IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

mercoledì 21 marzo 2012

LA RESISTENZA "DEL BIOLOGICO" IN GERMANIA FA CHIUDERE LA DIVISIONE BIOTECH DELLA BASF


In Germania, l' enorme resistenza al cibo OGM, sia tra i politici che tra il pubblico, ha fatto si che il gigante delal BASF chiudesse la sua divisione tedesca di biotech, cosa che ha mandato in giubilo gli oppositori europei all'OGM. Il 75 per cento dei Tedeschi si oppone agli OGM e solo pochi politici sono favorevoli

Questo spiega perchè la BASF ha spostato il suo impianto di scienza di modificazione genetica dagli headquarters della Germania a Raleigh, nella Carolina del Nord.

Secondo il Farmers Weeklyi:

°"La BASF trasferirà parte dello sviluppo OGM in USA e smetterà di lavorare sui raccolti che erano destinati al mercato europeo, per cio' che riguardale delle varietà di patate e frumento. La decisione, che coinvolge una perdita netta di 140 impieghi ad alta professionalità in Europa, indica anche la fine dello sviluppo di raccolti OGM per i contadini europei.
La concorrenza tedesca della BASF, la Bayer CropScience, sta lavorando sul cotone e riso  OGM  a Ghent, in Belgio, ma NON per i mercati europei
C'è ancora una mancanza di accettazione di questa tecnologia in molte parti dell'Europa, da parti della maggioranza dei consumatori, dei contadini e dei politici", ha detto Stefan Marcinowski, un membro del consiglio direttivo della BASF. 

"Percio' non ha senso dal punto di vista del business, investire in prodotti che siano di coltivazione esclusiva in questo mercato ". L'azienda, invece, programma di concentrarsi su mercati di impianti biotecnologici in America ed Asia.



QUI VIDEO-INTERVISTA AD IMPRENDITORE AGRICOLO BIO TEDESCO

  • Lo scorso anno il Messico negò alla Monsanto la richiesta di espandere un progetto di piantagione pilota nella parte nord del paese, per paura che la varietà OGM potesse contaminare in modo incrociato le altre specie nativ. L'Ungheria ha distrutto circa 1000 ettari di mais trovati contaminati di semi OGM, questo per prevenire la contaminazione con altri campi.  




Nessun commento: