IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

mercoledì 4 dicembre 2013

UK: SERVIZI SOCIALI AUTORIZZATI DALLA CORTE, FANNO ESEGUIRE UN CESAREO FORZATO SU UNA UNA MADRE ITALIANA, "RUBANDOLE" IL FIGLIO


baby

DA: (NaturalNews) In una sequenza shockante di eventi, alcuni Assistenti Sociali britannici della Essex Social Services hanno ottenuto l'ordine dal Tribunale per rimuovere forzatamente  un feto dall'utero della madre, a mezzo di un parto cesareo contro la volontà della madre stessa.

La madre è una italiana che arriva in UK dall'Italia per un training di 2 settimane; qui viene colta da un attacco di panico  presso il suo hotel, attacco in parte causato dal non aver preso le medicine per la sua turba bipolare ed in parte perchè non riusce a trovare i passaporti dei figli piu' grandi. Cosi chiama la polizia che la informa che verrà portata in ospedale "per fare un controllo sulla stato di salute del bambino" . Ma quando arriva in ospedale, la madre si rende conto di essere stata portata in un  reparto psichiatrico. Quando protesta, viene sedata e forzatamente trattenuta.

I servizi per l'infanzia si appellano al Tribunale  e il giudice della Corte Suprema, Mr Justice Mostyn decreta che il bambino venga rimosso con un parto cesareo e messo in adozione sulla base del fatto che la madre ha problemi di salute mentale.
Alla madre la mattina viene negata la colazione e quando fa domande sul perchè,  viene di nuovo sedata. Quando si sveglia dalla sedazione, si rende conto di essere in un altro ospedale e che il suo bambino è stato rimosso chirurgicamente.


Non le viene concesso di vedere il bambino e le viene detto che verrà scortata e rimpatriata in Italia. La madre ha ricominciato a prendere le sue medicine  ed ha messo in discussione la decisione della Corte , tuttavia il Giudice di Appello ha decretato che il bambino deve essere messo in adozione ad estranei, anche se membri della famiglia allargata  si sono offerti  di prendersi cura di lui. Fa parte della politica dei Servizi Sociali Britannici, laddove possibile,  il fatto di inserire i bambini in una famiglia allargata

L'incidente in Italia ha causato indignazione, dato che la madre è una cittadina italiana; un Giudice della Corte Suprema Italiana, ha decretato che siccome la madre non ha protestato allora, significa che  ha acconsentito a che il sistema giuridico britannico avesse giurisdizione. Questa la sentenza nonostante la madre fosse stata sedata per tutto il tempo della traversia.

Questo è un caso shockante, ma i poteri  dei Servizi Sociali e particolarmente  dei Servizi per l'infanzia (Children's Services) in UK stanno diventando sempre piu' eccessivi , intrusivi e allarmanti. Mentre hanno fallito in casi serie come nell'ignobile caso del "Baby P", sembrano iperzelanti e iperagressivi  in casi dove i bambini  non sono a rischio immediato.

In questo caso la madre non aveva preso le medicine, ma questo poteva essere collegato al potenziale rischio di nascita con malformazioni, causate dal tipo di medicine per il disurbo bipolare.

La donna ha chiamato la polziia perchè mancavano i passporti, ma la polizia ha agito secondo  le procedure draconiane  e l'ha portata in un reparto psichiatrico.Gli assistenti sociali hanno seguito una linea di azione presa direttamente da un film horror, rimuovendo il bambino con una procedura chirurgica, cosa di cui non avevano alcun diritto legale. Questo segna un precedente legale.


Ed è questo precedente che deve essere messo in discussione  e fermato in Tribunale, poichè altre madrri potrebbero venire legalmente addotte dalla polizia ed essere derubate dallo Stato, dei propri figli ancora in pancia. 

Persino i Nazisti di Adolf Hitler attendevano fino a che il bambino fosse nato, prima di portarlo via.

E QUI UNA  INTERVISTA AD UN EX DETECTIVE, A  THE PEOPLE'S VOICE SUI TERRIBILI ABUSI SUI BAMBINI SULL'ISOLA DI JERSEY (UK)... CORRUZIONE DELLA POLIZIA E SCENARIO DA FILM HORROR...CON POLITICI E PERSONAGGI DI SPICCO SULLO SFONDO...

Nessun commento: