IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

giovedì 3 luglio 2014

LIDI TURISTISTICI... 4600 COLPITI DA VIRUS CHIKUNGUNYA, SOPRATTUTTO AI CARIBI

Caribbean

Da NaturalNews:
 

In molti sanno della malaria e forse anche della febbre dit Dengue, due malattie che originano dalla puntura di zenzare. La malaria porta febbre, brividi e sintomi come l'influenza e la febbre di Dengue, mal di testa, dolore ed eruzione cutanea.

Ma in pochi hanno sentito parlare del virus chikungunya, un virus che sta energendo e che deriva dalla puntura di zanzara, isolata per la prima volta in Asia, Africa e subcontinente indiano.


Originariamente scoperto in negli anni 50, il chikungunya è rimasto nell'ombra per decenni.
Al 2007, la malattiia si era diffusa nel nord est dell'Italia infettando 10 persone. Quel che ora piu' inquieta è che tale malattia è diventata emergenza negli ultimi 6 mesi. 


La malattia, diffusa dalla zanzara egiziana Aedes aegypti si è fatta strada nelle Americhe e si sta diffondendo velocemente. Nelle isole caraibiche si sono verificati centinaia di nuovi casi.

4600 nuovi casi di virus chikungunya nelle isole dei Caraibi

>>> TUTTA LA TRADUZIONE QUI:
http://thelivingspirits.net/unaltra-medicina/vacanze-le-zanzare-del-virus-chikungunya-per-esempio-ai-caraibi.html

Nessun commento: