IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

venerdì 31 ottobre 2014

EBOLA E L'IMPORTANZA DEL SISTEMA IMMUNITARIO, PREVENTIVO...

ebola-liberia
Con l’attuale epidemia di Ebola che imperversa in Africa occidentale, spazzando via oltre il 50-90% della gente, il Centres for Disease Control (CDC) in USA, apre la porta a “ interventi non comprovati, che hanno ad ora una efficacia ed effetti collaterali sconosciuti, quali trattamenti potenziali o prevenzione” 
 
I tipi di interventi che il CDC ha in mente,  sono medicine sperimentali che devono ancora essere sottoposte a test clinico, per sicurezza ed efficacia, oppure quelli che sono già disponibili sul mercato ma brevettati per altri scopi.

In ques’ultimo gruppo raramente manca una lista di effetti collaterali seri ed a volte letali.
Fermo sul tavolo c’è anche un vaccino, sviluppato congiuntamente dal National Institutes of Health’s Vaccine Research Center (VRC) USA e dalla seconda maggiore azienda farmaceutica mondiale, la GlaxoSmithKline (GSK). L’azienda si è impegnata con un investimento di 300.000 sterline atto a sviluppare una infrastruttura di operatori sanitari di prima linea, nelle tre zone colpite dei paesi dell’Africa Occidentale, ovvero Sierra Leone, Liberia e Guinea.

Ovviamente tutto ciò serve molto, ma ….significa anche che la GSK ha un esercito di personale atto allo scopo, per fornire il vaccino quando sarà pronto per essere usato, ovvero come previsto ad inizio 2015

Il virus Ebola
Sembra proprio che ci sia un’ottima programmazione. In effetti lo è. Ma ci sono molti ed ampi interrogativi intorno a quanto efficace possa essere qualsiasi vaccino, quali i suoi effetti collaterali, quante persone verranno perse prima che venga messo  sul mercato  e quanto efficaci altri interventi possano essere nel frattempo.

Il virus Ebola disattiva la risposta immunitaria innata, ma anche le risposte cellulari e degli umori (intesi come fluidi organici, ndt)  acquisiti,  che portano ad una riproduzione e diffusione virale incontrollata.

Questo porta poi ad una iper-reattività da parte del sistema immunitario, nota come “tempesta di citochine”

Il “rapimento” di parte del sistema immunitario e la iperattività di altre parti, contribuisce al crollo del sistema vascolare e quindi comunemente a emorragia e morte.
Dopo aver interagito, nelle ultime settimane, con medici di prima linea, mi sto mettendo meglio a fuoco la differenza dello lo stato e le risposte immunitarie, tra coloro che sono piu’ suscettibili e quelli che  sono in grado di sopravvivere. Molti di coloro che muoiono, detto in parole semplici, hanno un sistema immunitario più compromesso, ancor prima di venire infettati.

>>> tutto l'articolo qui: 
http://thelivingspirits.net/rimedi-naturali/ebola-l-importanza-di-rafforzare-soprattutto-il-sistema-immunitario.html

tradotto da: http://anh-europe.org/ANH_Intl_Feature_Musings_on_Ebola_a_case_for_immune_modulation_therapy

Nessun commento: