IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

lunedì 25 ottobre 2010

ANCORA SULLE CIMICI DA LETTO... MA IN ITALIA!

A seguito del post precedente sulla pandemia di cimici da letto in USA,
un lettore, professionalmente competente sul problema,  ha segnalato il suo sito  http://www.pest.2000.it/ ricco di informazioni sia per il riconoscimento del problema (che ci dice presente anche da noi anche se taciuto dai media) che per la disinfestazione.

Dal suddetto sito alcune citazioni:

"In qualsiasi ambiente frequentato da esseri umani sono normalmente presenti molte specie di insetti e artropodi, alcuni dei quali possono, in situazioni particolari, provocare sintomi (punture, pustole, papule, irritazioni, etc) che possono essere equivocati con quelli conseguenti alle "punture" delle cimici.

Le sole punture non sono quindi mai sufficienti a diagnosticare con sicurezza la presenza di una infestazione da cimici, che dev'essere pertanto confermata dal rinvenimento di esemplari (vivi o morti) e/o dalle tracce della loro presenza (uova, macchie fecali, residui di muta).

La corretta identificazione della natura del problema è di fondamentale importanza al fine di poter stabilire una strategia di controllo/eliminazione adeguata. D'altro canto, sarebbe del tutto insensato e inutile impostare un programma di intervento per le cimici dei letti (economicamente oneroso, impegnativo e spesso invasivo) se si ha invece a che fare con qualcosa di completamente diverso.

Contrariamente a quanto si sente normalmente raccontare in giro, la presenza di cimici non è legata a situazioni di sporcizia o di carenze igieniche. La cimice dei letti è infatti un parassita estremamente "democratico" che, nella scelta degli ospiti da "vampirizzare", non sta a discriminare in termini di sesso, età, religione, razza, etnìa, ceto sociale o altro. Similmente si trova a suo perfetto agio tanto in un tugurio che cade a pezzi quanto in un albergo a 5 stelle con tutti i comfort.

Le cimici hanno bisogno esclusivamente di un posto per nascondersi e di un ospite a cui succhiare il sangue ogni tanto per vivere felici e proliferare in maniera impressionante. Tutto il resto è per loro assolutamente irrilevante.

Se vi trovate alle prese con una infestazione da cimici non è perchè siete sporchi o trasandati, ma significa semplicemente che le cimici hanno trovato il modo di arrivare dove vivete. La cimice dei letti è un parassita infestante "da esposizione": frequentare ambienti infestati espone al rischio reale di contrarre a propria volta l'infestazione. Funziona così da migliaia di anni ma, a quanto pare, ce ne eravamo completamente scordati.

Non perdete dunque tempo a colpevolizzarvi per motivi inconsistenti e non lasciatevi cadere in depressione. Una infestazione da cimici è un problema complesso che, per essere risolto, richiede la massima attenzione e razionalità da parte vostra, ragion per cui semplicemente non potete distrarvi.

Le cimici dei letti sono infatti infestanti del tutto atipici, e nulla hanno a che vedere con gli altri insetti che normalmente frequentano le nostre abitazioni. Qualsiasi errore nella gestione di un fenomeno da infestazione da cimici rischia di peggiorare sensibilmente la situazione e rendere notevolmente più difficile la risoluzione del problema. In attesa di capire bene cosa fare, la cosa più saggia è non fare nulla.

I tempi per eliminare una infestazione da cimici si misurano in termini di settimane e, in casi particolari, addirittura mesi. Qualsiasi cosa siate tentati di fare nelle prime ore dopo la scoperta del problema è quindi assolutamente irrilevante, ma in compenso può essere estremamente controproducente. Quindi, per il vostro stesso bene, non abbiate nessuna fretta.

Spostare arredi, oggetti o capi di vestiario da una stanza infestata può facilmente diffondere l'infestazione ad altri ambienti. Capi di vestiario e oggetti in stoffa devono essere chiusi in sacchetti di plastica sigillati prima di essere asportati dalla stanza, e lavati ad almeno 60°C o "a secco" prima di poter essere trasferiti e nuovamente utilizzati in altri ambienti.

In alternativa, se possedete una asciugatrice ad aria calda (assai poco diffusa nel nostro paese), un trattamento di una ventina di minuti alla massima potenza è sufficiente ad uccidere gli insetti e le loro uova. E' importante tener presente che qualsiasi oggetto introdotto in una stanza infestata diventa a sua volta potenzialmente infestato.

Molti insetticidi domestici per "insetti striscianti" contengono principi attivi che hanno azione snidante, e che possono quindi mettere "in movimento" le cimici (senza peraltro ucciderle) verso altri ambienti non trattati, trasformando così un problema localizzato in uno diffuso e quindi assai più difficile da risolvere.

Nessun tipo di insetticida di libera vendita ha effetto sulle uova."

Sul succitato sito,  molte altre informazioni ed immagini di questi ospiti decisamente sgradevoli...

Nessun commento: