IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

domenica 3 marzo 2013

SCOPERTA TERZA FASCIA RADIOATTIVA INTORNO ALLA TERRA




Le precedenti osservazioni della fascia di Van Allen avevano documentato da tempo due distinte regioni di radiazione intrappolata, intorno al nostro pianeta. Degli strumenti in grado di rilevare le particelle, a bordo del gemello Van Allen Probes, lanciato il 30 agosto, hanno velocemente rivelato agli scienziati una nuova, terza fasca radioattiva 

Le fasce, chiamate con il nome del loro scopritore, James Van Allen, sono regioni critiche  per la società moderna, che dipende da cosi tante tecnologie che si trovano nello spazio. Le fasce di Van Allen sono influenzate dalle tempeste solari e dal tempo atmosferico dello spazio e possono ingrossarsi enormemente. Quando questo accade, possono costituire un pericolo per le comunicazioni  e i satellite GPS ed anche per gli esseri umani nello spazio.

La scoperta indica la natura dinamica e variabile delle fasce di radiazioni  e migliora la nostra comprensione sulla attività solare.  Le scoperte, pubblicate il 28 febbraio sulla rivista Science, sono il risultato di dati raccolti dalla prima missione  di duplice navicella spaziale, in viaggio attraverso le fasce radioattive del pianeta.


Ogni Van Allen Probe porta con sè un set identico  di 5 strumenti che consentono agli scienziati di raccogliere dati sulle fasce, con dettagli che non hanno precedenti. I dati sono importanti per lo studio dell'effetto che il  tempo (atmosferico) spaziale ha sulla terra e anche dei processi fisici piu' importanti che vengono osservati intorno ad altri oggetti
come per esempio i pianeti nel nostro sistema solare e la nebulosa remota.



"Persino dopo 55 anni dalla loro scoperta, le fasce radioattive della Terra sono ancora in grado di  sorprenderci ed hanno ancora misteri che devono essere scoperti e spiegati," ha detto Nicky Fox, scienziato del progetto Van Allen Probes, al Laboratorio della Hopkins University Applied Physics a Laurel, Md. "Pensavamo di conoscere le fasce radioattive, ma non è vero. I progressi nella tecnologia e della rilevazione , fatti dalla NASA in questa missione, hanno già avuto un impatto quasi immediato sulla scienza di base"

sintesi e traduzioneda: http://www.nasa.gov/vanallenprobes

Baby Sun di G. Conforto. PER ACQUISTO

GIIULIANA CONFORTO:

Le stelle cadranno dal cielo, senza danni. Infatti non sono corpi massicci come credono gli astronomi, ma immagini olografiche proiettate sul gigante schermo in 3D che avvolge il pianeta: il campo magnetico terrestre, a forma di MELA.

Questo intrappola due schermi al plasma – le fasce di Van Allen – ora in dissoluzione. La NASA lancia allarmi, ma non è la fine del mondo. E’ la rivelazione che siamo stati immersi in una matrix – una realtà cibernetica  - che abbiamo scambiato per realtà reale.

L’AUTORE è il Core cristallino al centro della terra, la Fonte della Vita che non si vede, ma si sente come COSCIENZA e che sta promuovendo l’evoluzione genetica dell’umanità. E’ l’abilità dell’uomo a usare la la FORZA, “l’unica che unisce e anima infiniti mondi intelligenti” per Giordano Bruno.

La VITA non è un mistero, come si fa credere: è  il FUOCO che non brucia citato nei Vangeli, la FORZA che i fisici chiamano “elettrodebole”. Questa FORZA comprende un imponente FIUME di bosoni che generano il BIOMAGNETISMO e i processi vitali degli organismi. I poeti lo chiamano FUOCO cosmico e noi, umani, lo sentiamo come eros, amore, bisogno di un mondo giusto e saggio.

E’ la VITA, la VIA per ritrovare l’autentica TERRA PROMESSA: la MATERIA BIANCA del proprio cervello capace di coinvolgere la materia grigia, “razionale”, in un vortice d’amore. E’ TERRA senza frontiere che, in comunione con il FUOCO e l’ACQUA cosmica, sarà capace di creare un mondo senza frontiere né potere.

Nessun commento: