IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

venerdì 25 gennaio 2013

ARMI E STRAGI: GLI PSICOFARMACI LA VERA CAUSA?


Armi I media martellano con le notizie sulle stragi in continuazione. I(...) Che cosa hanno in comune tutti i folli che sparano? Le armi!

Ciò che quindi verrà posto al centro della nostra “indignazione collettiva” saranno le leggi sulle armi. Perfetto – la gente può capire una cosa del genere – tutti i killer avevano le armi. Quindi queste stragi succedono perché le armi sono di facile accesso, chiaro, la colpa è delle armi. Quindi bisogna proibirle, solo le forze dell’ordine e altri soggetti autorizzati devono avere le armi. Il cittadino comune non deve avere armi, nemmeno un temperino. Così non ci saranno più stragi. Che bello!

Allora, facciamo partire i dibattiti – le fazioni politiche, gli intellettuali, i criminologi da salotto TV, i sociologi, i comitati per la regolamentazione nazionale, i difensori della Costituzione, la cortina di fumo delle armi automatiche d’assalto versus le armi convenzionali..
(...) Le voci di tutti si devono sentire, tranne una – una sola voce deve tacere.(...) E’ la voce di coloro che dicono che la causa fondamentale di questi eventi non sono le armi. Gli americani hanno avuto tonnellate di armi, fin dai tempi di Colombo, tutti sono sempre stati armati fino ai denti in America. Quindi non è una cosa del tutto nuova.
Che altro c’è quindi? Che cosa è cambiato? C’è un altro filo comune che collega queste stragi perpetrate da folli, oltre alle armi.
La prima cosa degna di nota che vediamo confrontando gli elenchi storici di sparatori è che questo recente fenomeno dell’esibizione in pubblico del folle solitario in preda a furia omicida con armi automatiche è molto più frequente di quanto siamo portati a credere. Non si tratta di una decina di incidenti negli ultimi 20 anni – sembra che il numero sia più vicino a 100.
(...) Quindi, se sei un giornalista, fai un passo indietro, non cercare di dimostrare nulla, semplicemente osserva i dati, dimentica ciò che l’editore si aspetta – qual è lo schema qui? Vai dove i dati ti guidano, metti bene a fuoco, trova il collegamento nascosto … (...)
Questo altro comun denominatore potrebbero essere gli psicofarmaci? Psicofarmaci psicoattivi o farmaci psicotropi o SSRI?
E’ assolutamente proibito nei media del mainstream citare i farmaci, ma i media indipendenti sono fermamente schierati dietro a questa idea – le fonti i cui editori non hanno il collare dei cartelli della droga legale, le case farmaceutiche – i ricercatori indipendenti, rari, ai quali non viene detto cosa concludere prima ancora che inizino la loro ricerca. 
(...) Solo un evento è presente in quasi tutti i casi: l’uso di droghe psicotrope. Tutti gli inibitori SSRI, tutti i derivati del metilfenidato, l’intera farmacopea dei farmaci per il “deficit dell’attenzione” dei bambini (ADHD ecc.) hanno come possibili “effetti collaterali” comportamenti antisociali, violenti e suicidali, come chiaramente indicato nei foglietti illustrativi. 
(...) Dal 2009, vengono fatte 300 milioni di prescrizioni all’anno per farmaci psichiatrici negli Stati Uniti. [4]
Nel 1987, prima dell’avvento del Prozac, un americano su 184 aveva una disabilità mentale di un tipo o di un’altro.
Nel 2010, 4 milioni di americani hanno invalidità permanente per i disturbi psichiatrici [5]
Oggi un americano su 5 ha una prescrizione per un farmaco psichiatrico. (Whitaker) [5]
Nel 2005 era di 1 su 10. [6]
1987: 1 su 250 bambini in trattamento con un antidepressivo.
Oggi: 1 su 23 bambini in trattamento con un antidepressivo [5]
Nel 1987 l’ADHD è stato inventato. Nel 1991, già 1.000.000 di bambini diagnosticati come affetti da ADHD.
Nel 2010, i bambini con diagnosi di “ADD / ADHD” e sottoposti a trattamento con metilfenidato: 6 milioni [1, 2]
L’ADHD è oggi ufficialmente riconosciuto come un disturbo permanente. [6]
Dopo 20 anni che vengono prescritti antidepressivi ai bambini, oggi 1 su 15 americani entra in età adulta con una grave malattia mentale. [5] pag. 221
Dal 2010, negli USA vengono spesi più di 25 miliardi di dollari all’anno per farmaci antipsicotici, antidepressivi, e cloni del Ritalin.
Oggi oltre un milione di bambini soffrono di disturbi bipolari. Gli psicofarmaci sono la causa principale. [5]
L’84% dei bambini con diagnosi di disturbo bipolare hanno una storia di uso di psicofarmaci.
Non esiste alcuna prova che gli psicofarmaci curino lo “squilibrio chimico” – ci sono invece diverse prove che gli psicofarmaci lo causano. “Squilibrio chimico” è sempre stato un termine di marketing piuttosto che scientifico. I medici che fanno uso di questo termine non hanno idea di cosa stanno parlando. – Whitaker p 76 [5]
Un effetto collaterale comune di tutti i farmaci psichiatrici è la depersonalizzazione [5] Forse è il fattore più comune fra gli sparatori. Non vedono le vittime – o se stessi, come persone].
(...) Le case farmaceutiche produttrici ammettono che questi farmaci privano il consumatore della sua umanità. Depersonalizzazione. Nel caso del bambino, è la sua infanzia di cui viene privato. Nel caso di ADHD, i genitori spesso parlano riguardo al fatto che il bambino “scompare” dopo poche settimane di psicofarmaci atti a modificare il comportamento. Parte dell’effetto disumanizzante causato da quegli psicofarmaci è la perdita della capacità di entrare in empatia – chi li prende non può più immaginare il dolore o l’umanità altrui. I testimoni descrivono spesso gli sparatori come freddi, distaccati, impassibili – gli sparatori non sembrano portare alcun peso emozionale nel falciare una persona dopo l’altra.
 (...) Basta chiedere che le cartelle cliniche degli sparatori siano di pubblico dominio, che non vengano secretate. Ma questo sarà molto difficile, perché altrimenti le case farmaceutiche avrebbero un conto di miliardi di dollari/euro da pagare. I politici (di ogni schieramento politico), con le dovute poche eccezioni che comunque scompaiono nel mare del servilismo politico, sono galoppini delle case farmaceutiche, non faranno mai una legge che obblighi a rivelare questi dati.
Ma sappi che psichiatri e chiunque prescriva psicofarmaci soprattutto ai bambini e adolescenti, case farmaceutiche e governi tolleranti della malasanità, sono i primi responsabili delle stragi perpetrate dai loro “pazienti”.
 by Luciano Giannazza

Giù le Mani dai Bambini Giù le Mani dai Bambini- Iperattività, depressione e altre «moderne» malattie: la salute dei minori e il marketing del farmaco. PER ACQUISTO

Nessun commento: