IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

domenica 31 marzo 2013

L'ALZHEIMER IN CRESCITA OVUNQUE. I PERCHE'...


 

Ecco che cosa ci sta succedendo ed ecco per quale ragione.

La ragione è la seguente: i criminali che comandano il mondo (bisogna pensare ad un dietro le quinte, dove le decisioni sono prese da una cricca di mafiosi) non vogliono che i cittadini pensino in modo critico o agiscano in modo incisivo. Così danneggiano ed avvelenano l’ambiente.

Soffriamo tutti di disturbi più o meno gravi a causa della massiccia e quotidiana assunzione di ALLUMINIO, assunzione che dura ormai da almeno quindici anni.

Così ognuno di noi ha ora l'equivalente della malattia di Alzheimer: a causa della dispersione graduale di alluminio tra il 1992/93 e 2003, non siamo consapevoli che stiamo vivendo un serio pregiudizio dei nostri processi mentali e della nostra capacità di concentrarci e di pensare e di comportarci in modo efficace.

Il paziente affetto dall’Alzheimer non riesce a ricordare le cose, non può esprimersi e spesso resta immobile a fissare il mondo attorno a sé, senza capire. Questo è il modo in cui stiamo tutti diventando. Guardate le persone intorno a voi!

Nel periodo intercorso tra il 2000 ed il 2003, molte persone dichiaravano che la loro memoria si stava indebolendo. Oggi, invece, la gente non sembra più essere consapevole del deterioramento delle abilità cognitive. E’ per questo motivo che abbiamo bisogno di prestare attenzione, di rimanere vigili, consci di quanto sta accadendo. Una volta che un cambiamento è occorso, tendiamo a considerare la nuova condizione come un fenomeno normale. Dobbiamo prestare attenzione e abbiamo bisogno di ricordare.

Potremmo cominciare a riccorrere a tutti i rimedi più costosi per tentare di contrastare l'Alzheimer, ma ciò di cui l’umanità intera ha bisogno è fermare le operazioni chimiche. Ora! E’ necessario mobilitarsi, adoperarsi, agire.

Fonte originale: fourwinds10.net 


tratto da: http://www.tankerenemy.com/2012/06/alzheimer-all-over-world.html

VEDI ANCHE: Bergamo: impennata dei casi di Alzheimer




 

sabato 30 marzo 2013

I CANI E LA DISOBBEDIENZA INTELLIGENTE...

 

LO SAPEVI?
SE UN CANE GUIDA, GIUDICA CHE
UN COMANDO NON E' SICURO
LO RIFIUTERA'
QUESTA VIENE CHIAMATA
"DISOBBEDIENZA INTELLIGENTE"




venerdì 29 marzo 2013

PROGETTO RISVEGLIO: COME TROVARE DEI PUNTI DI ACCESSO NELLA COSCIENZA...

 

"Per cambiare le cose serve un cambio di paradigma o, piu’ precisamente, molti piccoli cambi di paradigma , che ci allontaneranno lentamente dall’attuale paradigma  politico. Questi cambi stanno accadendo ovunque nel mondo. In realtà abbiamo molti paradigmi (credenze) che costituiscono il nostro paradigma complessivo (il sistema di credo) e questi vengono costantemente messi in discussione.


Credo che la coscienza sia una forma di energia in movimento. Un movimento che va VERSO la crescita e l’espansione non in senso opposto

Tenendo in mente il nostro obbiettivo di risvegliare abbastanza persone per implementare una vera differenza, dovremmo considerare di trovare tanti piu’ punti possibili di accesso nella coscienza.

Come possiamo farlo? Rendendoci conto che quasi tutto cio’ che facciamo, ci collega alla realtà e verità. La magia è vedere l’interconnessione del tutto e rendersi conto che l’unica realtà è la personale attuale esperienza in questo momento , ora. Il passato e il futuro non sono parte del nostro presente, non piu’ dei nostri sogni.

E’ importante trovare dei modi per entrare in relazione con le persone dalle piu’ disparate provenienze di vita. Imparare a trovare delle cose in comune  con gli altri, anziché solo le differenze. Queste cose in comune renderanno molto piu’ memorabili ed influenti  le interazioni in tempo reale . Insomma… vedere il bicchiere mezzo pieno e non mezzo vuoto.

Dobbiamo approfondire la conoscenza, a noi accessibile ora e che riguarda cio’ che siamo veramente e dobbiamo usarla per disarmare le ideologie dell’odio . Questa conoscenza in merito a noi stessi  include il sapere cos’è che ignoriamo e riconoscere quel che non comprendiamo.


Parlo di disarmare l'ideologia perchè le persone si possono distinguere, fondamentalmente, dalle ideologie in cui vengono presi dentro. Le persone possono cambiare e cambiano e gli individui possono cambiare le loro ideologie quando sentono che è il tempo giusto per farlo".

by Bernie Suarez, da Actrivist Post,
traduzione  e adattamento Cristina Bassi


>> tutto l'articolo QUI
http://thelivingspirits.net/php/articolo.php?lingua=ita&id_articolo=652&id_categoria=12&id_sottocategoria=35


giovedì 28 marzo 2013

CRISI AMBIENTE: PERU' DICHIARA STATO DI EMERGENZA. CAUSA CONTAMINAZIONE PETROLIFERA




'Il governo peruviano ha dichiarato uno sttao di emergenza ambientale dopo aver trovato elevati livelli di piombo, bario e cromo nel fiume Pastaza nella giungla amazzonica, cosi riporta la  Associated Press. Gli indigeni nell'area si stanno lamentando da decenni di una vasta contaminazione derivante dai pozzi petroliferi, ma questa è la prima volta che il governo peruviano riconosce le loro preoccupazioni . Attualmente l'84 percento della Amazzonia peruviana è piena di blocchi petroliferi, che portano a conflitti con gli indigeni e al degrado ambientale.'
latinamerica
(...) Le notizie giungono  poco dopo che il  Peru ha stabilito i suoi standard ambientali per l'inquinamento del suolo, che il governo afferma essere cio' che ha condotto alla dichiarazione dello stato di emergenza. Per la prima volta gli esperti peruviani hanno avuto standard con cui misurare la contaminazione del letto del fiume Pastaza.

La Pluspetrol ha ora 90 giorni  per pulire il fiume Pastaza e mitigare il rischio per le popolazioni locali, i Quichua e gli Ashuar. Il Peru ha 659,937 kmq della sua foresta amazzonica  (l'84 percento) sotto potenziale sviluppo petrolifero e di gas, ovvero un'area piu' grande dell'Afghanistan. 

Non sorpende—date le proporzioni— che molti di blocchi petroliferi coprano terre indigene ed aree protette. Tali concessoni, non mettono a rischio solo dei gruppi indigeni e la foresta stessa, ma anche molte tribù che vivono in isolamento volontario e che sono, per questo, particolarmentre suscettibili alle malattie.

>> tutto l'articolo qui:  http://www.globalresearch.ca/environmental-crisis-in-the-amazon-due-to-oil-contamination-peru-declares-state-of-emergency/5328704
traduzione: Cristina Bassi 

un'altra buona notizia per l'ambiente  e la salute umana:

NEL 2007 DICEVA:
"faremo in modo che la gente sappia se il loro cibo è geneticamente modificato, perchè gli Americani devono saperlo" 

NEL 2013 firma il Monsanto Protection Act (
Legge Protezione Monsanto) rendendo immuni dalla legge i colossi OGM.


Il Mondo Secondo Monsanto - DVD l Mondo Secondo Monsanto - DVD  OGM, l'invasione transgenica: storia di una multinazionale che vi vuole molto bene

VEDI ANCHE
UN BIOLOGO RUSSO RACCONTA RISCHI E DANNI PROBABILI DA SOIA OGM ...
 

mercoledì 27 marzo 2013

BAMBINI E TV. STACCARE LA SPINA... PER RIPRENDERSI LA MENTE


GUARDARE LA TV PER 3 ORE AL GIORNO NON FAREBBE DANNO AI  BAMBINI... COSI DICONO AI GENITORI...
I piccoli che guardano la tv  per tre ore al giorno o piu',  non sono a rischio di iperattività  o problemi emotivi, non piu dei bambini che non lo fanno. Questo secondo un ampio studio britannico, che si è occupato delle abitudini relative alla visione della TV e le sue relazioni con la salute mentale della infanzia .

La ricerca ha riguardato piu' di 11.000 bambini di 5 anni ed ha mostrano solo un 1.3 per cento di aumento in problemi di condotta all'età di 7 anni, per questa categoria di videoascoltatori . Ma gli scienziati che hanno portato avanti questa ricerca non hanno dato rilevanza a questa connessione, poichè troppo minima per essere significativa.

Cio' che ora è stato trovato, contraddice gli studi precedenti, americani,  che suggerivano che guardare la tv o giocare con i computer games per ore, puo' recare danno al comportamento dei bambini e al loro benessere psicologico

>> qui tutto l'articolo in inglese: http://www.independent.co.uk/arts-entertainment/tv/news/watching-tv-for-three-hours-a-day-will-not-harm-your-children-parents-told-8549131.html 

 

CONTROLLA LA PERCEZIONE E
COSI CONTROLLI LA REALTA'

STACCA IL SEGNALE...
E RIPRENDITI LA TUA MENTE



martedì 26 marzo 2013

RAFFREDDAMENTO GLOBALE... ALTRO CHE SURRISCALDAMENTO


 

Nonostante non si sia verificato alcun surriscaldamento globale (" global warming") negli ultimi 10 anni anzi ci siano stati picchi record di freddo nel 2007-2008, l' Intergovernmental Panel on Climatic Change (IPCC) (Il Pannello Intergoverni sul Cambio Climatico.... già la dicitura in sè... trasparente e chiara ndt) e coloro che creano modelli a computer e che credono che la CO2 (anidride carbonica) sia la causa del global warming, continuano a predire che per questo secolo la Terra ha in serbo un surriscaldamento catastrofico .

I modelli a computer dell' IPCC hanno predetto un surriscaldamento di 1° F (Farenheit) al secolo  e 5-6° C (10-11° F) per il 2100 (Fig. 1), cosa che causerebbe una catastrofe globale con conseguenze per la vita umana, l'habitat naturale,  le risorse energetiche ed idriche e la produzione di cibo.

 
Tutto questo viene predetto partendo dall'assunto che il surriscaldamento globale sia prodotto da un aumento nell'atmosfera della CO2 e che la stessa continuerà a crescere rapidamente....'  

Tuttavia, i dati archiviati per cio' che concerne i cambiamenti climatici del passato suggeriscono, per il 21° secolo, uno scenario complessivo totalmente diverso .

Piuttosto che un surriscaldamento  globale ad un tasso dello 0.5 ° C (= 1° F) per decade, i dati storici dei cicli naturali del passato suggeriscono un raffreddamento globale per le prime decadi del 21°secolo fino a circa il 2030, seguite da un surriscaldamento globale da circa il
2030 fino a circa il 2060 ed un rinnovato raffreddamento  globale  dal 2060 al 2090 (Easterbrook, D.J., 2005, 2006a, b, 2007, 2008a, b); Easterbrook and Kovanen, 2000, 2001). 

Le fluttuazioni climatiche negli ultimi secoli  suggeriscono cicli 30ennali climatici di surriscaldamento e raffreddamento sulla base di un trend in incremento dalla Piccola Era Glaciale.


SI VEDANO ANCHE:

lunedì 25 marzo 2013

LA PALEODIETA: FUNZIONASSE SOLO PER CHI LA PROPONE?

March 22, 2013  |  
 
Un decennio fa, tutti matti per Atkins. Ora una nuova dieta senza cereali e con pochi carboidrati sta facendo furore nella nazione. E' la cosiddetta “DIETA PALEOLITICA” o abbreviata, la  “PALEO", che da istruzioni su come mangiare secondo lo stile degli antenati dell'Età della Pietra.

La premmessa della dieta è semplice: il tuo corpo è progredito per mangiare in modo radicalmente diverso di quanto facciano la piu' parte degli Americani oggi. Ritorna a quella dieta originale e perderai peso ed eliminerai un sacco di malattie.


I nostri corpi si sono evoluti per per consumare solo cibo che si trova tra i cacciatori incalliti e non nella agricoltura? E... la dieta paleo veramente coglie tramite i suoi autori beststeller Loren Cordain e Robb Wolf, quel che mangivano gli antenati cavernicoli?

(...) I propositori della Paleo dieta dicono di mangiare carne da animali alimentati a erba, pesce e molluschi, frutta e verdura , uova , noci e semi ed oli "sani"  (come olio di cocco,di oliva, di macadamia, moce, avocado,. semi di lino etc). La lista dei cibi proibiti include cio' che Cordain definisce “cibi pre era industriale e neolitica” : ovvero tutti i cereali, i legumi, i latticini,  gli zuccheri raffinati, le patate i cibi preconfezionati, alcohol e oli vegetali raffinati.
 
“L' aspetto cruciale sarebbe imitare i gruppi di alimentazione che venivano mangiati allora con i gruppi di cibo che si trovano al supermercato". Secondo Cordain “circa il 71 percento delle calorie  in una tipica dieta occidentale,  derivano da zuccheri raffinati, oli vegetali, cereali e latticini e prodotti lavorati. I nostri antenati cacciatori da tutte le parti del mondo in ogni epoca, non hanno mai mangiato questi cibi o raramente lo hanno fatto".
 
Come fa a saperlo? Logico, dice. E' piuttosto facile definre quale tipo di cibo puoi avere se non c'è agricoltura. Ma non è tutto, dice anche lo sa dalla etnografia, da studi storici, studiando le sostanze chimiche rimaste nei fossili degli antenati umani e nei resti di ossa di animali macellate  o persino nelle feci fossilizzate di umani.

>> tutto il resto di questo articolo in inglese su tale "scienza  alimentare" qui:
http://www.alternet.org/food/popular-paleo-diet-bunch-baloney

 
Non sarà che si dimagrisce perchè le premesse fanno passare del tutto la fame??


domenica 24 marzo 2013

LO SPIN DOCTOR: IL MANIPOLATORE DEL PENSIERO DI MASSA


Lo "Spin doctor":l' organizzatore della campagna elettorale... MA QUANDO FINISCE LA CAMPAGNA ELETTORALE E  LA VOTAZIONE, NON ESCE DI SCENA...
di Marcello Foa
 Sono Marcello Foa e sono un giornalista di scuola montanelliana. Oggi dirigo il gruppo editoriale del Corriere il Ticino, in Svizzera, insegno anche giornalismo e comunicazione sia all'USI di Lugano sia in Cattolica e ho incentrato le mie ricerche e la mia analisi, anche quotidiana, sul modo in cui i governi e le istituzioni riescono ad orientare i media, spesso all'insaputa sia dei giornalisti e sia dell'opinione pubblica. Sulla base di queste analisi, mi sono accorto di un'anomalia molto frequente, ovvero che i giornali e i media in generale ripetono tutti gli stessi errori, hanno la stessa visione della realtà, dei fatti.

Senza mai differenziarsi, indipendentemente dal loro colore politico. Quando scoppia una grande crisi, quando c'è un grande evento, voi prendete il Corriere, il Giornale, la Repubblica, ma anche grandi giornali stranieri come la Neue Zürcher Zeitung, la Frankfurter Allgemeine, il New York Times, il Times, eccetera, e vi accorgerete come i fatti che vengono riportati siano quasi sempre gli stessi. Allora a metà degli anni 2000 mi sono chiesto: ma com'è possibile che i giornalisti, in democrazia, si comportino sempre tutti allo stesso modo? E ho trovato la risposta in una parola che negli ultimi tempi è diventata di moda, ma che fino a poco tempo fa non lo era affatto, ovvero negli spin doctor.
 

Gli spin doctor
 Gli spin doctor cosa sono, per la maggior parte del pubblico? Sono coloro che organizzano le campagne elettorali, e questo è tecnicamente giusto. Però c'è un passaggio che sfugge a quasi tutti i giornalisti e che è fondamentale: quando la campagna elettorale finisce, lo spin doctor in democrazia dovrebbe riconsegnare le chiavi dell'ufficio elettorale al suo leader e dirgli “ci vediamo tra quattro o cinque anni”. Questo non accade. Invece, lo spin doctor cosa fa? Entra nel palazzo con il politico. E questa è una sottigliezza.

La maggior parte del pubblico dice “va beh, cosa cambia?”. Cambia tantissimo perché lo spin doctor è di fatto un manipolatore, colui che deve in una certa misura convincere l'elettore e il pubblico a votare per un candidato dandogli in pasto quel che il pubblico vuole sentirsi dire. Quando sei al governo però tu devi avere un approccio e un rispetto della verità istituzionale - la credibilità delle istituzioni di cui tanti si riempiono le bocche, spesso a sproposito - che lo spin doctor non rispetta. Lo spin doctor adotta dentro le istituzioni le stesse logiche della campagna elettorale. Ovvero è parziale, tende a manipolare, non rispetta l'oggettività dell'informazione e questo ha degli effetti devastanti, soprattutto se si considera un elemento che ancora una volta sfugge, quasi sempre, alla coscienza pubblica e anche dei giornalisti.

 Oggi se voi andate ad analizzare quali sono le fonti a cui attingono i giornalisti, sono le agenzie di stampa, i comunicati stampa. Il che è formalmente corretto, però c'è qualcosa di più. Il 70, l'80, talvolta anche il 90% delle volte l'origine di una notizia è dentro alle istituzioni, anche per gli episodi più banali. Esempio: incidente a Milano. Il giornalista va sul posto, vede le due macchine che si sono scontrate. Poi chi gli dice che cosa è accaduto? Sono i vigili, sono gli infermieri degli ospedali, sono i carabinieri e, sulla base dei report che ottiene da queste persone, che sono rappresentanti delle istituzioni, scrive l'articolo e l'opinione pubblica viene informata.

Questo è un esempio banale, ma viene applicato su larga scala anche a temi nazionali e internazionali. Abbinando il tutto a tecniche sia di conoscenza del modo in cui giornalisti operano, sia di psicologia sociale, ottieni un fenomeno di condizionamento esplicito delle masse che è abbastanza preoccupante e a cui i giornalisti stessi molto spesso non si sottraggono.

 Prendiamo il mito delle donne che fumano. La donna che fuma è il simbolo di ribellione femminile. In origine, negli anni '50, ma anche oggi nei paesi in via di sviluppo, quando volevi rompere gli schemi delle società conservatrici, le donne iniziavano a fumare e a portare i pantaloni e questo rappresentava un segnale molto forte di ribellione sociale. Io ero convinto fino a poco tempo fa che fosse un fenomeno sociale, che poi ad esempio i media, soprattutto il cinema, hanno propagato. Il fumo ha anche un ruolo sensuale. Ma dagli studi che ho fatto emerge che il fumo come simbolo di emancipazione femminile non è affatto un fenomeno spontaneo, ma fu impiantato ad arte dal padre degli spin doctor, Barneys, nel 1918.

Se non ricordo male, su mandato di una grande fabbrica di sigarette che aveva voglia all'epoca di propagare e diffondere l'uso delle sigarette. All'epoca non c'era televisione e nemmeno il cinema: era agli esordi. Allora questo Barneys cosa fece? Poteva fare una campagna tradizionale, che all'epoca significava qualche articolo sui giornali e un po' di cartellonistica, oppure inventarsi qualcosa di nuovo. Così, attese il giorno di Pasqua, perché c'era la sfilata delle varie comunità a New York, un po' come accade ancora oggi in molti paesi da noi e in molti villaggi.

Alla fiaccolata della brigata della libertà iscrisse e fece sfilare delle modelle bellissime, vestite in maniera molto provocatoria per l'epoca, cioè con dei pantaloni, camicetta, bretelle, un basco in testa reclinato. Bellissime, altezzose, affascinanti, e le fece sfilare fumando ostentatamente. Guardate anche il significato delle parole: la brigata ha una valenza positiva, la libertà nella società americana è un valore positivo, la fiaccolata evoca la sigaretta. Risultato: polemiche infinite, articoli infuriati sulla stampa, “è il decadimento dei tempi”, “dove andremo a finire?”, eccetera. Risultato immediato: quadruplicate le vendite delle sigarette e questa idea di ribellione associata al fumo che è entrata nella coscienza collettiva.

 Siamo nel 2013, è passato quasi un secolo e questo concetto è ancora molto forte. Perché vi dico racconto questo aneddoto, che è conosciuto agli esperti di comunicazione? Perché quando voi abbinate la conoscenza delle tecniche del giornalismo e della comunicazione con le tecniche della psicologia, create un'arma che è un'autentica arma di distruzione di massa, perché riesce a manipolare le masse senza che le masse stesse se ne rendano conto e provocando degli effetti a breve termine che sono devastanti sulla verità, e nel lungo periodo ti creano delle idee e degli stereotipi che difficilmente riesci ad estirpare.

La piramide dell'informazione

Oggi un esempio molto importante per far capire come funzionano i media, è appunto la piramide dell'informazione. Le notizie non sono tutte uguali. Se la notizia viene data da un grande media, mettiamo in Italia il Corriere della Sera piuttosto che il TG5, oppure in America il New York Times, ha un peso molto diverso rispetto al caso in cui la stessa notizia venga data da un giornale locale o da un piccolo sito sconosciuto. Perché questo?

- fine della prima parte della trascrizione, ma l'intervista è completa-
FONTE: http://www.byoblu.com/post/2013/03/22/Gli-spin-doctor-i-giornalisti-e-il-frame.aspx#continue 

Quel che dice questo professionista sulle "rivoluzioni create ad hoc", esempio le rivoluzioni "colorate" o Occupy Wall Street... non si differenzia molto da cio' che David Icke dice da tempo...I MOVIMENTI WALL STREET ET SIMILIA E PROBLEMA- REAZIONE- SOLUZIONE da David Icke

ED ANCHE: CON DAVID ICKE PER LE VIE DI LONDRA SUOI LUOGHI DEL VERO POTERE PIRAMIDALE  

venerdì 22 marzo 2013

CIBO SPAZZATURA: BUONO DA MORIRE, LETTERALMENTE...



Chi segue siti di salute naturale, come questo, e di controinformazione, sa cosa sia il JUNK FOOD, il cibo spazzatura...  un cibo che si definisce tale, generalmente, quando contiene "calorie vuote"  ed eccessive quantità di sostanze che è noto danneggino l'organismo

Tuttavia.. perchè questo cibo resta cosi popolare? Cosa fa sì che decine di milioni di persone lo consumino ogni giorno , ANCHE se sono consapevoli dei rischi salutistici che esso comporta?

Beh una delle ragioni sta nel come è stato progettato: cibi del genere sono stati architettati per essere attraenti ai nostri sensi. E' stato pensato per creare una sorta di forma mentale che dice: "non posso resistere ": ecco perchè i produttori del junk food hanno prosperato persino in una cultura salutistica e perchè...in cosi tanti americani, ma anche in sempre piu' cittadini nel mondo, si vedono fenomeni cosi eclattanti di obesità, diabete, malattie cardiache ed altre patologie.

Michael Moss, autore di of Salt Sugar Fat: How the Food Giants Hooked Us ( ...come i giganti dell'almentzione ci hanno agganciato) afferma:
Ci si chiede come mai  cosi tanti non sanno metter giu'  un pacchetto di Cheetos? (snacks al formaggio, ndt)
La risposta è semplice: Le Cheetos non sono state pensate per essere consumate lentamente, durante i giorni o un po' per volta...ma tutte dal sacchetto. Infatti alcuni alimentaristi credono che le
Cheetos siano un miracolo moderno, in termini di puro junk food.


Scrive Moss:

"Questo - ha detto Witherly [un alimentarista] "è uno dei cibi piu' meravigliosamente costruiti sul pianeta, in termini di puro piacere."  Tra le molte lodi e meraviglie spese per descrivere questi piaceri, c'è quella che  "si scioglie in bocca".

"Viene chiamata densita calorica svanente", ci dice  il Witherly. "Se qualcosa si scioglie velocemente, il cervello pensa che quel cibo non contiene calorie...quindi puoi continuare a mangiarlo in eterno."


Il "formaggio che si sgranocchia" c'è in ben 17 gusti...

I produttori di junk food hanno perfezionato un processo noto come "sazietà specifica sovvertita sensorialmente". Secondo l'autore , questo è un concetto fondamentale per l'industria alimentare, che puo creare "una tendenza per grandi sapori distinti che sopraffanno il cervello , il quale risponde scoraggiando il vostro desiderio ad averne altri'"

 

L'autore dice che la chiave per evitare la tendenza naturale è creare delle ricette junk food che aggirino l'ostacolo:

La sazietà specifica sensoriale è anche diventata un principio guida per l'industria dei cibi
confezionati
. I grandi successi come Coca-Cola o Doritos, sono dovuti alle formule complesse che irritano abbastanza le papille gustative,  ma non hanno un singolo sapore distinto e prevalente, tale da dire al cervello di smettere di mangiare.


L' industria del junk food, tra l'altro, sa che i suoi prodotti danneggiano la nostra società. E' triste, ma non soprende, che l'industria del junk food sappia (almeno dal 1999
dice Moss) di constribuire al declino della saluite nella società.

Come accade per le altre industrie, anche i produttori di junk food sono diventati bravi a  formulare  dubbie "soluzioni" ai problemi che hanno loro stessi creato.
Per esempio: l'industria riempie di sale la piu' parte dei suoi prodotti, tuttavia un dato demografico di base dell'industria, i "baby boomers" (coloro che sono nati negli  anni del boom economico dopo la seconda guerra mondiale) ora sono invecchiati e stanno cercando di togliere l'eccesso di sale. E' un problema? Niente affatto: è una opportunità!
Anziche ridurre semplicemente  il contenuto di sale, in sè e per sè, i produttori di junk food cercano di sviluppare un "progettatore del sodio", che sperano riduca del 40% il sale nei loro prodotti
. Se questo accadrà, i baby boomers ragioneranno cosi: hey, il contenuto di sale è molto diminuito, quindi possiamo mangiare piu' junk food e stare a posto..

Ma ci sono anche altri ingannevoli concetti come:


-- Trovare un prodotto che vende, poi trovare l'ingrediente piu' a buon mercato, per farci il miglior profitto 

-- Il vostro cervello, sorprendentemente, reagisce in modo molto simile sia allo zucchero che alla cocaina, quindi quando dite cose come: "Questo [metteteci il nome della tavoletta di cioccolato che volete...] è come il  mio  candy crack! [
cocaina , anfetamine]" è molto piu' vicino alla realtà di quanto pensiate.

Sintesi e traduzione Cristina Bassi
fonte: http://www.naturalnews.com/039600_junk_food_addiction_ingredients.html


giovedì 21 marzo 2013

NON PREOCCUPATEVI... CONTINUATE PURE LO SHOPPING...



TUTTO NORMALE..
ABBIAMO SOLO BISOGNO DI 
SCARICARE DELL'OSSIDO DI BARIO
E DELLA POLVERE DI ALLUMINIO

CONTINUATE PURE A FARE SHOPPING

UNA CASA FARMACEUTICA: PUBBLICARE DATI SULLA SICUREZZA DEL FARMACO E' ILLEGALE. SORPRESI?

aa-big-pharma-pills-and-money (Copy)
In tutto il mondo è gran tema del momento rendere pubblici i dati. Questo per migliorare la trasparenza, perchè i cittadini siano piu' informati di quel che sta accadendo. Una categoria importante di dati pubblici ha a che fare con l'informazione di sicurezza sui farmaci di base . Il mese scorso Techdirt ha scritto sulla iniziativa
AllTrials, che cerca di avere informazioni chiave sui test clinici, perchè vengano resi di pubblico dominio.

Come parte di una piu' ampia mossa verso una maggiore apertura, la European Medicines Agency (Agenzia Nedia Europea) l'organo principale che emette autorizzazioni per le
medicine  in Europa, sta iniziando a rendere disponibili delle informazioni fino ad ora negate.


Medici e pazienti sono felici di questa maggiore trasparenza, ma NON tutti gradiscono questa mossa. AbbVie, l'azienda farmaceutica tessuta dalla Abbott Laboratories all'inizio di questo anno, per esempio, ha fatto una azione  legale per fermare questa iniziativa:

La AbbVie, una azienda farmaceutica, ha richiesto una ingiunzione per  fermare il regolatore  europeo sui medicinali, dal pubblicare  informazioni “riservate” e “commercialmente sensibili ” , su una sua medicina, che va per la maggiore,  sulla artrite reumatoide , cosi ha confermato un portavoce americano della casa farmaceutica
L'azienda con sede a Chicago, ha fatto azione legale contro la European Medicines Agency per fermarla dal pubblicare dati sugli effetti in pazienti singoli, monitorati durante i test clinici in riferimento alla sua medicina Humira, cosi ha riportato il Financial Times domenica.
Anche un altro organo EU, la  European Food Safety Authority (EFSA), si sta aprendo:

Il progetto è parte dell'impegno continuo della EFSA per aprire a ed indicare raccomandazioni  che giungano da  un rapporto valutativo indipendente, sulla prestazione della Authority , per incrementare la trasparenza nei suoi processi decisionali. La Science Strategy della EFSA evidenzia anche l'importanza dell'Authority nello svolgere un ruolo di punta nel rendere piu' accessibili, a tutte le parti coinvolte, rilevanti dati scientifici
 Ecco una serie particolare di dati che ora sono stati pubblicati:

Dato il livello di interesse generale, la EFSA renderà accessibili sul suo sito oggi (14 gennaio),  tutti i dati relativi al mais geneticamente modificato, il  NK603
Sembra tutto molto ovvio e civile...MA...secondo quanto dice la Bakeryandsnacks.com, la Monsanto sta minacciando di fare causa alla EFSA per aver pubblicato questi dati.

Cio' che rende un po' confusa la questione, è che l'azienda viene citata  in quell'articolo per aver detto che “sostiene fermamente la trasparenza”  ... ma qui sta combattendo anima e corpo proprio contro di essa. 

Sembra che la Monsanto voglia che tutto l'ambiente per la regolamentazione in EU sia "fondato scientificamente" . La scienza moderna, tuttavia,  richiede  che i dati sperimentali vengano resi disponibili, perchè cosi tutti possono verificare la validità  delle conclusioni a cui si è giunti e che si sono dedotte.

Se non si puo' fare uno scrutinio dei dati, non si possono confermare le conclusioni e quindi... non è scienza.

Dunque, data la richiesta di fondamento scientifico ... perchè l'azienda vuole tenere i dati segreti? Un cinico sospetterebbe che la Monsanto e la AbbVie avessero qualcosa da nasconcdere ...

traduzione e sintesi Cristina Bassi
FONTE: http://12160.info/profiles/blogs/giant-pharma-company-claims-releasing-data-on-drug-safety-is?overrideMobileRedirect=1

martedì 19 marzo 2013

L'EX VICE-PRESIDENTE MONSANTO CHE...




(sin)
SALVE,
SONO MICHAEL TAYLOR,
EX VICEPRESIDENTE DELLA MONSANTO

AVVELENIAMO OGNI COSA CHE CONSUMATE

(des)
SALVE,
SONO MICHAEL TAYLOR,
COMMISSARIO DEPUTATO DELLA FDA

TI PROTEGGERO' DA TUTTI
GLI STR... COME ME

venerdì 15 marzo 2013

IL CANE CHE VEDE COL CUORE: SENZA OCCHI DALLA NASCITA


Senza occhi, ma incredibilmente presente nella "realtà fisica"... anche se non capite l'inglese le immagini parlano da sole.
Veramente sono solo gli occhi,.. tutto cio' che serve per "vedere"?

 IMPRONTE DI LUCE: UNA CASA EDITRICE DI TESTI  SU ANIMALI

Novantacinque - Libro Gli animali di fattoria come non li avete mai visti

Cani Vegetariani Verso un mondo senza sfruttamento 

Shock al Sistema I fatti sulle vaccinazioni

Spiriti Affini Come lo straordinario legame tra uomini e animali può cambiare il modo in cui viviamo

Uno sguardo confortante al legame spirituale tra animali e esseri umani

giovedì 14 marzo 2013

PROF MALANGA: L'ALIENO E' LA RAPPRESENTAZIONE MODERNA DEL DEMONE JUNGHIANO, COLUI CHE RUBA L'ANIMA

Corrado Malanga "Gli alieni sono tra noi" : hanno sembianze umanoidi, dita prensili e non sono né buoni né cattivi. Provengono da una realtà olografica e virtuale dell’universo. Una realtà nella quale il tema della dualità è del tutto ignoto. Sono esseri evoluti, ma non hanno un’anima. Per tale ragione sarebbero interessati all’uomo.

Gli alieni esistono- Gli alieni esistono e sono vivi, proprio come noi. Per questi esseri, l’uomo rappresenterebbe una risorsa energetica a dir poco emblematica. Una risorsa in grado di fornire l’elisir dell’immortalità. Al di là del bene e del male, gli alieni, angeli o demoni dei tempi remoti, non disporrebbero di alcuna coscienza integrata, ovverosia dell’osmosi tra anima, mente e spirito, ed a causa di tale carenza rapirebbero gli uomini.

Questa è soltanto una sintesi dell’agghiacciante intervista che Corrado Malanga, stimato ricercatore e docente di chimica organica presso l’Università di Pisa, ha deciso di concederci. Corrado Malanga è il più grande esperto mondiale d’Interferenza Aliena, un ramo dell’ufologia che si occupa dei rapimenti perpetrati da entità extraterrestri ai danni degli uomini. E’ membro del Centro Ufologico Nazionale (CUN ) e fondatore del Gruppo Stargate Toscana. Il prof. Malanga, studia il fenomeno degli ufo da più di quarant’anni. Ha scritto diversi libri: I Fenomeni BVM (con Roberto Pinotti), Gli Ufo nella Mente e Alieni o Demoni. Le sue teorie scientifiche sui rapimenti alieni sono state portate sul Il Film sulla vita di Malangagrande schermo dal regista Varo Venturi; il film 6 Giorni sulla Terra, infatti, è un omaggio alla sua sconfinata saggezza.



estratto dalla Intervista al Prof. Corrado Malanga-

Prof. Malanga, potrebbe spiegare ai nostri lettori cosa sono le abductions?
Con questo termine anglosassone si definisce una situazione in cui, un essere umano, racconta di essere stato catturato da entità aliene di vario genere, sovente alla presenza di militari di questo pianeta. L’adduzione avverrebbe non solo di notte ma in qualsiasi momento della vita. La tecnologia che sta dietro queste situazioni è sicuramente molto evoluta ma non al di fuori della comprensione della fisica moderna.

Il soggetto addotto, racconterebbe infatti situazioni spiegabili con l’apparente blocco dello scorrere del tempo. Tutta l’operazione di adduzione accadrebbe dunque in un solo fotogramma di esistenza, nel quale, il soggetto addotto, verrebbe relegato mentre, tutte le altre creature viventi attorno a lui, sarebbero andate avanti nella freccia del tempo. L’addotto si troverebbe imprigionato in una bolla temporale in cui è completamente isolato dal resto del mondo e dove accadrebbero le vicende che racconta.

L’adduzione avverrebbe per ottenere dall’uomo una cosa che l’alieno non possiede. Un’energia vitale che renderebbe l’alieno immortale. L’uomo, infatti, altro non sarebbe che un contenitore di tre sorgenti vitali che chiamiamo convenzionalmente: anima, mente e spirito. Queste tre coscienze sarebbero rappresentabili come gruppi di vettori o, per alcuni versi, descrivibili come gruppi di quark colore. Agli alieni interesserebbe solo la specie animica poiché priva dell’asse del tempo e dunque immortale.

Essa si sarebbe annidata all’interno dei corpi umani per effettuare esperienza del mondo solido ed, in particolare, esperienza riguardo l’inizio e la fine delle cose. Tra queste esperienze ci sarebbe dunque anche quella della morte ed è per questo che attualmente l’uomo, contenitore di queste tre entità coscienti, muore.

L’alieno non sopporta l’idea di terminare la sua esperienza nell’universo tridimensionale attuale ed ha deciso di impadronirsi di questa parte animica, costringendola con la tecnologia, a rimanere sempre ancorata a contenitori alieni, che in questo modo, non morirebbero mai fisicamente.

L’alieno moderno rappresenta dunque il mito del demone che, junghianamente parlando, ti ruba l’anima, dove l’addotto sarebbe colui che, per imperizia, avrebbe inconsapevolmente accettato un patto con il diavolo. In questo contesto, i demoni della nostra storia vengono letti in chiave archetipica come gli alieni di oggi”.

tutto l'articolo qui. http://www.controcampus.it/2012/11/gli-alieni-sono-tra-noi-e-vogliono-la-nostra-anima-intervista-a-corrado-malanga/

IL SITO ATTUALE DEL PROF MALANGA: http://www.corradomalanga.vacau.com/

IL LIBRO del prof MALANGA

Si confronti anche con la ricerca di D. Icke


lunedì 11 marzo 2013

LA GRECIA IN GRAVE CRISI INVENTA E BREVETTA L'ASPIRINA BIOLOGICA

Grecia, l’università di Creta inventa la bio-aspirina. Costerà un euro

L'Università di CRETA, uno dei centri di eccellenza continentale, ha messo a punto un brevetto mondiale per la nuova aspirina biologica - a base di erbe e olio - (allora.. si puo?...ndr) senza un cents di fondi pubblici ma solo con il sudore dei ricercatori dell'ateneo e della Rethymnon Cooperativa Agricola. Intanto son introvabili antitumorali e farmaci per l'Hiv

Quale migliore occasione della crisi e di ristrettezze materiali infinite per produrre nuove idee e soluzioni low cost? L’università di Creta, uno dei centri di eccellenza continentale, ha messo a punto un brevetto mondiale per la nuova aspirina biologica, senza un cent di fondi pubblici ma solo con il sudore dei ricercatori dell’ateneo e della Rethymnon Cooperativa Agricola. 

In attesa della necessaria certificazione da parte dell’Emea e della Fda (le autorità competenti statunitensi ed europee) potrebbe essere immessa sul mercato già nel corso di quest’anno al prezzo concorrenziale di un euro. La nuova aspirina biologica porta la firma di Creta e di una ricetta molto antica, basata sul mix di tre erbe che crescono nell’isola del Minotauro, sciolte nel pregiato olio d’oliva locale. La capsula nasce dalle sperimentazioni condotte da un gruppo di scienziati dell’Università di Creta, che combinano lo sfruttamento massimo delle erbe cretesi con i rigorosi standard fissati dalla scienza medica moderna. Promotori di questa iniziativa sono il professor Elia Kastanas e Xristos Lionis, docente di Biologia che hanno potuto contare sul supporto logistico della cooperativa rurale Rethymnon e della Gallenica farmaceutica.

Dall’entourage dell’ateneo fanno sapere che il dato più interessante di questa operazione è che l’aspirina cretese potrebbe essere potenzialmente in grado di superare i confini commerciali del paese, quindi andando al di là del bacino di “crisi ellenica”, dove l’intero settore della farmaceutica sta vivendo anni drammatici, con il 60% degli informatori scientifici rimasti senza occupazione, con casi gravissimi di farmaci introvabili (antitumorali e per i malati di Hiv) e con numerose farmacie costrette alla chiusura (cento nel 2012) in quanto in attesa dei crediti milionari maturati dallo stato.

A ciò si aggiunga che il vero successo della nuova capsula risiede nel fatto che gli ingredienti necessari alla sua realizzazione sono completamente naturali. Ma attenzione a non confonderla con un integratore alimentare, tengono a specificare. E osservano come, scopo della loro scienza, non è quello di sostituire o confondere l’aspirina tradizionale, ma di introdurre sul mercato una nuova medicina naturale, estratta dalla terra cretese. 

Con peculiari effetti terapeutici, noti fin dall’antichità. Lo studio è stato basato su una tradizione isolana che veniva utilizzata in passato contro l’influenza, ed è su questo tracciato che i ricercatori cretesi sono riusciti a dimostrare che i cittadini che hanno consumato il cocktail di erbe e di olio hanno poi mostrato una forte resistenza a raffreddori e infezioni.

Tuttavia il professor Kastanas, a capo del pool, rifiuta di divulgare la formula di un nuovo farmaco sostenendo che si otterrebbe il cosiddetto “effetto frappè”, con fiotte di cittadini che inizierebbero a raccogliere erbe dal ciglio della strada e a frullarle artigianalmente e senza cognizione. 

L’Organic aspirina Creta, così come è stata ribattezzata, è uno dei risultati più brillanti della Università di Creta nel campo della farmacologia e ha dalla sua la capacità di proteggere dalle infezioni respiratorie, alleviare dal raffreddore, combattere l’influenza, è antipiretico e con proprietà analgesiche.

Twitter@FDepalo

domenica 10 marzo 2013

SIBERIAN TIMES: FU UN UFO AD ABBATTERE IL METEORITE SUGLI URALI

were we saved by UFO? 
By The Siberian Times reporter

28 February 2013

Il meteorite che si è schiantato sulla terra negli Urali fu attaccato da un UFO che lo fece esplodere e frantumarsi . Questo quanto è stato affermato giovedi.


Le prime speculazioni avanzavano che l'oggetto in entrata fosse stato abbattuto da un missile russo, ma le autorità non hanno confermato.

La teoria giunge dagli osservatori russi di UFO e fa eco ad una versione che per prima apparve nel giorno in cui  la roccia dello spazio cadeva sulla regione di  Chelyabinsk. In verità il governo russo sta cercando di condurre gli sforzi mondiali perchè venga assicurata la tecnologia per far esplodere simili oggetti, prima che questi causino danni al suolo.

Ora l'attenzione è diretta sul fatto se -come affermato da animato dibattito online- siamo stati salvati da un UFO, che ha fatto esplodere il meteorite, pochi secondi prima che si schiantasse al suolo

A primo acchito abbiamo anche noi creduto che il meteorite di  Chelyabinsk fosse semplicemente ordinario, un corpo cosmico', ha detto Alexander Komanev, coordinatore della comunità russa per gli UFO, a Yekaterinburg. 'Ma poi sono cominciati ad emergere fatti. In internet sono apparsi dei video ed almeno 3 di questi erano simili e da questi potete vedere come un oggetto catturi il meteorite.'
Questo piccolo oggetto poi gli passa attraverso e il meteorite esplode e cade.

were we saved by UFO?

were we saved by UFO?

were we saved by UFO?



'Un tale numero di video, fatti da angolature diverse, ci fanno credere che qualcosa ha fatto esplodere il meteorite...' - ha sottolineato Komanev. 
Per l'occhio inesperto, è difficile dire cosa sia accaduto qui, ma Komanev suggerisce che prima della caduta del meteorite, ci siano stati avvistamenti di UFO.
Il suo 'secondo tema a supporto' è che dal 2012 si sia registrata una aumentata attività UFO. "Abbiamo cominciato da allora a ricevere piu' testimonianze oculari'
'Di solito riceviamo due messaggi al mese per cio' che riguarda gli UFO. Ma dall'inizio di febbraio  ne abbiamo ricevuti 4.' ha detto

Sostiene anche di avere due video in cui  si puo' chiaramente vedere un UFO poco prima del meteorite. Komanev ha mostrato due video alla conferenza stampa a Yekaterinburg. Uno di questi video è stato fatto nel villaggo di Chabry, nella regione di Sverdlovsk. Quel che si afferma è che si vedono "due palle luccicanti '  che volano nel cielo di notte.Sono visibili,  scompaiono e riappaiono, viene affermato.

Sul secondo video  da Chelyabinsk, filmato alle 10 di mattina 'le palle lumnose' si vedono muoversi lentamente nel cielo, appaiono e poi di nuovo si perdono. 
Dopo la caduta del meteorite egli afferma che, come i suoi colleghi, non ha ricevuto messaggi su casi di UFO nella regione. 'Nessuna attività,' ha detto.

Nel mentre, dei sub nel lago di Chebarkul hanno trovato crateri di 3 metri nella densa melma, dove si crede siano sprofondati molti pezzi del meteorite.
Lubov Rudometova, segretario ( o  /a ?) stampa della amministrazionei di Chebarkul ha detto: 'Abbiamo una squadra speciale di persone che sono alla ricerca di frammenti del meteorite.'

Si sta anche conducendo un esame magnetico del letto del lago.

QUI IL VIDEO 
FONTE: http://siberiantimes.com/weird-and-wonderful/news-and-features/news/so-did-a-ufo-shoot-down-the-famous-chelyabinsk-meteorite-last-month/

Traduzione Cristina Bassi

SI VEDANO  ANCHE :

AUMENTO DI AVVISTAMENTI UFO IN SUDAFRICA

9 MARZO: ALTRO GRANDE ASTEROIDE IN TRANSITO, COMETA PER PASQUA E... UN OSPITE IGNOTO NEL SISTEMA SOLARE?

IL 2013: L’ANNO DELLE COMETE PIU’ LUMINOSE?