IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

venerdì 15 aprile 2011

IL SALMONE DEL PACIFICO STA MORENDO: HA LA LEUCEMIA?

WASHINGTON —In Canada nel fiume Fraser, una malattia misteriosa ha ucciso milioni di salmoni del pacifico e gli scienziati hanno ora una ipotesi sul perchè: i salmoni selvaggi soffrono di infezioni virali simili a quelli collegati ad alcune forme di leucemia e linfonoma.

Prima degli anni '90 e per 60 anni, ogni anno una media di circa 8 milioni  di salmoni selvaggi ritornavano dall'Oceano Pacifico al fiume Fraser per deporre le uova.

Ora, l'industia del salmone sta collassando, a causa di un tasso di mortalità che va dal 40 al 95 percento.
Le perdite più copiose si sono avute dove la temperatura dell'acqua del fiume era elevata: le acque calde rendono più faticoso trasmettere ossigeno ai tessuti del salmone.

Scott Hinch, un investigatore ai laboratori della University of British Columbia per la ecologia del salmone del pacifico e la sua conservazione, nonchè co-autore di uno studio sul salmone che è stato pubblicato nel giornale "Science", ha detto che il virus potrebbe essere il fattore maggiore che sta portando al collasso.

Parte dello studio di Hinch, è stato osservare la cattura dei salmoni, la loro "schedatura" ed il fatto che  venissero impiantati trasmettitori radio nel sangue e nei musocli e che i tessuti fini subissero una biopsia. Gli scienziati quindi li hanno monitorati e hanno scoperto che molti erano stressati e malati prima di raggiungere il territorio per deporre le loro uova.

Secondo questo studio , quei salmoni che erano stati schedati nell'oceano ed avevano la segnatura genetica associata all'infezione virale, avevano 13,5 volte in più di probabilità di morire prima di deporre le uova.

Hinch ha detto che gli scienziati pensavano che il salmone si era infettato in mare, prima di risalire la corrente del fiume. Ha paragonato questa cosa alle "nuotate del pesce morto"

Glen Spain, il direttore della zona nord-ovest del Pacific Coast Federation of Fishermen's Association (Associzioni Pescatori Confederati della Costa del Pacifico) ha detto che altri fattori erano in gioco per la morte dei salmoni e che la causa potrebbe essere "una cascata di elementi correlati"  e non il virus.

"Ci sono questioni fondamentali di habitat che indeboliscono il salmone: quando per esempio hanno troppo poca acqua nel fiume o quando l'acqua ha una qualità povera, o quando la popolazione è troncata a causa di una diga e c'è poca diversità biologica" ha detto. "Tutti questi sono fattori rischio per un grande numero di malattie... La verità è che è tutto l'ecositema".

Ha aggiunto: "Se è un virus, è endemico  ed è stato presente per migliaia di anni. La questione è : se sta attaccando i pesci, perchè proprio ora?"

Cristina Bassi, tratto da: http://www.mcclatchydc.com/2011/04/14/112197/pacific-salmon-may-be-dying-from.html#ixzz1Jb1b485u  

Nessun commento: