiarate pericolose da molti Paesi? Esse arrivano spesso in un "kit Monsanto", insieme ad un erbicida che si chiama "Roundup," che contiene glifosato . Nella mia nativa Bretagna, ha già inquinato l'acqua del rubinetto. Ma la Monsanto insiste col dire che il suo prodotto è biodegradabile.

Un ex impiegata della Monsanto, Linda Fischer, è appena stata nominata capo dell'Ufficio USA per la Protezione Ambientale (US Environmental Protection Agency (EPA), che monitorizza questioni ambientali. E' come dare al gatto il compito di prendesi cura della salute del topo.

Monsanto ha già iniziato a distribuire  le sementi di  mais OGM a Gonaïves, Kenscoff, Pétionville, Cabaret, Arcahaie, Croix-des-Bouquets e Mirebalais. Presto ad Haiti ci saranno solo sementi Monsanto. Quindi addio alla indipendenza dei contadini. La Monsanto ha recentemente investito 550 millioni di dollari in Brasile per produrre l'erbicida Roundup nello stato nord-est di Bahia. Ma sembra che lo Stato si stia rivoltando contro l'azienda.

Monsanto sta pubblicizzando le sementi come un dono generoso. Ma i contadini Haitiani che desiderano usarli per i raccolti futuri, le dovranno pagare le royalties.

Il rappresentante Monsanto ad Haiti es Jean- Robert Estimé, che è stato Ministro degli Esteri sotto la dittatura della famiglia Duvalier, che è durata 29anni".
by Fr. Jean-Yves Urfie, traduzione Cristina Bassi
fonte:  http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=19113

Fr. Jean-Yves Urfie, è membro del'Ordine del Santo Spirito ed è un ex insegnante di chimica al Collège Saint Martial, Port-au-Prince.

martedì 11 maggio 2010

Un fungo raro e pericoloso si sta diffondendo in Canada e USA...

Giusto per tenerci allenati a non cadere in isterie collettive su argomenti di salute, riporto nel seguito una notizia Reuters del 22 Aprile 2010, che sintetizzo in questa traduzione:


"Un fungo tropicale raro e potenzialmente mortale si sta diffondendo in Canada e USA. E’ il Cryptococcus gattii, che solitamente infetta pazienti trapiantati ed affetti da AIDS e persone con un sistema immunitario compromesso; il nuovo ceppo riscontrato, tuttavia, è geneticamente diverso, dicono i ricercatori".
Agenza Reuters, 22 aprile 2010.

Le nostre scoperte suggeriscono che è probabile il fungo si espanda nelle regioni limitrofe e potrà alzare il livello di guardia salutistico". Il nuovo ceppo sembra essere insolitamente letale, con un tasso di mortalità di circa il 25 per cento tra i 21 casi americani analizzati - hanno detto.

"Dal1999 per tutto il 2003, i casi furono ampiamente circoscritti a Vancouver Island," si legge nel documento.
"Tra il 2003 e il 2006, si è diffuso nella limitrofa British Columbia e quindi in Washington e Oregon dal 2005 al 2009. Sulla base di questa traiettoria di espansione, la diffusione può continuare nelle regioni limitrofe della California del Nord e forse anche oltre."

Il fungo a forma di spore può causare sintomi in persone e animali due settimane e oltre la loro esposizione alla sua influenza.

Questi sintomi includono tosse che può durare per settimane, dolore acuto alla cassa toracica, mancanza di respiro, mal di testa, febbre, sudori notturni e perdita di peso. Si è anche manifestato in gatti, cani, alpaca e pecore. Il freddo può uccidere il fungo e il cambio climatico può aumentare la sua diffusione, cosi dicono i ricercatori".

Eccoci, sentivamo la mancanza di una potenziale minaccia invisibile sulla salute, “che potrebbe allertare seriamente le nazioni”. Chissà perché non sembra una notizia originale. Ingrid Naiman, erborista americana senior di lunga data ed esperienza la pensa cosi:

“La realtà è che le strane ragioni per cui si possa essere vittime di questa minaccia sono meno di quelle per cui essere colpiti da un fulmine; ma siccome "i poteri" fanno aumentare la paura e questa scatena e promuove isteria, diamo una occhiata ai fatti. Prima di tutto, rileggere il commento che dice “raro ma pericoloso”; cosa leggete: solo “raro” o solo “pericoloso”?

Mio padre, che aveva un bizzarro senso dell’umorismo, era solito raccontare barzellette. Come questa: "le statistiche sono come i bikini: ciò che rivelano è ovvio, quel che nascondono è vitale”.

Dunque dal 1999 sembra che 19 persone in Canada e in USA siano morte a causa di questo “raro fungo”. Caspita, questa è proprio una epidemia, non è vero? Ma certo, potrebbe peggiorare dunque dovreste stare chiusi in casa e rendere la vitamina D in pillole oppure vivere la vita come normale , curarvi del vostro giardino e attendere che il Destino venga a farvi visita per il vostro momento di rendezvous.

Personalmente, opto per la seconda possibilità.

I funghi sono sostanzialmente tossici proporzionalmente al “cibo” che mangiano. Dunque se usiamo orribili sostante chimiche per far si che le nostre case resistano alle termiti, la muffa che eventualmente crescerà sarà infinitamente più tossica di quella che si presenta in altri luoghi.

Detto questo, il Cryptococcus gattii è un lievito. Quando gli esperti scrivono diavolerie su quanto strano sia che le persone che non sono compromesse con il sistema immunitario, soccombono alla malattia (5 sulle 21 note per essere infette in USA), stanno semplicemente rigurgitando gli errori dei loro libri di testo.

L’industria medica e quella assicurativa, vogliono insistere sul fatto che per essere vulnerabili ai fughi, bisogna che uno sia già in deboli condizioni.

Ma lasciatemi dire i fatti come li conosciamo. Circa il 25% della popolazione mostra reazioni decisamene allergiche ai funghi. A queste persone è stato dato l’incentivo di cercare una causa per il loro triste stato e cosi eliminare il rischio. Il restante 75% è cieco al pericolo e potrebbe essere grandemente infettato ma non mostra reazioni allergiche.

Ci sono molte spiegazioni possibili per questo. Una di queste è che non sono affatto allergici, ma l’altra è che non possono generare segni d’allerta poiché sono fondamentalmente compromessi e non lo sanno.

Mentre le allergie sono una sfumatura, sono solo sintomi di un problema, il problema invece più grande è con i fughi: non è che le persone possano essere allergiche, ma che i funghi ci colonizzano e consumano. Possono compromettere completamente un polmone o il cervello o qualsiasi altro luogo stiano abitando.

Non hanno ali o gambe, quindi hanno bisogno di una assistenza per essere trasportati e questa giunge da creature che si muovono bene come il vento. I funghi si infiltrano tuffando le ife nelle fonti di cibo. Queste ife sono piene di cattivi acidi che servono per “rompere” i cibi.

Poiché I funghi non hanno stomaci, gli acidi delle ife servono per funzioni simili a quelle delle secrezioni gastriche, normali per il regno animale. Anche i funghi hanno funzioni metaboliche. Possono secernere micotossine per ammorbidire I loro cibi ed emettere poi gas nocivi dopo i “pasti”.

La modalità normale di infezione è quella di inalare perciò l’organo più vulnerabile sono i polmoni ma l‘altra possibilità è l’ingestione. Inoltre, poiché c’è una circolazione nel corpo, qualsiasi fungo può sostanzialmente essere ricollocato attraverso la circolazione dei liquidi. Sono dei surfisti eccellenti…

Al microscopio ho potuto osservare come certe erbe possano rompere le ife e quindi vedere le cellule bianche attaccare esattamente nelle posizioni in cui le prime sono state rotte. Ovviamente tutto questo è affascinante da vedersi.

Ci sono almeno due benefici in questa distruzione del sistema di alimentazione.Il primo è che al fugo viene tolto il cibo. Non mi è sembrato infatti che rompere le ife significasse distruggere il fungo, ma che questo desse al corpo la possibilità di far sloggiare le ife che vengono punzecchiate
Il secondo è la temporanea sospensione della colonizzazione e quindi la possibilità di guarigione

Per me questo pandemonio è persino meno preoccupante della bufala della influenza perché è probabile che la pandemia sia bassissima, salvo che il modo per disseminarla non sia naturale …

Nel canzonare l’isteria non sto dicendo che il lievito non sia reale, ma che il telefonino fa più danno alle persone che questo lievito …”

Speriamo adesso che "quelli che contano" lo sappiano e soprattutto che possano rendersi conto che noi lo sappiamo...da: www.thelivingspirits.net

Traduzione da Ruters e Ingrid Naiman, di Cristina Bassi.

lunedì 3 maggio 2010

IL BODY SCANNING IN AEROPORTO: UNA MINACCIA PER IL NOSTRO DNA?

"I metafisici ci dicono che la composizione del DNA individuale si accosta alla coscienza individuale e viceversa: la consapevolezza individuale determina la propria struttura del DNA. Se attacchi l’una, attacchi anche l’altra. Se migliori una , migliori anche l’altra

Personaggi in voga come il dr. Fritz-Albert Popp e il dr. Bruce Lipton ci dicono che il nostro DNA sembra essere il collegamento vitale tra la nostra fisicità e la nostra spiritualità. Sia il dr. Popp, fondatore dell’International Institute of Biophysics, a Neuss, Germania che il Dr. Lipton, della University of Wisconsin, confermano entrambi che la scienza moderna ora si rende conto e riconosce che le strutture del nostro DNA riflettono direttamente la nostra coscienza, rendendoci possibile attivare con atto volitivo quello che la scienza precedentemente chiamava "junk" DNA, ovvero “DNA di scarto”.

Una nota da traduttrice: sorprende e inquieta, concettualmente, che sia usato questo termine “junk” DNA, … conosciamo il “junk food”… cibo di scarto, di poca qualità.. ma come si fa a definire in questo modo qualcosa che ci appartiene intrinsecamente e che è per altro cosi importante per il nostro “software”?Anche per capire meglio, dunque, traduco con “DNA dormente”( la cui funzione ancora non è chiara, altro che seconda qualità…)

Attivando il DNA dormente è molto probabile che percepiremmo la vita al di là dei 5 sensi fisici: la vista, l’udito, il gusto, l’olfatto e il tatto e il mondo individuale fatto di intuizioni spirituali, discernimento, giudizio e saggezza, inizierebbe a svilupparsi.

Tanto più impariamo sulle intenzioni negative delle forze oscure nel mondo, tanto più ci risvegliamo spiritualmente e tanto più il DNA “dormente” si attiva, sempre che non siamo sopraffatti da negatività e paure.

Le paure bloccano ogni possibile espansione della coscienza, cosa che spiega la costante costruzione di paure promossa dai media delle aziende del cartello del sistema bancario-finanziario internazionale, cosa che sfocia poi nell’estremo arresto della nostra coscienza universale.

Le armi del cartello della distruzione di massa del DNA, silenziose e che uccidono dolcemente, sono ovunque intorno a noi. Uranio impoverito, chemtrails (scie chimiche), droghe e farmaci, vaccini, cibi geneticamente modificati, fluoro, aspartame, psicofarmaci ed ora anche lo scanninig (esplorazione diagnostica) del corpo nudo sono usate contro di noi per una ragione di fondo: impedirci di risvegliarci ai loro crimini che danneggiano il nostro DNA.

L’ultimo attacco mascherato del “cartello” contro l’umanità, sono le cosiddette macchine per raggi X cosiddette “ Backscatter” che espongono corpi nudi di bambini, donne e uomini alle entrate della sicurezza negli aeroporti operosi.

Tutto si basa semplicemente sul fragile stratagemma del "bomber in mutande" (il “terrorista” che portò esplosivo nel cavallo dei pantaloni….” Ndt) nel Natale 2009 a Detroit. Ora, improvvisamente, queste macchine Backscatter si faranno vedere in 125 aeroporti americani.

Queste ricerche virtuali a fasce, oltre a danneggiare il nostro DNA, saranno il palcoscenico per l’espansione della epidemia mondiale di cancro. Ogni quantità di radiazioni è pericolosa, poichè è cumulativa e pone una seria minaccia a tutte e cellule viventi attraverso le quali passa, lasciandoci dietro una traccia di distruzione e mutazioni genetiche.

Questo Backscatter non emette in realtà raggi- X, ma piccolo raggi T testati, o onde THz (onde terahertz), che, sullo spettro elettromagnetico, sono una radiazione che si situa tra le microonde e i raggi infrarossi.
Come ci si aspetterebbe, i media delle aziende e gli scienziati del Cartello hanno assicurato che non è cosi chiaro, che ancora è controversa la questione se questi raggi T danneggino seriamente i sistemi biologici: il solito stratagemma del Cartello, quando si trovano su un terreno fragile con i loro propositi

Boian Aleandrov, del Center for Nonlinear Studies a Los alamos National Laboratory, tuttavia,ha una opinione molto decisa in merito ai pericoli di questi raggi-T: dice che questi raggi strappano il DNA umano.
Alexandrov e il suo team a Los alamos, dice che sebbene le forze esercitate dai raggi T siano piccole, il loro effetto di risonanza può "aprire “ (“unzip") filamenti di DNA, strapparli e cosi creare bolle nei filamenti che interferiscono significativamente con l’espressione del gene e la duplicazione del DNA.
E qualsia cosa sia.. non suona proprio bene.

Inoltre, sembra che questi scanners a raggi T saranno resi operative da persone che non fanno parte del sistema sanitario, ma saranno pagate ad ore, nè saranno state istruite in radiologia o nel sapere decodificare le immagini . E chi potrà prevenire overdosi di radiazioni su larga scala? Che genere di protezione sarà offerta alle donne incinta, ai bambini o ai nostri organi riproduttivi?

Se siete come me, anche per voi sarà sempre più ovvio che alcuni poteri hanno molto interesse a danneggiare il nostro DNA, piuttosto che tenerci al sicuro mentre voliamo".

di J. Speer-Williams, traduzione Cristina Bassi
da http://www.rense.com/general89/crotch.htm