IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

domenica 13 marzo 2011

SANGUE CONTAMINATO NEI SUB DEL GOLFO DEL MESSICO...

Tre sub scientifici, una squadra, hanno trovato nel loro sangue alti livelli di etilbenzene e xilene dopo aver completato un ciclo di 15-20 immersioni di ca 30 minuti, nonstante avessero una muta completa.
Le immersioni sono avvenute nell’estate ed inizio autunno 2010 nel Golfo del Messico Main Pass, Mississippi Canyon e aerea Grand Isle.

Ci fu detto inizialmente che era sicuro fare immersion al largo – era circa la fine di luglio, ma poi uno di noi cominciò a mostrare insoliti sintomi e smise di far immersioni a metà agosto. Poi un altro membro si ammalò nel tardo settembre e tutti e tre smettemmo di far immersione.

Abbiamo tutti sangue nelle feci, emorragie da naso e occhi, nausea, diarrea, crampi allo stomaco confusione e capogiri. I sintomi non sono comparsi tutti insieme ma sono stati internittenti . Il Corexit e l’etilbenzene attaccano la emoglobina nei globuli rossi .

Dopo mesi di frustrazione alla ricerca di una diagnosi e soccorso medico, abbiamo raccolto dei campioni di sangue e li abbiamo mandati al laboratorio in gennaio 2011ed i risultati hanno mostrato molte eccedenze dei valori medi.

Il greggio ha una gravità specifica inferiore a quella dell’acqua di mare e galleggia sulla superficie. La combinazione di greggio e di corexit formano un composto tossico con una gravità specifica maggiore a quella dell’acqua di mare che affonda, disintegrandosi nelle goccioline che facilmente si diffondono sulla pelle.

Qui la nostra esposizione dei fatti: http://www.ecorigs.org/EcoRigsOilSpill.html.

L’acqua saturata di corexit e petrolio BP contiene un numero di composti cancerogeni. (Ancora dei dubbi sul fatto che ci siano deliberate intenzioni genocide e mortali sul pianeta da parte della elite finanziaria/economica? Ndt )

Quel che ci preoccupa di più è il composto con il corexit. Sia il Corexit 9527 che il 9500 contengono neurotossine che causano serie problemi di salute nell’essere umano . Quando il corexit entra in contatto con il corpo umano, distrugge la barriera lipidica protettiva sottopelle, cosi le tossine hanno accesso diretto nel sangue. Ecco perché gli operai che lavorano con il corexit devono indossare una tuta completa e protettiva e delle maschere respiratorie quando lo maneggiano. Queste precauzioni tuttavia non sono richieste se si lavora con la produzione di petrolio e gas.

Il Corexit è una sostanza altamente cancerogena che entrando nel sangue causa sintomi acuti come lesioni, pruriti, capogiri, disorientamento . Ma gli effetti a lungo termine sono più letali. Il 2 Butoxy Ethanol (2BTE) è l’ingrediente più tossico nel corexit e crea tra l’altro lesioni al sistema nervoso centrale, depressione, problemi renali, epatici e depressione autoimmune.

La presenza di questi sintomi porta a prevedibili conseguenze: problemi nella replicazione del DNA che in genere porta ad alcune forme di cancro come la documentazione sulla falla di petrolio del Valdez ha fermamente dichiarato”

Fonte: http://lmrk.org/issues/bp-s-deep-water-drilling-disaster/gulf-divers-experiencing-health-problems-blood-contaminated-with-petroleum-hydrocarbons.html#
Traduzione Cristina Bassi

ANCORA SU PLASMA E SANGUE:http://www.thelivingspirits.net/php/articolo.php?lingua=ita&id_articolo=415&id_categoria=14&id_sottocategoria=26

Nessun commento: