IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

mercoledì 23 marzo 2011

GLI INCIDENTI NUCLEARI E IL FUNGO NERO CHE CATTURA LE RADIAZIONI


Nel caso di Chernobyl, gli evacuati sono stati ricollocati e dopo 25 anni l’area che era prossima all’esplosione, è ancora pericolosa

Tuttavia, con molta sorpresa degli scienziati, stanno tornando piccoli segni di vita. Non sorprende che i primi segni siano stati dei funghi che hanno banchettato sullo scarto radioattivo.

Per esempio c’è della muffa nella stazione spaziale MIR: contrariamente a quanto molti credono, .l’irradiazione non distrugge i funghi, li rende “solo” più patogeni

Questo è il momento quindi di ricordare che tra le prime allerte che sono circolate dopo le fuoriuscite da Fukushima, c’era quella di non mangiare funghi raccolti dopo la prima fuoriuscita di radiazioni nell’atmosfera

A Chernobyl, i primi segni di “viabilità” furono funghi nel reattore stesso, non nel suolo alcuni chilometri dall’esplosione, ma nel reattore.

Ci sono luoghi intorno a Chernoby che alcuni dicono saranno inabitabili per 400.000 anni, ma i funghi ricchi di melanina prosperano. Allora adesso sapete perché ho detto molte volte che le persone credono di essere al vertice della catena alimentare, mentre i sono i funghi ad avere l’ultima parola.

Melanina.. dunque chiediamoci: che cosa fa la melanina nel nostro corpo? Ci protegge dalla radiazione ultravioletta, quindi i funghi particolari che prosperano su materiali radioattivi sono quelli che sono molto, molto neri

In ogni caso, ciò che vediamo è che alcune forme di vita sono più in grado di gestire la radioattività quindi l’area intorno a Chernobyl ora ha alcuni segni che dicono che potrà diventare un prosperante ecosistema, sebbene ciò precluda la possibilità della esistenza umana.

Dunque: nelle aree che sono più vicine al disastro abbiamo zone di evacuazione e quindi un’altra area di minor rischio ma dove alle persone si richiedere di stare in casa il più possibile. Se devono uscire devono indossare delle maschere umide sul viso , perchè il cesio esplode al contatto con l’umido. Le persone in questa area saranno esposte a ben più che il cesio radioattivo: saranno probabilmente esposte allo iodio radioattivo e forse a dell’uranio e plutonio e forse allo stronzio -90 ed ad altri particolati. Infine, ci sono le persone che sono più distanti dal disastro nucleare .In funzione del vento e del tempo che il vento ci impiega a raggiungere luoghi distanti, ci sarà una diversa esposizione.

In Asia, per esempio, c’è più rischio di iodio radioattivo che in USA. Non sto minimizzando la gravità del disastro, nemmeno per sogno, sto solo cercando di essere di aiuto a coloro che sono confuse per capire che un comunicato stampa pensato per i residenti di Tokyo, contiene avvisi diversi di uno che sia inteso per la West Coast americana.

Per il momento, il maggior rischio a lungo termine cosi come il rischio maggiore in generale è il cesio- 137

Non è cosi semplice farsi una idea di quali rischi sono esattamente associate con le radiazioni, poiché molta della ricerca in tal senso è stata condotta in segreto, quando non abusata, a cominciare da Marie Curie per arrivare alle bombe di Hiroshima e Nagasaki e ancor aoltre durante la Guerra Fredda ed ora nella richiesta infinita di armi di distruzione di massa.

Tuttavia ci sono alcuni fatti precisi ed uno di questi è che l’elevata esposizione può portare a morte immediata. In teoria, l’effetto immediato di basse dosi di radiazione sarebbe praticamente impercettibile ma, mesi dopo, può manifestarsi con malformazioni alla nascita. Di questo abbiamo avuto prova in modo agonizzante in Iraq e Afghanistan, a causa dell’uranio impoverito nelle armi

Tuttavia il livello di esposizione definisce la differenza tra avvelenamento da radiazione in forma cronica o acuta, quindi le sole persone a rischio di esposizione acuta sono coloro che lavorano e hanno lavorato negli impianti nucleari

Questo è accaduto a Chernobyl e sembra abbia causato malattia da radiazioni tra alcuni Giapponesi e molti membri dei militari in zone di guerra. Altri hanno livelli variabili di esposizione e rischi.

Probabilmente chi è lontano dalle centrali è esposto a minor rischio. Ma quali sono questi rischi?

Inizialmente nulla di drammatico, ma come detto possono aumentare i rischi di nascite con malformazioni ma il rischio più noto è quello di cancro e leucemia infantile. Altri tipi di cancro raramente appaiono nei primi 10 anni di esposizione alle radiazioni.

Quel che ebbi modo di vedere in una clinica in Baviera (periodo Chernobyl ndt) furono alcuni casi che potevano essere messi in relazione alla esposizione radioattiva ma c’erano anche altri fattori che necessitavano di essere considerati. Ufficialmente ci furono circa 1 milione di morti per il fallout di Chernobyl in un tempo di 25 anni.

FONTE:
http://www.ingridnaiman.com/subscription_lists/chronological_index.html

Traduzione e adattamento Cristina Bassi, http://www.thelivingspirits.net/

ARTICOLI CORRELATI:

Major biological discovery…inside the Chernobyl reactor??
Organisms capture radiation: black fungus

PER ACQUISTO


Nessun commento: