IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

lunedì 30 luglio 2012

MA... CHE C'ENTRA DARWIN CON LE NOSTRE ORIGINI?

Michael Cremo, l'autore, è uno scienziato americano che ha vissuto e studiato in varie parti del mondo. In questo libro si pone un grande obiettivo: contrastare la teoria dominante dell'evoluzione esposta da Darwin.

Negli ultimi decenni, studiando archeologia, storia antica, scienze spirituali dimenticate, genetica, astronomia, reincarnazione, fenomeni paranormali, avvistamenti UFO e ricerche di civiltà extraterrestri, è giunto ad accumulare un'ingente mole di prove scientifiche e spirituali che danno nuova luce sulle vere origini della razza umana.

Dopo aver letto questo libro, un best seller internazionale, sarà difficile credere, ancora, che discendiamo dalle scimmie o che questo nostro pianeta sia l'unico abitato.
L'autore fornisce informazioni e prove evidenti che noi, esseri umani, non siamo solo materia che vive in un universo fisico.

Siamo esseri spirituali dotati di corpo, mente e coscienza e viviamo contemporaneamente in questo universo visibile e in un insieme di dimensioni invisibili.

PER ACQUISTO
 
Sono stati scritti molti testi che affrontano il tema della possibilità di contatti con civiltà extraterrestri; libri che hanno formulato l'ipotesi che tali civiltà siano all'origine della nostra nascita e della nostra evoluzione sia fisica che culturale. 

Questa ricchissima produzione libraria di Mauro Biglino affronta l'argomento citando e analizzando alcuni passi dell'Antico Testamento sulla base delle traduzioni conosciute, di quelle versioni della Bibbia che tutti possediamo. Ma c'è la possibilità di saperne di più, di andare più a fondo, di trasformare le ipotesi in certezze confermate, di avere riscontri precisi?

Partendo dall’Antico Testamento queste pagine proseguono il racconto di ciò che ancora non era stato evidenziato o, ancora peggio, era stato volutamente dimenticato o variamente interpretato allo scopo di celarne i potenziali effetti dirompenti.

Tra i temi affrontati nel presente libro :
  • I due racconti della creazione dell’uomo contengono riferimenti al DNA alieno e umano?
 VEDI ANCHE:

giovedì 26 luglio 2012

TRAFFICO DI EMBRIONI E FETI ABORTITI PER... CURE DI BELLEZZA ?



Una folta schiera di corpicini tra le dodici e le ventisei settimane di vita, risalenti presumibilmente a una decina di anni fa e abbandonati in macabri contenitori che custodiscono chissà quali segreti (alcuni dei quali erano oltretutto aperti e contenevano feti mummificati). Li ha trovati Sergei Tvritinov, un pescatore di quella zona ai piedi degli Urali, mentre stava andando tranquillamente a pescare con alcuni amici. Ora quei 248 feti umani rinchiusi in contenitori da cinquanta litri riempiti di formaldeide sono oggetto delle indagini degli investigatori, dopo che il ministro della Sanità russo ha definito l’episodio «una violazione medica inammissibile dal punto di vista morale ed etico». E Vladimir Vlasov, a capo del governo regionale, promette giustizia, assicurando che i responsabili della foresta degli orrori saranno puniti. 

LE VARIE IPOTESI - Si potrebbe trattare di reperti biologici susseguenti ad aborto provenienti da quattro ospedali differenti della zona, mentre secondo altre fonti potrebbero essere riconducibili a nascite premature o ad aborti spontanei. Ma dietro a tutte queste ipotesi rimane l'allarme lanciato dai medici e dai responsabili della sanità russa, che da tempo richiamano l'attenzione sul traffico di embrioni e feti usati per illegali trattamenti di bellezza. Da tempo infatti gira la voce che esistano organizzazioni criminali in Russia e in Ucraina dedite al traffico di feti abortiti dai quali verrebbero poi estratte staminali per provvedere a seni o a zigomi che cedono. Il sospetto che i feti scaricati in quella foresta risalgano a questi aberranti test e fossero destinati alle esigenze di un’utenza ricca che insegue la bellezza a tutti i costi rende chiaramente ancor più triste la vicenda.

REAZIONI - La leader del comitato parlamentare “Donne, Famiglia e Figli”, Olga Batalina ha commentato: “spero che il comitato investigativo stabilirà dov’è successo, in quale area, in quale ospedale e chi ha organizzato queste azioni criminali”. Mentre la Chiesa Ortodossa ne ha subito approfittato per enfatizzare la propria opposizione all’aborto, parlando di degrado della nostra società. In Russia la legge sull’interruzione di gravidanza prevede che sia possibile abortire entro le dodici settimane, salvo per i casi di stupro o per ragioni mediche.
 
FONTE: http://www.corriere.it/esteri/12_luglio_26/russia-corpicini-ritrovati_5f43f696-d71a-11e1-a7bb-b1b271585285.shtml

 Prodotti naturali a base di Argilla VerdeArgital


 Logona Naturkosmetik                  Logona Naturkosmetik

venerdì 20 luglio 2012

SEMI DI CHIA: DA ANTICA TRADIZIONE ATZTECA. OTTIMA FONTE DI OMEGA 3, SALI MINERALI E VITAMINE


La Salvia hispanica, comunemente conosciuta come Chia, è una pianta appartenente alla famiglia della menta (Lamiaceae), nativa del centro-sud del Messico e Guatemala.

La tradizione locale, attesta che questa pianta veniva già coltivata in epoca pre-Colombiana dalle civiltà Azteche. Si tramanda che, essa fosse così pregiata da essere versata come tributo dalla popolazione ai regnanti di turno. Le sue proprietà benefiche, sono dunque note da tempo, difatti la parola "Chia" in Azteco assume il significato di "Forza". E' tuttora utilizzata in Messico e Guatemala, sotto forma di semi (a volte macinati), come fonte di nutrimento e in bevande nutrizionali.
 
Contine 8 volte più Omega 3 rispetto al Salmone, così da essere la più pregiata e ricca fonte naturale di OMEGA3 del regno vegetale.

I semi di Chia, hanno un contenuto in olio del 30% (di cui il 64% è costituito da OMEGA3). Ma non solo, hanno:

7 volte più Vitamina C rispetto alle Arance
5 volte più Calcio rispetto al Latte
3 volte più Ferro rispetto agli Spinaci
2 volte più Potassio rispetto alle Banane
15 volte più Magnesio rispetto ai Broccoli
Sali Minerali e Vitaminemg per 100g
di semi
Minerali
Sodio12,15
Potassio809,15
Calcio679,8
Ferro9,9
Magnesio380
Fosforo780
Zinco4,4
Rame1,7
Selenio1
Cromo0,5
Cobalto0,25
Molibdeno0,25
Nickel0,25
Zolfo290
Vitamine
Vitamina A44 IU
Vitamina C5,4
Vitamina E0,74
Thiamina0,7
Riboflavina0,2
Niacín7,2
Vitamina B60,1
Vitamina B170,1

I semi di chia non contengono glutine (GLUTEN FREE) e non hanno controindicazioni note, sono dunque un ottimo alimento per i celiaci. Ovviamente sono atossici e sembrano essere ben tollerati a livello di allergeni. Per maggiori informazioni,QUI la scheda tecnica NSRI

Sono inoltre ASSENTI metalli pesanti! (presenti spesso nell'olio di pesce)

Una ricerca del Nutrition Science Research Institute (NSRI) ha dimostrato che l'assunzione di 40g al giorno di Semi di Chia (Salvia Hispanica) "ha ridotto sensibilmente i livelli di Pressione sanguigna sistolica nei pazienti malati di Diabete". Ricerche dimostrano che l'abbassamento della pressione è una delle azioni chiave al contrasto del Diabete.

L' Unione Europea ha approvato nel 2009 la commercializzazione dei Semi di Chia per scopi umani. QUI, i risultati del gruppo di studio Europeo sulla sicurezza alimentare. 

per info: www.semidichia.com - per semi di chia 100% biologici !

OLIMPIADI E ...FOLLIA. LEGGERE PER CREDERE...



Centinaia di funzionari in uniforme, il ‘Brand Army’ - l'esercito del marchio- stanno pattugliando le strade  in cerca di chiunque sia colpevole, a loro opinione, di "associazione illegale con i Giochi Olimpici"


La legge da loro il diritto di entrare nei negozi e ai funzionari di perseguire i loro spionaggi su ordine dei giganti delle multinazionali

Il ‘Brand Army’ è stato reclutato  dai "councils" (in Gran Bretagna i councils sono gli organi di governo locale di contee, città e circoscrizioni comunali. I loro poteri sono conferiti dal governo centrale mentre i loro rappresentanti -councillors-sono eletti dai cittadini. Sono di loro competenza l’educazione, i servizi sociali, i trasporti, l’urbanistica, l’ambiente, i servizi di polizia e di protezione civile, le biblioteche e altre attività locali; si finanziano grazie alla council tax e ai fondi che ricevono dal governo centrale. NDT) e puo' multare fino a 20.000 sterline, se dovesse vincere la causa

Gli organizzatori dei Giochi dicono che i diritti degli sponsor devono essere protetti (ma non quelli degli sponsors che vengono sopraffatti, ovvero gli Inglesi). Questi diritti sono acquisiti da aziende che investono milioni di sterline per sostenere l'allestimento dei Giochi


Le persone che cercano gratuitamente gli stessi benefici – producendo merci contraffatte o facendo del marketing imboscato- stanno effettivamente privando i Giochi di " ritorno economico".

Ma veramente? I giochi hanno già il loro ritorno e i loro "targets": sono soprattutto non alcuni opportunisti o contraffattori, ma piccoli negozi e aziende famigliari, fondazioni o individui che cercano di entrare in quel che è rimasto dello "spirito olimpico".

Persino i proprietari di bar sono stati messi in guardia a non fare riferimenti su lavagne varie pubblicizzando copertura televisiva dal vivo nei loro pubs per quel che riguarda marche di birra e birrerie che non sono sponsor ufficiali

Il londinese Independent ha riportato che ai proprietari di ristoranti e di cateeringrs è stato detto di non pubblicizzare piatti creati eventualmente per associazione con l'evento.

Un ristoratore di Londra che prima dell'assegnazione dei Giochi a Londra si era chiamato "Olympic Cafe" (v. foto articolo ndt) , è stato costretto a cambiare il suo nome  in "Lympic" (cancellando via la‘O’) e degli organizzatori del ‘Ravelympics’, un contesto in cui si lavora a maglia producendo qualcosa nei 17 giorni dei giochi, ha ricevuto una lettera da degli avvocati che ordina loro di rinominare l'evento, perchè mancava di rispetto e denigrava il nome dei Giochi Olimpici.

No, a dire il veto è la lettera che manca di rispetto.

Quel che stiamo vedendo è follia, follia allo stato puro.

Marina Palomba dell'agenzia  McCann Worldgroup di Londra ha descritto le regole come ‘la legge piu' draconiana anticipata mai vista nei giochi Olimpici". Questo è un rinnovato esempio di come le multinazionali stiano prendendo il sopravvento sulla società umana".

by David Icke
traduzione Cristina Bassi da:
http://www.davidicke.com/headlines/69659-a-day-in-the-life-of-the-corporate-olympics

VEDI ANCHE

OLIMPIADI DI LONDRA: DIETRO LA FACCIATA, LE ORRIBILI CONDIZIONI DEGLI ADDETTI ALLE PULIZIE


giovedì 19 luglio 2012

LA DROGA "SALI DA BAGNO" E CANNIBALISMO. NUOVO HORROR A GENOVA


 Choc a Genova, un giovane, sotto gli effetti di sostanze stupefacenti ha attaccatoselvaggiamente la compagna

Aveva assunto la "droga del cannibale" e, sotto l'effetto dello stupefacente, ha cercato di sbranare la propria ex fidanzata, cui ha quasi staccato a morsi un labbro e provocato lesioni gravissime.
I due, lei 24enne ucraina, lui 26enne russo di buona famiglia, ex fidanzati, si sono incontrati durante la sera e si sono recati a casa insieme. Secondo quanto si apprende, un amico del giovane russo li ha raggiunti con la droga e, dopo averla consumata con il 26enne, ha lasciato l'abitazione. Rimasti soli, la donna ha chiesto all'ex compagno di andare a casa, ma lui, sotto l'effetto dello stupefacente, ha cercato di strozzarla facendole perdere i sensi. La giovane ucraina si è risvegliata nuda, coperta di sangue. L'uomo, sopra di lei, le aveva quasi staccato un labbro a morsi e l'aveva azzannata in altre parti del corpo. La donna è fuggita urlando e i vicini, allarmati dalle grida, hanno chiamato la polizia che ha fermato l'aggressore, arrestato con l'accusa di lesioni gravissime.

La giovane è stata visitata in ospedale con prognosi di 25 giorni. I medici del San Martino hanno esaminato il sangue per risalire alla droga assunta. L'ipotesi più probabile è che si tratti della cosiddetta "droga del cannibale", anche chiamata droga dei "sali da bagno" o "settimo cielo", stupefacente sintetico che provoca un forte desiderio di cannibalismo.

La sostanza sintetica, con effetti simili alle anfetamine e alla cocaina, è diventata famosa negli Stati Uniti quando un 31enne di Miami, sotto il suo effetto, staccò a morsi la faccia di un senza tetto. In seguito, i "sali da bagno" sono stati ritenuti responsabili di numerosi episodi simili, e si è scatenato un vero e proprio allarme, tanto che il governo è stato costretto a emanare un comunicato ufficiale nel quale comunicava che «non era in corso un'invasione zombie».

Durante la perquisizione nell'abitazione della madre del giovane russo, la polizia ha rinvenuto quattro palline bianche, di dimensione simile alle compresse, un involucro di carta bianca contenente un pezzo di sostanza di colore scuro, un pezzo di sostanza di colore bianco ed una confezione di compresse di colore giallo, con etichetta rossa. Il materiale è stato portato alla scientifica per essere analizzato.

VADEMECUM SU COME POTER RIFIUTARE LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE

Mentre incalza a Rimini la guerra per aumentare a forza la copertura vaccinale della popolazione, con lauti premi in denaro ai medici pediatri "virtuosi", sono numerose le famiglie che mi scrivono ultimamente per avere ragguagli su come manifestare alle autorità sanitarie il dissenso alle vaccinazioni pediatriche per i propri figli. 

Premesso che tale pratica è ormai del tutto legittima, in forza della mutata sensibilità collettiva nei confronti di tale tematica (leggi qui per i dettagli; anche l'obbligo scolastico può essere tranquillamente assolto dai non vaccinati), eccovi un vademecum per poter esercitare il diritto alla obiezione vaccinale in modo corretto, e senza conseguenze giuridiche di rilievo (a parte una possibile mini multa, che molte Regioni ormai nemmeno applicano o hanno abolito...). 

Prima di tutto, è necessario che il dissenso alle vaccinazioni sia scritto (raccomandata con ricevuta di ritorno) e motivato. 

Quando arriva la comunicazione dell'incontro fissato per le vaccinazioni, rispondete al mittente dichiarando, entrambi i genitori, la volontà di non voler vaccinare i propri figli, per le ragioni che seguono:
1)  mancata allegazione dei foglietti illustrativi (c.d. bugiardini) dei vaccini, oltre che mancata precisa indicazione dei lotti vaccinali completi di tutti i dati identificativi dei farmaci che si intenderebbero utilizzare;

2) come conseguenza di 1), mancata indicazione precisa dei rischi alla salute e delle comuni reazioni indesiderate legati ai vaccini, e mancata promozione della conoscenza della legge 210 del 1992 in materia di danno da vaccino, che deve essere obbligatoriamente portata a conoscenza delle famiglie prima della profilassi vaccinale;

3) impossibilità oggettiva per la ASL di adempiere alla normativa nazionale sulle vaccinazioni obbligatorie, perchè sprovvista delle dosi monovalenti degli unici vaccini obbligatori nel nostro Paese, ossia antipolio, antiepatie B antidifterica ed antitetanica;

4) mancata effettuazione di test preventivi di tipo genetico, immunitario, allergologico e di ricerca di intolleranze alimentari su genitori e bambino, indispensabili per verificare una possibile idiosincrasia ai vaccini dell'organismo del soggetto ricevente (cliccate qui per maggiori informazioni a riguardo).
Ovviamente, non dovete presentarvi all'incontro indicato nella comunicazione della ASL, nè firmare alcun modulo o prestampato, ma limitarvi a spedire la vostra lettera raccomandata.

In alcune Regioni e territori ci sono specifiche normative a tutela degli obiettori, ma questa procedura ha valore per tutto il territorio nazionale.


fonte: http://lalternativaitalia.blogspot.co.uk/

 SI VEDA ANCHE:

Coordinamento del Movimento Italiano per la Libertà delle Vaccinazion

Le Vaccinazioni Pediatriche  QUI PER ACQUISTO: Le Vaccinazioni Pediatriche-Revisione delle conoscenze scientifiche




mercoledì 18 luglio 2012

L'ASPARTAME HA UCCISO MIA MOGLIE...



LA STORIA E IL MONITO DI UN UOMO CHE HA VISTO LA MOGLIE MORIRE DI CANCRO AL CERVELLO CHE E' STATO DIAGNOSTICATO ESSERE CAUSATO DA SOFT DRINKS... DIET COCA, COCA COLA ETC ETC... IN CUI E' CONTENUTO ASPARTAME

CORRELAZIONI TRA QUESTO GENERE DI CIBI CREATI DALL'INDUSTRIA E LA DELIBERATA INTENZIONE DI RIDURRE LA POPOLAZIONE MONDIALE...

"POTERE, CONTROLLO E DENATRO".... LA TRILOGIA PREFERITA DA QUESTO GENERE DI "SISTEMA"...



martedì 17 luglio 2012

GHIANDOLA PINEALE E MONDO SPIRITUALE. ECCO COME E PERCHE' VIENE ATROFIZZATA

Ghiandola pineale
il “cortile della pigna” nei Musei Vaticani.

La ghiandola pineale (detta anche corpo pineale, epifisi cerebri, epifisi o “terzo occhio”) è una piccola ghiandola endocrina nel cervello dei vertebrati. Essa produce la melatonina, derivato della serotonina, un ormone che influenza la modulazione di veglia/sonno e le funzioni dei modelli stagionali. La sua forma assomiglia ad una piccola pigna (da cui il nome), e si trova vicino al centro del cervello, tra i due emisferi, nascosta in una scanalatura in cui aderiscono i due corpi arrotondati dell’ipotalamo.

In ogni essere umano la Ghiandola Pineale o terzo occhio può essere attivato a frequenze del mondo spirituale e vi permette di avere il senso della conoscenza del tutto, dell’euforia divina e dell’unità intorno a voi. La ghiandola pineale, una volta sintonizzati su frequenze proprie con l’aiuto della meditazione, yoga o vari esoterici metodi occulti, permette ad una persona di viaggiare in altre dimensioni, popolarmente conosciuti come viaggio astrale o proiezione astrale o visione remota. Con la pratica avanzata e i metodi antichi è anche possibile controllare i pensieri e le azioni di persone nel mondo fisico.  

Sì, è bizzarro, ma gli Stati Uniti, i governi dell’ex Unione Sovietica e le varie organizzazioni occulte hanno fatto questo tipo di ricerca per età e hanno avuto successo ben oltre la nostra immaginazione.

Le società antiche come gli Egizi e Romani ne conoscevano i benefici e l’hanno esemplificato nelle loro vaste simbologie contenenti il simbolo di un occhio.
Un riferimento alla ghiandola pineale è anche sul retro della banconota da un dollaro negli Stati Uniti con quello che viene chiamato “occhio che tutto vede”, che si riallaccia alla capacità di un individuo (o gruppo di individui) di utilizzare questa ghiandola per andare verso l’altro lato (nel mondo spirituale) e, eventualmente, controllare i pensieri e le azioni di persone nel mondo fisico sapendo cosa stanno pensando in ogni momento nel nostro mondo fisico.

Varie ricerche condotte fino ad oggi confermano che ci sono alcuni periodi nella notte, tra l’una e le quattro del mattino in cui vengono rilasciate sostanze chimiche nel cervello che provocano sentimenti di connessione alla propria fonte superiore.

Come stanno uccidendo la nostra ghiandola pineale
Alla fine degli anni ’90, uno scienziato di nome Jennifer Luca realizza il primo studio sugli effetti di fluoruro di sodio sulla ghiandola pineale. E determina che la ghiandola pineale, situata al centro del cervello, è stata un obiettivo per fluoruro. La ghiandola pineale semplicemente assorbe più fluoro rispetto a qualsiasi altra parte fisica del corpo, anche le ossa.

 

La ghiandola pineale è come un magnete per il fluoruro di sodio. Questo calcifica la ghiandola e ne blocca la fondamentale funzione di bilanciare gli interi processi ormonali nel corpo.
Varie ricerche sul fluoruro di sodio hanno dimostrato che esso va ad accumularsi proprio nella pineale, che di gran lunga è la ghiandola più importante nel cervello. Il fluoro è l’unica sostanza in grado di attaccare il centro più importante del cervello.  

Il Fluoruro è di sodio è prevalente negli alimenti, nelle bevande e nell’acqua potabile e da bagno: è messo nel 90% delle acque di approvvigionamento degli Stati Uniti. I filtri per l’acqua che si acquistano nei supermercati non tolgono il fluoro dall’acqua. Solo la distillazione e il processo di osmosi inversa è in grado di farlo. Il modo più economico per evitare il fluoruro è quindi quello di acquistare un distillatore d’acqua.

Il Fluoruro di sodio è nel nostro approvvigionamento di acqua, cibo, pepsi, coke e letteralmente instupidisce le masse . Il fluoruro è stato introdotto in acqua dai nazisti e dai russi nei loro campi di concentramento per rendere la popolazione del campo docile e non in discussione con le autorità.
Io non sono un teorico della cospirazione, ma credo che se si disattiva la sede dell’anima, questa disconnette la nostra unità con il nostro Dio e la potenza della nostra fonte di spiritualità e ci trasforma in uno schiavo mondano di società segrete, di organizzazioni occulte che controllano mostruosamente il mondo delle imprese.

Mi piace concludere il mio articolo con questa citazione …
“Non credere in qualcosa semplicemente perché l’hai sentito. Non credere in qualsiasi cosa semplicemente perché se ne parla da parte di molti. Non credere in qualsiasi cosa semplicemente perché si trova scritto nei tuoi libri religiosi. Non credere in qualsiasi cosa soltanto per l’autorità dei tuoi insegnanti e degli anziani. Non credere nelle tradizioni perché sono state tramandate per molte generazioni. Ma dopo l’osservazione e l’analisi, quando scopri che qualcosa è d’accordo con la ragione e favorisce il bene e beneficio di tutti, allora accettala e vivi su di essa. “


fonte: http://www.iconicon.it/blog/2012/07/la-battaglia-della-ghiandola-pineale/
 
  melatoninaMelatonina-QUI PER ACQUISTO 
I neurotrasmettitori prodotti dalla ghiandola pineale consentono l'incontro con Dio?



lunedì 16 luglio 2012

LA CORTE DI COLONIA VIETA LA CIRCONCISIONE. Si SCATENANO FURIE E POLEMICHE...

rabbino_interna

Alcuni capi ebraici europei condannano furiosiosamente la decisione di una corte tedesca di mettere fuori legge la circoncisione. Considerano questo "il peggiore attacco contro gli Ebrei, dall'Olocasto"  e chiedono al governo di Angela Merkel, di intervenire per proteggere la pratica come rito religioso.

Il mese scorso una corte di Colonia ha dichiarato che la circoncisione di ragazzini, potrebbe essere considerata un'offesa criminale perchè causa danno al corpo  e viola il diritto del bambino per la propria integrità

Ieri (articolo originale del 13.7.12 ndt) il Rabbino Capo di Mosca Pinchas Goldschmidt, il Presidente della conferenza dei Rabbini Europei , che ha fatto il commento sull'Olocausto, ha aggiunto: "Non vedo futuro per gli Ebrei in Germania se si infrangono le regole".

Un sondaggio di opinione ha provato che la maggioranza dei tedeschi approva la decisione della Corte. Il Rabbino Goldschmidt ha detto che i risultati del sondaggio erano "shocking". Ha detto che il modo di fare della Corte suggerisce che Musulmani ed Ebrei non sono piu' socialmente accettabili in Europa.

I leaders della comunità ebrea e musulmana in Europa hanno dato seguito alle forti affermazioni
del Rabbino che ha sottolineato come la circoncisione fosse fondamentale per entrambe le fedi ed ha richiesto che il Governo tedesco intervenga per garantire alla pratica protezione legale.

Essi hanno descritto  la decisione della Corte di Colonia come "un affronto ai nostri dititti umani e religiosi ". Tra i firmatari della affermazione, i capi del Parlamento Ebreo Europeo, il Centro Rabbinico d'Europa, l'Associazione Europea Ebrei ,l'Unione islamica della Germania per le questoni religiose e il centro Islamico di Bruxelles.

I leaders di entrambe le fedi hanno incontrato anche i Membri del Prlamento Europeo e tedesco, per esprimere la loro rabbia per la decisione della Corte e richiedere che sia stabilita una chiara protezione legale del rito
Il Governo della Cancelliera Merkel,  ad ora ha evitato di prendere posizione nel dibattito che in Germania si sta approfondendo. Tuttavia la recente iniziativa musulmana e degli Ebrei europei aumenterà moltissimo la pressione sulla sua coalizione, perchè si faccia seguito ad una azione.

I Verdi Tedeschi  sono stati tra i primi a rispondere. Renate Künast, la leader parlamentare del partito, ha detto che i Verdi vogliono dare agli Ebrei e ai Musulmani una sicurezza legale, con nuove leggi che garantiscano il diritto alla circoncisione su basi religiose. "Vogliamo trovare un modo che non punisca la circoncisione", ha detto.

A seguito di quanto definito dalla Corte di Colonia, l'Associazione Medica tedesca ha consigliato ai medici di smettere di fare l'operazione, perchè potrebbero andare incontro a conseguenze legali.

La decisione della Corte ha anche  spinto due ospedali di Berlino a richiedere una temporanea interruzione della procedura.
Tuttavia, un'altra influente organizzazione medica, la Hartmannbund ha detto di dare il proprio totale  appoggio alle obiezioni di Ebrei e Musulmani per le decisioni della Corte.  "Trasformare una pratica  religiosa generalmente accettata fino ad ora, in una imputazione criminale,  è una delle maggiori forme di discriminazione immaginabili", ha detto Bernd Lücke, un portavoce.

La decisione della Corte si è concentrata sul caso di un ragazzino di 4 anni, Musulmano, che era stato circonciso in una delle cliniche della città, nel novembre 2010, su espresso desidero dei genitori. Due giorni dopo l'operazione, il bambino fu portato dalla madre al pronto soccorso dell'ospedale della Università di Cologna a causa di una forte emoraggia. I procuratori di Stato di conseguenza condannarono il medico che aveva fatto l'operazione.

Una Corte di minor grado stabilì che il medico aveva eseguito l'operazione in modo appropriato e delibero' che la circoncisione del bambino era nel suo interesse e stava a significare la sua appartenenza come mebro alla comunità musulmana.

Tuttavia l'accusa si era appellata alla Corte Suprema di Colonia che ha quindi sentenziato passando oltre il verdetto della Corte di minor grado.

fonte: http://www.independent.co.uk/news/world/europe/circumcision-ban-is-the-worst-attack-on-jews-since-holocaust-7939593.html
trad e sintesi Cristina Bassi, www.thelivingspirits.net

Il Libro che Cambierà per Sempre le Nostre Idee sulla Bibbia Gli Dei che giunsero dallo spazio?
di Mauro Biglino.
QUI per acquisto       

La creazione aliena dell’uomo; la verità sui dieci comandamenti; le visioni degli UFO da parte dei profeti così come loro stessi le hanno raccontate; il brano in cui l’Antico Testamento afferma in modo sconcertante che Dio muore come tutti gli uomini; le figure degli angeli spogliate di tutto ciò che su di loro è stato inventato nei secoli; la probabile fonte di ispirazione del Vangelo di Giovanni…
 

venerdì 13 luglio 2012

LA GUARIGIONE.. E' IN MANO AL PAZIENTE STESSO!

"Nella mia vita ho goduto di buona salute e non sono mai stata ricoverata in ospedale. A 27 anni, però, ho cominciato ad avvertire improvvisamente dei fastidiosi mal di testa. Una o due volte al mese.
All'epoca insegnavo lettere in un liceo e quando avevo mal di testa cercavo di trovare il modo di farlo andare via il prima possibile. Inizialmente ci riuscivo con una buona dose di caffè, poi col tempo la caffeina non mi faceva più effetto e così cominciai a ricorrere a vari analgesici. Non mi chiedevo il perché avessi iniziato da un giorno all'altro a soffrire ciclicamente di mal di testa, avevo  solo urgente bisogno di zittire quel sintomo e di lavorare così in santa pace!

Poi la vita mi ha portata a vivere alcuni anni in Venezuela con Andrea che da 13 anni è mio marito: laureato in filosofia, spirito irrequieto ed esploratore, è sempre stato attratto dalla medicina naturale fin da tempi non sospetti in cui di medicina alternativa non si sentiva quasi parlare. Incontrarlo è stato l'inizio del mio aprirmi ad altre visioni e possibilità. Nel 1998 siamo partiti per il Venezuela con il sogno di aprire un piccolo centro olistico.

Intanto il mio mal di testa continuava e si stava trasformando sempre più in emicrania. Iniziavo a farmi delle domande senza accontentarmi degli analgesici che cominciavano a fare sempre meno effetto.
In Venezuela gli approcci alternativi sono molto diffusi perché la cultura indigena è ancora molto presente nella loro cultura, ovunque incontri negozietti improbabili di prodotti naturali o di cucina vegetariana, nelle campagne trovi curanderos (guaritori) di ogni tipo e specie. Così ho cominciato a prestare attenzione alla mia alimentazione, diventando vegetariana, e a sostituire gli analgesici allopatici con erbe e prodotti fitoterapici. A volte mi aiutavano, altre no.

La mia scoperta della medicina naturale continuava, e si affiancava all'esperienza diretta di una medicina spirituale, sciamanica, dei curanderos del posto. Ne abbiamo fatto esperienza diretta per alcuni sintomi A fine 2003 tornammo in Italia per ripartire da capo. Io ero accompagnata da una domanda:
«E se la soluzione, così come la causa della mia emicrania, fosse dentro di me?». 
Da lì a poco le risposte cominciarono ad arrivare: inizialmente grazie alla Metamedicina di Claudia Rainville e successivamente alle 5 Leggi Biologiche scoperte dal dott. Hamer.

Nel 2004 ho potuto comprendere la causa e il senso della mia emicrania e fare un lavoro di Liberazione della Memoria Emozionale con Claudia Rainville. Da quel momento ho cominciato a fare delle cose diverse nella mia vita di tutti i giorni. Mi sono ormai dimenticata dell'emicrania. Ho avuto nel corso degli anni qualche accenno di mal di testa e ho potuto riconoscerne ogni volta la causa e il senso, accompagnando così il corpo verso la «guarigione» con riconoscenza per il lavoro che stava facendo. La scoperta di questa stretta  correlazione tra psiche e organo, sperimentata sulla mia pelle, ha costituito per me un punto di svolta, un salto di paradigma vero e proprio: è come se avessi improvvisamente tolto le lenti scure con cui osservavo il corpo e un nuovo scenario mi si stagliasse di fronte.

La guarigione è dei pazienti

Il primo degli aforismi di Ippocrate, che per 2000 anni godettero di immensa fortuna tanto da essere tenuti in conto come la bibbia del medico, diceva: La vita è breve. L'arte è lunga... 
Lunga è l'arte della medicina, mentre breve è la vita dell'uomo. La medicina era definita «Ars longa». Un'arte lunga, lenta, paziente. Non sarà un caso che chi si rivolge al medico si chiami «paziente».

Al tempo di Ippocrate era in qualche modo ben radicata l'idea che il tempo avesse a che fare con la guarigione e che il più giusto degli atteggiamenti da parte del malato fosse quello di prendersi tempo. Oggi sembra vero il contrario. Il primo forse a sembrare impaziente è il medico, prima di tutto a causa del protocollo a cui deve attenersi, che lo porta a non avere tempo, a intervenire e a prendere decisioni velocemente anche laddove non vi è una reale urgenza. 

Non esiste più l'idea che il corpo e la natura abbiano bisogno di tempo per «guarire», piuttosto ci si affanna a fare le cose a tempo: il male avanza e occorre efficienza, tempestività e prevenzione. Il paziente è pressato dal medico che per il suo bene gli chiede il consenso per poter intervenire e contrattaccare i nemici quanto prima. Pazientare fino a domani potrebbe essere letale. Si pensa.  Medicina lenta invece significa dare al paziente il diritto di essere tale: paziente appunto. E quindi offrire l'opportunità di darsi tempo. 

L'impazienza nasce dalla paura e dall'incertezza del risultato, la pazienza nasce dalla fiducia, e sulla fiducia si costruisce una relazione di aiuto, un percorso di guarigione. 
Chi ha tempo, chi si concede tempo, può discernere. Occorre saggezza per sapere discernere il labile confine del giusto tempo in cui aspettare e del momento giusto per intervenire".

tratto da: 
La Guarigione è dei Pazienti - LibroLa Guarigione è dei Pazienti - Libro -
Con la mappa di Hamer e l’ascolto di Claudia Rainville

giovedì 12 luglio 2012

CINA: COSTRETTA AD ABORTIRE AL 7mo MESE


Un gruppo attivo per i diritti umani, che tiene d'occhio la politica comunista della Cina relativa agli aborti forzati su coppie che non aderiscono alla politica del figlio unico, ha riportato che il 3 giugno u.s.una donna cinese, al 7mo mese di gravidanza è stata portata via dalla propria casa,  dalla "polizia della popolazione" della sua contea ed è stata costretta ad abortire.

Il gruppo Women’s Rights Without Frontiers (WRWF), ha detto che secondo l'organizzazione per i diritti umani con sede in Cina, la 64Tianwang, la donna identificata come Feng Jianmei, “è stata presa a botte e buttata nel furgone da un gruppo  di Funzionari per la Programmazione Famigliare, mentre il marito, Deng Jiyuan, si trovava a lavoro. I funzionari hanno chiesto una multa di RMB 40,000 alla famiglia di Feng Jianmei. QUando no hanno ricevuto il denaro, hanno costretto la donan ad abortire ed hanno messo accanto a lei sul letto il feto abortito.” (qui le immagni relative alal persona e storia in questione con il rapporto del WRWF .)
Questo "incidente" arriva proprio alcune settimane dopo che la Cina ha rilasciato con una certa riluttanza il dissidente "pro-vita" Chen Guangcheng, permettendogli di lasciare il paese con moglie e figli dopo anni di abusi ed imprigionamento a causa del suo ruolo nel rendere pubblica la brutale politica cinese del figlio unico.

Come riportato nel The New American,  il fondatore del WRWF , Reggie Littlejohn ha reso pubblica una traduzione in inglese del Chen’s shocking field notes (note shockanti di Chen sul campo) in cui si documenta la brutalità del governo cinese nel forzare aborti e sterilizzazioni in donne che violano la politica del figlio unico.

(...) “Il partito comunista cinese ha riportato di 13 milioni di aborti all'anno,” ha detto Littlejohn  “Quanti milioni di donne cinesi saranno costrette ad abortire i loro bambini quest'anno? Condanniamo fortemente l'aborto forzato e e facciamo appelal alal comunità internazionale perchè prenda posizione contro questo crimine contro la umanità"

(...) “Nonostante ci siano smentite ufficiali, la Cina tutt'oggi sostiene la politica del figlio unico obbligando ad abortire a gravidanza avanzata,” ha detto Littlejohn. “Questi aborti forzati avvengono nelle maggiori città come Changsha, non solo nelle campagne. Inoltre, gli ufficiali picchiano e detengono "coppie illegalmente gravide" per costringere ad un aborto "volontario"

In ultimo vediamo anche l'enormità delle multe che possono raggiungere lo stipendii di un anno della persona. Queste multe sono impossibili per la piu' parte delle coppie. Quindi diventano vittime di aborti forzati".

Chai Ling di All Girls Allowed, un gruppo che lavora per fermare la politica del figlio unico della Cina e la pratica brutale in alcune culture di favorire il maschio (come a Cina appunto) e far abortire feti femmina, ha detto che la storia di Feng Jianmei "dimostra come la politica del figlio unico continui a sanzionare quotidianamente violenza contro le donne. Abbiamo appreso che i funzionaril della pianificazione famigliare , nella regione di Jianmei, questo mese  stanno lanciando una campagna di aborti forzati. Hanno ricevuto una valutazione inferiore dal Governo, causa ‘superamento della quota delle nascite" e la storia di Jianmei ci mostra come intendono rispondere. Purtroppo la sua famiglia è stata la prima a ricevere la coltellata".
fonte. http://www.thenewamerican.com/world-news/asia/item/11718-china%E2%80%99s-population-police-force-mother-to-abort-baby-at-seven-months
trad e sintesi Cristina Bassi, www.thelivingspirits.net



mercoledì 11 luglio 2012

ESTATE: IL TEMPO GIUSTO PER ESSICCARE VERDURE E FRUTTI


Frutta secca
Se l'essiccazione viene effettuata a bassa temperatura, senza mai superare i 40 °C, le vitamine e le sostanze nutritive non verranno sciupate e i cibi si conserveranno a lungo.
Essiccare è da sempre una tecnica per conservare gli alimenti, non ce ne accorgiamo ma ogni giorno sulla nostra tavola possiamo trovare prodotti essiccati: cereali e legumi, mais, soia, ortaggi, etc. L'essiccazione è un ottimo metodo per conservare nel tempo la propria produzione, soprattutto per chi ha un'eccedenza dal proprio orto oppure dal proprio frutteto.
Un prodotto essiccato mantiene intatte le sua proprietà e può essere conservato a lungo termine.
Gli essiccatori TAURO offrono la possibilità di effettuare una sana essiccazione direttamente in casa, senza dover dipendere dalle condizioni metereologiche o dal possedere un luogo all'aperto dove eseguire l'essiccazione.
Durante tutto l'anno potrete realizzare un'essiccazione uniforme e rapida, anche se non siete esperti, perché gli essiccatori sono semplici da usare e richiedono pochissima manutenzione.
                                        

L'essiccatore  Biosec Silver  è progettato per generare una flusso orizzontale continuo d'aria calda, in modo da raggiungere in equal modo tutti i cestelli all'interno, grazie a questa tecnica l'essiccazione avviene in modo omogeneo.
L'aria entra nell'essiccatore e viene scaldata e distribuita dal gruppo termo-ventilante, attraversa tutti i livelli dei cestelli e ne esce raccogliendo l'umidità generata dal prodotto in essiccazione.



L'idea dell'azienda TAURO di essiccare i prodotti agricoli senza privarli delle loro prestigiose qualità nutritive ed organolettiche nasce per passione e per uso personale;da oltre vent'anni Tauro produce sistemi di essiccazione costruiti per garantire il miglior risultato possibile rispettando le leggi della natura, quindi mantenendo costante l'attenzione alla qualità del prodotto finito.




lunedì 9 luglio 2012

LA TENACIA DI UNA MADRE...CONTRO "LA MORTE CEREBRALE" DEL FIGLIO



Cari Soci e Simpatizzanti,

L'esperienza di questa simpatizzante dimostra una volta ancora che in caso di ricovero in ospedale o clinica, per qualsiasi tipo di incidente, intervento o cura, va consegnata immediatamente l'opposizione all'espianto di organi, tessuti e cellule.
La determinazione dei familiari nel pretendere che tale opposizione sia scritta anche nella cartella clinica e nei moduli di consenso informato è fondamentale per la salvezza del malato e per contrastare la mentalità utilitaristica di molti medici.
Siate sempre presenti in ospedale a fianco del malato, come questa madre.
Di seguito l'e-mail di Tiziana P.
Cordialità
La Segreteria


Buongiorno, 
mio nipote trentenne ha subito un pauroso incidente d'auto. Aveva molte fratture in tutto il corpo orbita dell'occhio naso denti rotti omero compressione toracica collasso renale frattura del bacino entrambe le caviglie tibia e perone dx e sx aveva perso conoscenza ed è rimasto diverse ore sulla barella dell'ambulanza privo di cure ed assistenza. E' vivo grazie solo al tempestivo intervento della madre che da Roma si è precipitata all'ospedale dove lo avevano trasportato, ha minacciato di chiamare i carabinieri se imedici non fossero intervenuti immediatamente, ha detto chiaramente che se anche il ragazzo fosse morto lei non avrebbe autorizzato nessun espianto.
E' rimasta in ospedale 24 ore su 24 quando potevo andavo a darle il cambio affinchè potesse farsi una doccia etc etc. Finchè mio nipote non ha ripreso conoscenza è rimasta a vigilare... 20 giorni di coma ma ora è vivo ed anche se soffre ancora dei postumi delle fratture su cui non sono intervenuti per tempo, devo dire che conduce una vita normale. credo che Massimiliano sia vivo solo grazie all'intervento della madre che con tenacia lo ha difeso da "morte cerebrale".
Ancora grazie a voi tutti.
Tiziana P.