IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

mercoledì 21 maggio 2014

MICHAEL TELLINGER: LA SCHIAVITU' DEL DENARO, FREE ENERGY E LA NUOVA COMUNITA' UBUNTU

http://api.ning.com/files/3I-9LvQkoOSvx0BHaVEWgca6lDQlidpaYCU4X6B2SdsFWjjIOlh7TMaMAmnuqB8T2qFZEIm3jPK1EkLLLKtS94GuapTCK1lv/michael_tellinger.jpg

Nel seguito alcuni passaggi della mia trascrizione e traduzione e sintesi del video  della lunga conferenza che Michael  Tellinger (sudafricano) ha tenuto in Germania, di recente,  partecipando ad una conferenza sulla scienza alternativa, in occasione anche del suo  tour europeo 2014. Con l'occasione presenta il suo progetto Ubunto. UBUNTU, come si leggerà  nell'articolo originale, è una filosofia di vita e di comunità senza denaro, che trae spunto dalle antiche civiltà presenti in Sud Africa e che Tellinger ha studiato e ricercato (le sue esperienze archeologiche)   essendone nativo e residente. Tutto l'articolo qu

Michael Tellinger si presenta sinteticamente:

“Il mio campo di intervento è quello della ricerca sulle origini della umanità, facendo dei collegamenti  con la cultura africana e quella sumerica ; ma anche di indagare ciò che hanno  tramandato alcuni “detentori della  conoscenza” del Sud Africa per poter trarre conclusioni da cio’ che gli antichi avevano compreso, per usare questa conoscenza  a beneficio dell’umanità ora .

(...)
migliaia di anni fa, l’umanità viveva senza denaro, si trattava di schiavitù assoluta: l’umanità non era nemmeno consapevole del livello di schiavitù in cui viveva. Poi la sua consapevolezza cambiò, una volta che uscì dal livello di profonda ignoranza, su quanto fosse completamente inconsapevole come specie. A questo punto l’umanità si rese conto di essere manipolata e incominciò a mettere in discussione le cose, i suoi dei e padroni di schiavitù .

(...) La forma più antica di denaro, è rappresentato da tavolette sumere di argilla ,  di oltre 2000 anni aC. Queste prime forme di denaro furono implementate nel modo, che oggidì definiremmo come “strumenti negoziabili”; tutto questo è scritto nell’argilla. E questi strumenti negoziabili venivano emessi da “re-sacerdoti”, che furono i primi banchieri.
Le persone andavano al tempio per fare le loro operazioni in denaro.Gli Annunaki, secondo il testo Sumero,nominavano i “re-sacerdoti” nella umanità. 

Era il tempo in cui il regno veniva portato dalla terra al cielo e gli Elohim, o Annunaki, nominavano alcuni umani per governare sugli altri. Essi avevano profonde conoscenze di Alchimia e magia, che davano loro armi per terrorizzare le persone. Il denaro fu introdotto attraverso questi livelli e questi primi banchieri appartengono al lignaggio degli attuali banchieri: ecco come collegare le cose dall’antichità ai nostri giorni. L’industria bancaria risale a migliaia e migliaia di anni fa.

Latest E-Book by<br>MICHAEL TELLINGER  http://www.ubuntuparty.org.za/




Il CONTRIBUZIONISMO,  che uso per il movimento UBUNTU, è una parola che mi venne in mente mentre scrivevo il primo libro (Slaves Species of God). Se il denaro fu introdotto come mezzo di schiavitù, allora il denaro non fa parte della evoluzione umana. E’ stato imposto alla umanità.
Cosi ho cominciato ad immaginarmi un mondo senza denaro, cosa non facile perché ne siamo cosi assorbiti e la nostra mente è cosi controllata e avvelenata dal denaro. Esso si è inserito in ogni piccola fessura del nostro essere, al punto che la più parte della gente, non può immaginare un mondo senza denaro. Ecco come è diventata tossica la nostra mente.
Nel 2005 venni invitato ad una cena privata in Sud Africa, da una donna che era una senior manager della Barclays Bank. Mi invitò per parlare ai suoi ospiti di Contribuzionismo (CONTRIBUTIONISM-Ubuntu), ovvero di un mondo in cui il denaro non esiste e dove le persone contribuiscono con i loro talenti acquisiti o le doti che Dio ha dato loro, per il bene di tutti nella comunità. Non è uno scambio o commercio o un sistema di baratto, ma un sistema di uno verso molti. Cosi si crea una dinamica interessante ed un flusso di scambio, che porta abbondanza in ogni livello, perché non si basa sullo scambio uno-a-uno.

(...)  Quel che ho scoperto di incredibile è che le culture antiche in Sud Africa, avevano accesso alla free energy. Tutti quei resti di strutture archeologiche che ci circondano, sono dispositivi per produrre energia liberamente. Dobbiamo solo capire, ma ci siamo molto vicini, come attingere a questo sapere. Credo che daremo presto al mondo energia libera…al punto da sentirne il sapore in bocca. 

Immaginate ora di avere un progetto di comunità che è operativo: potete continuare ad avere un lavoro in città o altrove e continuare a guadagnare denaro, poiché attraverseremo una fase di trasformazione. Ma anche se ci saranno tanti passi intermedi, non significa che il tempo di transizione debba essere cosi lungo. Significa solo che dobbiamo attraversare queste fasi.

Devo sottolineare la differenza tra una comunità di Contribuzionismo ed una basata sull’autosostenibilità. Quest’ultima soffoca se stessa perché diventa un organismo chiuso.La prima invece è una comunità che crea abbondanza, oltre i propri bisogni: qui è il punto della diffusione della filosofia UBUNTU, ovvero al di fuori della propria comunità. Bisogna creare 5 volte il proprio fabbisogno, qualsiasi esso sia, cosi se ne consuma 1/3 per la propria comunità e il resto è disponibile per quelli che stano intorno.

In questo modo si è reso disponibile un prodotto verso gli altri intorno, ad una frazione di costo rispetto all’approvvigionamento che si dovrebbe fare in modo “normale”, perché nella comunità contribuzionista si produce con energia libera e gratuita.

>>> tutto l'articolo qui:  http://thelivingspirits.net/php/articolo.php?lingua=ita&id_articolo=504&id_categoria=12&id_sottocategoria=20

vedi anche: cafedehumanite.blogspot.it/search?q=ubuntu 

Nessun commento: