IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

SAI BENE L'INGLESE?

Se sai bene la lingua inglese? Vuoi dare una mano anche tu a tradurre ** GRATUITAMENTE** articoli dalla stampa internazionale non mainstream? Divulgare conoscenza e verità occultate, è un contributo al RISVEGLIO della consapevolezza collettiva. Contatto: academy@thelivingspirits.net. Grazie

Translate

QXCI-SCIO: RIEQUILIBRI PER UNA GUARIGIONE NATURALE

QXCI-SCIO: RIEQUILIBRI PER UNA GUARIGIONE NATURALE
ll dispositivo biofeedback QXCI -SCIO consente di lavorare con vari metodi energetici che aiutano a riequilibrare corpo e mente...

lunedì 11 aprile 2011

QUEL PLUTONIO NEL MOX DI FUKUSHIMA... PIU' PERICOLOSO DEL CIANURO

MOX è la pericolosa miscela di uranio e plutonio presente nel reattore n ° 3 a Fukushima. A tal proposito opportuno ricordare che il plutonio contenuto nella miscela è:
«PIU’ PERICOLOSO DEL CIANURO» (...) La pericolosissima sostanza, infatti, viene generata nel processo di produzione di energia nucleare che usa l’uranio come materia prima». Matthias Dembinski, ricercatore dell’Istituto Ricerche sulla Pace di Francoforte dichiara:

«Per un ordigno con una resa energetica dell’ordine di quella che distrusse Hiroshima e Nagasaki bastano 27 chilogrammi di uranio altamente arricchito, oppure 8,55 chilogrammi di plutonio».

Pericoli? «Il plutonio se viene ingerito o inalato è più pericoloso del cianuro – avverte il professor Massimo Zucchetti, docente di radioprotezione, impianti nucleari ed effetti biologici del Politecnico di Torino – un microgrammo può bastare per uccidere un essere umano».

L’esperto italiano conclude: «Ha una vita di 24 mila anni. Si attacca alle ossa, sostituendo il calcio, martella il midollo osseo, modifica i tessuti, causa tumori e leucemie». (Gianni Lannes in CORRIERE.IT, 17 MARZO 2011)

(...) Come non vedere dietro queste orribili serie di errori una regia occulta che ha come finalità quella di avvelenare la popolazione, di irradiarla in maniera analoga a quanto avviene con l'irrorazione ormai quotidiana ad opera delle scie degli aerei le bianche strisce che hanno ormai sostituito le care e vecchie nuvole di un tempo su quasi tutto il globo terrestre? E come altrimenti spiegare l'uso di uranio impoverito (e plutonio) nelle armi che adesso vengono utilizzate in Libia?

Difficile pensare che le polveri di questi elementi radioattivi restino confinati alla Libia e non colpiscano anche i paesi vicini, come il nostro. L'Italia quindi partecipa ad un intervento di guerra contro il popolo libico ottenendo come ricompensa un sovrappiù di radiazioni. Follia totale o deliberato atto di avvelenamento e contaminazione radiattiva?

tratto da: http://scienzamarcia.blogspot.com/2011/04/fukushima-i-retroscena-la-corruzione-ed.html

aggiornamento:

Nel tardo 9 aprile 2011 viene riportato che una nube radioattiva derivante dalle esplosioni del reattore danneggiato dal terremoto di Fukushima, ha raggiunto il Vietnam.
Secondo il Ministro della Scienza e Tecnologia (MoST), la nube potrà essere nell' Asia sudorientale tra giorni con concentrazioni al radionuclide in aumento ad ogni giorno che passa. Ma la nube più radioattiva, tuttavia, si è dispersa rapidametne tra il 9 e 10 aprile.

Precedentemente il MoST aveva detto che anche se la nube avesse coperto il Vietnam , il livello di radiazione sarebbe salito solo 100 volte il livello precedentemente rilevato.
Per le h. 15:00, del 9 Aprile, a parte aver riconosciuto isotopi naturalmente radioattivi, le stazioni di osservazione in Da Lat e Ninh Thuan hanno anche scoperto I-131 radioattivo .
In Ho Chi Minh City, sono statiu registrati gli isotopi radioattivi I-131 (iodio) o, Cs-134 (cesio) e Cs-137

"Gli isotopi radioattiuvi relevati nelle 3 località sopra citate sono ad un basso livello e non costituiscono una minaccia alla salute umana e all'ambiente" hanno detto gli scienziati.
Il Cs-134 è stato trovato in campioni di aghi di pino (spesso usati per indicare l'inquinamento radioattivo nell'atmnosfera e vegetazione) in aggiunta agli isotopi Be-7, K -40, U-238, Th-232 and Cs-137 ma il livello del Cs-134 era molto basso e non influisce sulla salute umana.

da: http://english.vovnews.vn/Home/Strongest-radioactive-cloud-covers-Vietnam/20114/125643.vov

Nessun commento: