IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

lunedì 26 maggio 2014

GRILLO PRENDE IL MALOX. LA CREATIVITA' E L'INTELLIGENZA NON PERDONO MAI.

Beppe Grillo prende il Maalox e lo offre a Casaleggio VIDEO  QUI IL VIDEO

 ABBIAMO IL TEMPO DALLA NOSTRA"

Dopo i risultati delle Europee, il leader M5S affida la sua analisi a un videomessaggio nel quale, senza peli sulla lingua, ammette di avere perso la sfida contro Matteo Renzi: “Non è una sconfitta, siamo andati oltre la sconfitta. #vinciamopoi, sì, Vinciamo poi”. Beppe Grillo rassicura anche i tanti delusi del suo movimento: “Non scoraggiatevi, andiamo avanti”. E poi il gran finale senza rinunciare all’ironia: “Mi prendo un maalox, non si sa mai. Casaleggio, c’è il maalox anche per te, vieni qua”
FONTE:  http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/05/26/elezioni-grillo-oltre-sconfitta-ma-tempo-e-dalla-nostra/281840/

--------------------------------------------------------------------
PS


Niente di nuovo dunque in questa monotonia mortifera: paura, illusione e non conoscenza
come solito trionfano. La piu’ parte che ha votato il “nuovo del vecchio” non saprà nemmeno  cosa  è il fiscal compact e cosa ci aspetta; né, tanti milioni di anziani terrorizzati del cambiamento, immaginano che la loro pensione non sia poi cosi al sicuro.


Per chi dimentica in fretta... Questo vincitore,  tra l'altro, aveva detto che chi vedeva di scie chimiche necessitava di interdizione psichiatrica; aveva ricevuto fuori da sedi ufficiali un condannato, per scendere a patti di governo.

Ma all’’italiano non gliene frega niente o forse, peggio,  non capisce né vede i nessi, 
troppo abituato a pensare a slogan isolati e a se stanti e a preoccuparsi "di non spaventarsi"
Lui si dunque, ha convinto, mica quel pazzo di giullare.

Ma si dai,  Italians non vorrete mica diventare grandi? 

Peter Pan qui firmerebbe un vitalizio

Anche Michael Tellinger, Sud Africa Ubuntu Party, agli inizi di maggio ha portato a casa una grande sconfitta elettorale, rispetto alle premesse .
Nel disappunto e nella delusione ha detto : dimostra quanto profonda è la manipolazione che l’essere umano ha subito. Ha ragione

Una spiegazione, ma certo non giustifica né porta soluzioni.


I tromboni mediatici, dicono che “ha vinto la speranza” …

Eh già… ha vinto la speranza. 

Pensare che io, invece,  spero  muoia presto.

QUANDO MUORE LA SPERANZA...INIZIA L'AZIONE
-----------------------------------------------------------------------------------------------

J. Wolfgang Goethe:
Niente è più ripugnante della maggioranza:
giacché essa consiste in alcuni forti capi,
in bricconi che si adattano,
in deboli che si assimilano,
e nella massa che trotta dietro senza sapere minimamente quello che vuole.
   

2 commenti:

Pino ha detto...

Ciao Cristina, riporto di seguito la mia risposta ad un commento sulla rete.
E’ giusto salvare un suicida?
postato da AndreaCarlo Monti il 26/05/2014
Questa è stata una notte lunghissima. Sono passato da una settimana di euforia, di progetti e promesse, ad una notte di desolazione e costernazione. Il voto di scambio è per gli italiani qualcosa di troppo radicato, il proprio interesse personale è un mantra che un cittadino va ripetendosi fino alle urne. Non c'è speranza, anche se il m5s avesse vinto, nessun paese avrebbe rinnovato la fiducia in B., nessun paese avrebbe ignorato i segnali della lucida manovra menzognera di Renzi. Questo è un paese condannato a morte da se stesso, che si crogiola in un folle passo dopo passo, senza immaginazione, senza orgoglio e sopratutto senza amore per l'integrità e l'onesta. Dove arrivano questi 80 euro e queste fantavolose promesse, l'esempio, l'integrità, la coerenza e il genuino desiderio di cambiare non arriveranno mai. Manca l'educazione, manca l'idea di stato, manca l'idea di governo e sopratutto manca l'idea del voto. Il voto...è sorpendente come, nonostante la possibilità dopo 60 anni di poter dare un voto che non sia di mera rappresentanza, la maggioranza ha ancora scelto di votare ieri e poi dimenticarsi di esistere. "Fai tu Renzi, io ho da pensare al mio orto". La pagheranno, ma la pagheremo anche tutti noi, e non è corretto. il m5s non ha particolari difetti: non il leader, non i modi non gli obiettivi...è proprio il campo di gioco su cui vuole competere che non è adatto! non dimenticate che prima la scelta era tra DC o PC e poi solo B. per 20 anni...che popolo è mai questo? che speranza avrà mai l'italia di risorgere se non tocca davvero il fondo? e credo che il NOSTRO fondo...sia più fondo del fondo, come il pozzo di deAndrè. Buon giorno, scappate.

Commento: Sono d'accordo con te, ma per il motivo che ti spiego;
Francamente a me sembra che sia la paura a governare il popolo bue: meglio la prigione della libertà, almeno si mangia di sicuro e la sopravvivenza (da schiavi) è garantita! (Come al tempo degli Egizi, gli schiavi pagavano una tassa per garantirsi la loro condizione nel tempo...).
Da che mondo è mondo, il genere umano (bue) si muove solo in base a due istinti : l’istinto di guadagnare (del Leone predatore) e la paura di perdere (della Gazzella preda); e ambedue rispondono all’istinto di conservazione.
Le folle sono tutte in questa considerazione amara “Se dai alla gente l’illusione di pensare, la gente ti amerà, ma se la fai pensare davvero (al proprio futuro) ti odierà”…da qui il perché la Storia si ripete, sempre con lo stesso canovaccio e tutte le rivoluzioni falliscono.
Il PD ha vinto (cosa?) perchè ha saputo dare al popolo bue l'illusione di pensare (garantirsi) al suo futuro, Grillo ha perso (cosa?) perché ha fatto pensare davvero il popolo bue al suo futuro, per garantirselo veramente
Non ha perso il Movimento, non ha perso Grillo, ha perso il popolo (bue) l'ennesima occasione per prendere coscienza dello stato di sonno in cui vive...
L’uomo dorme, solo la morte potrà svegliarlo!
Pino

Cristina Bassi ha detto...

Conconrdo con entrambi
C'è altresi il popolo di anziani che pensano solo al proprio ombelico e sono nutriti da decenni da mamma rai e san pietro e dalla pura vergognosa disinformazione. Altro non sanno e non vogliono sapere. Rassicurati dal solito gnocco fritto e da bella ciao. Diversamente intelligenti, ma in compenso schiavi perfetti.

Grillo ha ragione: i mezzi di informazione sono responsabili del livello di conoscenza corrente. Tutti uguali. Anche quelli che fingono di essere diversi perchè fanno le riunioni redazionali in streaming.
L'informazione è uno dei bracci principali del sistema.

Leggetivi il post di Alberto Medici!