IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

giovedì 8 marzo 2012

BARI E LA BANCA DEL GERMOPLASMA: I SEMI DI CIBO ITALIANI A RISCHIO!


Campagna per la salvaguardia dell' agro-biodiversità Italiana 2011.

L'unico modo per salvare alcuni semi, visto il danno subito, é di germinarli subito per rigenerare quelli che non sono ancora morti.
Il dibattito su come sia meglio oggi scientificamente migliorare le nostre piante che mangiamo dovrebbe essere riaperto ad un pubblico largo, cosi da capire meglio le scelte politiche che si stanno facendo nel campo dell'agricoltura.

La campagna per la salvaguardia dell' agro-biodiversità Italiana chiede: 

-Accertare da subito lo stato dei semi da una commissione di esperti di germoplasma esterna al CNR; 
-Trovare una struttura (Ministero dell'Agricoltura o struttura ad hoc, che lavora solo sulla conservazione del germoplasma della banca di Bari e lasciare una copia di backup al IGV CNR di Bari; 
-Creare una Task Force per sviluppare un urgente progetto su due anni per la salvaguardia dei semi ancora vivi, prima che perdono la loro variabilità genetica; 
-Creare una rete di contadini custodi disposti a rigenerare da subito una parte dei semi;
-Creare una rete di avvocati, scienziati, giornalisti, comunicatori, storici del cibo, cuochi, organizzazioni per il cibo biologico, contadini e consumatori che allertino il pubblico Italiano dell'importanza del germoplasma e della salvaguardia dell'agro- biodiversità per il futuro dell'agricoltura biologica per una sana alimentazione futura. 

Per sostenere la campagna contattare :
Kate at carlisle.k@gmail.com
Nicoletta at nicolettafagiolo@yahoo.co.uk

1 commento:

Pietro Perrino ha detto...

Siamo su una buona strada. La strategia mi sembra buona. Ma bisogna fare presto. Bisogna sottrarre il germoplasma al CNR e affidarlo a chi ci crede. Bisogna subito avviare la rigenerazione dei semi sopravvissuti. Per avviare un programma del genere non basta la petizione e non basta la volontà di alcune associazioni, è necessaria una forza politica. A mio parere le associazioni interessate dovrebbero unirsi e presentare un'unica petizione per salvare il germoplasma. Ma senza un vero appoggio politico non ce la farebbero mai. Ci sono politici pronti a spendersi su questa materia? Per favore non pensiate di salvare il germoplasma dando altri fondi al CNR, perché non verrebbero spesi per rigenerare il germoplasma. Parole di Pietro Perrino