IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

giovedì 21 aprile 2011

IL LATTE DELLE DONNE BRASILIANE CONTIENE SOSTANZE OGM

Pesticidi e gli erbicidi usati per trattare gli OGM stanno comparendo in quantità significative in acqua piovana, sorgenti d'acqua e persino nel latte materno, secondo una nuova ricerca codotta in Brasile.

La ricerca rivela che il 100 per cento delle donne testate positive per avere almeno un componente agrochimico OGM nel proprio latte e che sono state collettivamente testate, soprattutto tra i residenti che vivono vicino a grandi monoculture di OGM, hanno livelli di sostante agrochimiche superiori persino del limite permesso nel latte di mucca.

Nel 2006, un incidente di un aereo spruzzatore contaminò tutta la città brasiliana di Lucas do Rio Verde con livelli incalcolabili di  agrochimici tossici. I residenti di quella città sono tuttora esposti a oltre circa 130 litri di sostanze agrochimiche all'anno, ma in quel particolare anno, i residenti sono stati esposti a livelli persino maggiori.

Di conseguenza, i ricercatori hanno deciso di approfondire gli effetti di quella esposizione sulla popolazione.

Secondo una indagine fatta dalla Federal University del Mato Grosso do Sul, un campione di latte materno proveniente da 62 donne, ha rivelato che tutte sono state contaminate con almeno un agrochimico pericoloso. Ogni singolo campione è stato rilevato positivo anche al DDE, un metabolita  del'infame pesticida sintetico, il DDT, bandito in Brasile da oltre un decennio. Tra le sostanze chimiche rilevate nella maggior parte dei campioni, ci sono anche le organoclorine, che sono estremamente tossiche.

Secondo Danielly Palma, il ricercatore preminente che ha lavorato alla ricerca, il 44 percento dei campioni di latte materno contenevano beta-endosulfan, un insetticida chimico, noto per danneggiare il sistema nervoso centrale, il sitema immunitario e il sistema respiratorio (http://www.epa.gov/osw/hazard/waste…).
Complessivamente lo studio indica chiaramente come siano pervasive nell'ambiente le sostenze chimiche della industria agricola  e come lo siano tra la popolazione.

Semplicemente non si nega  che l'irrorare pesantemente con agrochimici OGM abbia influenze sugli esseri umani  in molti significativi,  e che gli OGM non siano affatto la soluzione verde nella tecnologia agricola
come le aziende di biotecnologia vorrebbero farci pensare.

Nessun commento: