IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

martedì 29 aprile 2014

PER VAN ROMPUY LE ELEZIONI EUROPE SUPERFLUE: LE DECISIONI SI PRENDONO ALTROVE



Il Presidente del Consiglio Europeo  Herman Van Rompuy nel disinteresse degli Europei alle elezioni europee, riconosce l'istinto certo dei cittadini. In una intervista ha detto:
„la vera decisione“ avviene altrove e non in parlamento. Una tale aperta diffamazione di una presunta istituzione democratica, indica che la EU nella sua attuale struttura è un meeting- retrobottega autoritario e tale vuole restare.




Il Presidente della EU, il premio Nobel e poeta Herman Van Rompuy cosi ha detto dei suoi ricordi di una serata a Oslo: „Non scordero' mai come Hollande ha stretto la mano della Merkel e come lei ha fatto un balzo. E' stato un momento molto emozionante.“ (Foto: dpa)
 
In una intervista al Süddeutschen Zeitung il Presidente del Consiglio d'Europa,  Herman Van Rompuy ha gettato uno sguardo esausitivo sul significato che la democrazia oggi svolge nella EU. In breve: nessuno.
 
Nel gergo tecnocratico Van Rompuys, alla domanda, perchè c'è cosi poco interesse in Europa per le votazioni europee, ha detto:

C'è sempre stata scarsa partecipazione alle elezioni europee, dal 1979 ad oggi, ben prima della crisi finanziaria e della euro-crisi. I cittadini non erano cosi interessati perchè queste non hanno alcuna influenza sul loro quotidiano.“
Oggi è diverso, contrappone Van Rompuy al SZ:
„Si, l'Europa cambia il nostro quotidiano. E naturalmente il Parlamento europeo svolge un ruolo importante, se non altro da quando c'è il Trattato di Lisbona..Ma i cittadini sanno anche che le grandi decisioni non avvengono solo il Parlamento, ma anche
altrove.
Il [quotidiano] SZ, sconvolto perchè avrebbe voluto sentire tutt'altro, ovvero che tutti come buoni democratici dovrebbero partecipare alle elezioni europee, chiede quindi: "oltrove , ma dove?“
Van Rompuy:

Nel Consiglio d'Europa, sotto i capi di stato e di governo. Al cittadino è molto chiara questa differenza, tra il Parlamento e coloro che veramente decidono.“

(...). Van Rompuy:
„Il risultato elettorale dipende da molti altri fattori, dalle sensibilità nazionali che non hanno nulla a che vedere con l'Europa o i candidati di punta.“


(...) Van Rompuy:
„Il Trattato di Lisbona prevede che ci siano trattative. Il Consiglio d'Europa nominerà qualcuno che parla con il Parlamento. Diciamo che io quindi mi confrontero' con i desideri del Parlamento . Il Trattato prevede anche che ho bisogno di due maggioranze . Una in Parlamento. E, cosa estremamente importante, il Consiglio farà una proposta.“
 
(...) alla domanda sulla crisi, cosi Van Rompuy definisce la sua visione:
„L'Europa è altro. Ci sono 28 capitali. Alcune sono piu' importanti di altre. E ci sono le Istituzioni europee. E dipendiamo dai mercati finanziari. All'inizio della crisi abbiamo avuto spesso l'impressione che i mercati fossero anch'essi nello spazio, in cui abbiamo fatto delibere…“
 
Questo significa che i popoli d'Europa non sono stati in quello spazio in cui i politici, i cui nomie le cui funzioni i cittadini spesso non conoscono,  hanno deciso il destino dei cittadni europei. I mercati, invece, da cui dipende la EU, hanno mostrato una forte presenza.
 
Il motivo di cio' sta nel fatto che la EU nella sua forma presente non è altro che un sindacato lobbistico per i complessi partitici che agiscono a livello internazionale
Il modello del business sta nel fatto di illudere i cittadini di essere loro stessi a decidere del loro destino.

E per fare questo senza lavorare e affaticarsi troppo,  si è riunito il  cartello dei partiti dell'industria finanziaria. Insieme azionano il motore del debito: i complessi partitici si fanno finanziare i loro debiti dalle banche e per questo i "mercati" sono "nello spazio" se la faccenda si fa dura.


Bisogna lodare Van Rompuy, il burocrate di legno che in Europa non avrebbe mai l'1% dei voti dei cittadini, per saper menare il can per l'aia. Il Parlamento EU non serve alla formazione delle volontà democratiche in Europa. E' una riserva aggiuntiva delle Spa partitiche perchè per esprimere un "desiderio" al Consiglio, non servono 751 funzionari.
Nella logica di Van Rompuys basterebbe infatti che 28 parlamenti delle nazioni avessero un voto non vincolante, come quello del mostruoso Parlamento europeo.
 
Quindi si risparmierebbe denaro al contribuente europeo che potrebbe darlo per le cose per cui desidererebbe decidere privatamente, senza una tutela statale

(...) la frase di Herman Van Rompuys: „ al cittadino è molto chiara la differenza tra il Parlamento e coloro che veramente decidono.“ – è un appello al voto, che non ha bisogno di frivolezza dialettica.
 
Chi va a votare si rende scimmia, dato che gli viene chiarito prima del voto che il suo voto non vale nulla. Chi non va, rafforza tuttavia la frazione dei tecnocrati nella EU.

traduzionee sintesi dalla fonte:

IL CAMPO AURICO, L'OLOGRAMMA DELLA FORMA UMANA E LA GUARIGIONE

 http://www.davidicke.com/wordpress/wp-content/uploads/legacy_images/stories/January201391/23395magfields_678x320_front.jpg
Nel seguito una sintesi dell'articolo tradotto dalla newsletter di David Icke
- www.davidicke.com - del 3 novembre 2013, che trovate per esteso alla fonte citata a fine post
 
------------------------

Gli scienziati e quelli che si definiscono tali, hanno cercato a lungo di stabilire una “teoria del tutto” .  Posso dare una mano in questo … Tutto è espressione di una singola Infinita Coscienza/Consapevolezza che prende forme infinite.

La Consapevolezza Infinita è capace di infiniti punti di attenzione e di concentrazione e questo è quel “che noi siamo” e quel che tutto è : un punto di attenzione all’interno di un Tutto Infinito. Il tuo punto di attenzione potrebbe essere il tuo nome, la tua famiglia, il tuo lavoro, una storia di vita … Se [ti identifichi in essi], crederai di essere un essere umano che è nato, vive per un po’ e poi muore.

Il punto di attenzione  che chiamo Infinito è consapevole di tutta la possibilità  e di tutti i punti di attenzione, perché il suo raggio di attenzione è infinito. 

“la scienza” , la ‘medicina’, l’educazione  ed i media, si rifiutano di accettare ed esplorare l’esistenza del “Campo”  e delle sue sottodivisioni. La forza nascosta dietro quelle istituzioni sa che una volta che le persone diventano consapevoli dei livelli di se stessi oltre il corpo, allora il domino inevitabilmente  crolla  e, come da mie metafore… la nebbia inevitabilmente si dirada.


E tutto questo...nonostante il fatto che il campo umano aurico o elettromagnetico, ora possa essere confermato tecnologicamente 

Ma chi se ne frega della verità… tenere in riga l’ignoranza per proteggere la versione scientifica ufficiale del tutto.  Sai che botto per il tuo finanziamento,  lavoro e “reputazione”  con i tuoi colleghi, se solo ti mettessi ad esplorare la verità...

L’ologramma che è la forma umana, è una proiezione che giunge dalla informazione contenuta nel campo aurico.
lologramma non puo’ manifestarsi senza l’impronta informativa di onde di forma, o il costrutto. L’ologramma è semplicemente una versione decodificata di quella impronta e se  guardiamo alle implicazioni mediche e salutistiche, che ignorano tutto questo…, le conseguenze diventano ovvie 


I guaritori alternativi dicono da molto tempo che la “medicina moderna” tratta il sintomo e non la causa e se osservate la relazione campo/ologramma potete vedere perchè. Il corpo (ologramma) è una proiezione  del campo informativo e quindi qualsiasi cosa accada nel campo, deve essere trasferita al corpo.

Ma i medici e “gli scienziati”  vedono solo il corpo e quindi possono solo “trattare” l’ologramma (e spesso causa questa ignoranza fare anche peggio). Hai un dolore? Bene: addormentero’ i nervi che lo stanno generando.

Il dolore, tuttavia , è causato da uno squilibrio-distorsione nel campo aurico e se questo non viene energeticamente guarito, il sintomo (lo squilibrio nel campo trasmesso all’ologramma)  puo’ solo essere mascherato, non eliminato

  FREQUENZE RIEQUILIBRATRICI PER EMOZIONI- MENTE-CORPO 


I migliori guaritori e  i piu’ efficaci, puntano al campo energetico e non al corpo, perché sanno che se il campo è in salute, il corpo lo sarà di conseguenza, perché essi sono reciproci.


Un' altra causa-effetto sulla salute, respinta dagli organi ufficiali (ma ben nota al nucleo nascosto che domina e controlla) è quella relativa ai pericoli nel vivere vicino a centrali nucleari, linee elettriche, cellulari, WI-Fi, Smart meters (“contatori intelligenti”) e disastri radioattivi come quello di Fukushima.

Gli effetti vengono”licenziati in fretta” perché:
a) il nucleo interno della cospirazione [contro l’umanità, ndt]  non vuole che si sappia
b) la piu’ parte di quelli che servono il sistema nella “scienza” e nella “medicina” , non sanno esattamente cosi sia il corpo o come funziona.
 



 >>> TUTTO L'ARTICOLO QUI: http://www.thelivingspirits.net/php/articolo.php?lingua=ita&id_articolo=746&id_categoria=12&id_sottocategoria=73

   http://www.macrolibrarsi.it/libri/__ricordati-chi-sei-dove-vivi-e-da-dove-provieni-libro.php?pn=1184

lunedì 28 aprile 2014

VIRUS MERS, MORTALE, FUORI CONTROLLO IN ARABIA SAUDITA, ARRIVA IN EGITTO. PANDEMIA GLOBALE?

Saudi Arabia
(NaturalNews) 
Osservatori intelligenti considerano da tempo che una pandemia globale è inevitabile. L'umanità ha creato la perfetta condizione perchè cio' accada: carenze nutrizionali generali, sistema immunitario debole, alta densità di popolazione, viaggi internazionali ad alta velocità, abuso sistematico di antibiotici da parte dei medici professionisti. 

Un superbatterio resistente alle medicine, come il MERS (Middle East Respiratory Syndrome - Sindrome Respiratoria del Medio Oriente) è immune al 100% da ogni trattamento medico convenzionale, che ci sia noto. Non c'è antibiotico, vaccino, medicina o trattamento usato dalla medicina occidentale che possa fermarlo...e le infezioni sono mortali.

Veniamo ora a sapere che si sta diffondendo fuori controllo in Arabia Saudita, con uno schema pandemico che ha fatto si che esperti di malattie infettive  diffondessero l'allarme.

Ian MacKay, professore associato alla Australia Infectious Diseases Research Centre alla università del Queensland, ora sta mettendo in guardia sull località dove il virus si sta dirigendo. Negli ultimi 30 giorni, i casi di MERS in Arabia Saudita sono esplosi da 1-3 al giorno a 10 al gorno mostrando un trend preoccupante.(1)

"MERS è particolarmente insidiosa per coloro che hanno già una malattia cronica," scrive Ian MacKay sul suo blog. (2) "Queste includono diabete, malattie renali, cardiache, ipertensione problemi polmonari, obesità, malattie maligne, per chi fuma o usa steroidi."

MERS si è ora diffuso in Egitto

LA Times(3) riporta che  MERS si è diffuso dalla Arabia Saudita all'Egitto:
(..) La Tv di stato...ha detto che il paziente che è stato ospedalizzato al Cairo, di recente ha viaggiato in   Arabia Saudita , dove è stato identificato il virus per primo.

La medicina occidentale impotente contro MERS

Gli ospedali d'Occidente sono obbligati (indebitati) verso le case farmaceutiche e cosi si rifiutano di riconoscere e prescrivere dei trattamenti che non siano brevettati dalle case farmaceutiche.Questo significache gli ospedali si rifiuteranno di prescrivere dei trattamenti erboristici che possono bloccare le infezioni di MERS, come per esempio la formula del "Minor Blue Green Dragon" , che contiene un ingrediente anti-pandemico molto efficace, che è stato messo fuori legge dalla FDA (anti-pandemic ingredient that has been outlawed by the FDA.)

La medicina occidentale ucciderà milioni si persone nella prossima pandemia

Se questa infezione si diffonde globalmente, coloro che faranno riferimento solo alla medicina occidentale moriranno in massa, vitime di un sistemadi medicina che opprime e persino mette fuori legge dei sistemi di medicina concorrenti , che offrono soluzioni ben piu' efficaci per la difesa pandemica. 

Coloro che abbracciano diversi sistemi di medicina (come ad esempio la Medicina Tradizionale Cinese) hanno già a disposizone rimedi anti-pandemici, che contengono composti potenti sintetizzati dalle piante piuttosto che dai laboratoiri.

Chiunque sminuisca il potere della medicina erboristica naturale è altamente ignorante  dato che il 25% delle medicine di Big Pharma derivano originariamente da piante medicinali in primo luogo, poi modificate per essere brevettabili

Le statine, per esempio, sono state modellate sulla scia della lovastatina naturale, scoperta originariamente nel riso rosso.

Se si diffonde la nuova  pandemia globale, il rifiuto di rimedi naturali da parte della medicina occidentale monopolistica finirà con lo sfociare quasi certamente in morti di milioni di vittime potenziali: persone che avrebbero potuto essere salvate se a loro fosse stata detta la verità   sui trattamenti non farmaceutici contro malattie respiratorie infettive.


Non sto dicendo che le persone non debbano usare la medicina occidentale in una pandemia ma il mio suggerimento è che si usino tutti i mezzi possibili e non solo la medina occidentale.


by Mike Adams,
sintesi e traduzione Cristina Bassi
fonte:
http://www.naturalnews.com/044879_MERS_pandemic_Saudi_Arabia_drug-resistant_superbugs.html#ixzz307FIXEga

Sources for this article include:
(1) http://www.buzzfeed.com/sheerafrenkel/a-dead...

(2) http://virologydownunder.blogspot.com.au/

(3) http://www.latimes.com/world/middleeast/la-f...

----------------------------------------------------------------------------------

domenica 27 aprile 2014

EPIGENETICA: LA MENTE CONTROLLA O MENO LA GUARIGIONE...

BIGLIETTO STANDARD 

La epigenetica, la nuova biologia (il cui un esponente di spicco è il dr Bruce Lipton ) ci ricorda che la nostra mente controlla la nostra guarigione”.
Da questa nuova scienza sappiamo che il destino non è sigillato nelle spirali dell’elica del DNA e che ci sono cose che possiamo fare per cambiare la nostra genetica e quindi la nostra salute. 

Il dr Mercola, dal cui articolo traggono spunto per la parte di epigenetica di queste note, mette in guardia sul fatto che i cambiamenti che possiamo apportare ai nostri geni, grazie al nostro pensiero-mente, possono essere sia buoni che cattivi, ovvero possiamo farci del bene o del danno: a seconda del cibo che mangiamo, dall’aria che respiriamo e persino dal pensiero che produciamo.

Insomma dobbiamo assumerci in primis responsabilità di noi e della nostra salute, come molti di noi dicono da anni.
Per molti anni siamo stati certi della filosofia che, anche se facciamo cattive scelte nello stile di vita, danneggiandoci, ciò influenzerebbe solo noi: i nostri figli sarebbero nati con una lavagnetta genetica pulita. Ora sappiamo che questo non è vero, che cambiamenti epigenetici possono essere trasmessi ad intere generazioni. Ognuno di noi ha una responsabilità maggiore di quanto immaginato”.

Secondo Dawson Church (epigenetista):
"Invecchiando il nostro genoma non cambia, ma lo fa moltissimo il nostro epigenoma, specialmente durante periodi molto critici della vita, per esempio come l’adolescenza. Esso è influenzato da stress emozionali e fisici, dal cambiamento climatico  e da abusi durante l’infanzia.
(...) La terapia epigenetica, che è essenzialmente la cura della malattia attraverso la manipolazione epigenetica, implica il cambio delle istruzioni alle cellule – riattivare geni desiderabili e disattivare quelli non desiderabili. Questo campo emergente, ora alla sua infanzia, rappresenta il futuro nella medicina”.



[Se è vero che, proprio come un libro, il nostro genoma contiene informazioni, è anche vero che la sua sequenza è, per l’appunto, “solo” una sequenza: una successione di “lettere” praticamente impossibile da decifrare in assenza di una corretta punteggiatura. Allo stesso modo, per leggere le informazioni contenute nella sequenza del genoma umano occorre una punteggiatura: qualcosa che, fuor di metafora, dica alla cellula quali geni devono essere espressi, per quanto tempo e in quale momento della sua vita. Qualcosa che stia “sopra” ai geni, e ne regoli il funzionamento. Questa attività viene svolta da particolari cambiamenti chimici detti epigenetici, in grado di alterare l’espressione dei geni, senza modificare la sequenza nucleotidica del DNA. La branca della biologia che si occupa dello studio di queste modifiche si chiama epigenetica. FONTE,]

La Mente è più Forte dei Geni - DVD

sabato 26 aprile 2014

PERU': DAI CARTELLONI PUBBLICITARI SI PRODUCE ACQUA POTABILE



Il caretellone pubblicitario che vediamo in questo video, si trova a LIMA, la capitale del Peru' e produce ca 100 litri di acqua al giorno...dalla umidità : un sistema di filtri ed una piccola ingenuità gravitazionale. 
Non è completamente autosufficiente, dto che richiese elettricità per far funzoinare i 5 dispositivi che compongono  il sistema di filtrazione a somosi inversa del cartellone; ogni dispositivo genera 20 litri


L'acqua viene poi trasportata attraverso dei piccoli dottit, ad un serbatoio centrale, alla base del cartellone pubblicitario, dove si trova...un rubinetto. Il cartellone pubblicitario ha già prodotto 9450 litri di acqua in appena 3 mesi, che corrisponde al consumo di acqua di centinaia di famiglie al mese. 

Imamginate cosa potrebebro fare centinaia e migliai di queste cose messe strategicamente in città e paesi . Ad immagina cosa potresti fare tu in tutti quetsi angoli in difficoltà e ristrettezze e che hanno bisogno di una soluzione come questa.

fonte: http://www.movement-of-life.org/The%20billboard%20that%20produces%20potable%20water%20out%20of%20air.html?pk_campaign=NEWSLETTER&pk_kwd=14-03-21_video

venerdì 25 aprile 2014

OREGON: FETI ABORTITI INCENERITI PER PRODURRE ENERGIA


L'impianto di produzione energia dai rifiuti, il Covanta Marion in Oregon - USA- che incenerisce i "rifiuti medici" della British Columbia (Canada), inclusi i feti abortiti.
 
VICTORIA, British Columbia, April 23, 2014 (LifeSiteNews.com) – Il Ministro della Salute della British Columbia (Canada), ha ammesso che i resti di feti eliminati con aborto nella British Columbia, finiscono in USA, in impianti che producono energia dai rifiuti, per fornire energia elettrica per i residenti dell' Oregon.

Il Ministro della Salute della provincia ha detto in una email  ai cattolici della B.C. che “rifiuti biomedici” spediti in USA per essere inceneriti, includono “tessuti umani, come tessuti cancerosi rimossi, arti amputate e tessuti fetali.”

“Il ministro comprende che alcuni di questi vengono trasferiti in Oregon, dove vengono inceneriti in un impianto di riciclaggio,” afferma la email.
Il ministro ha detto che degli appaltatori che gestiscono i "rifiuti biomedici" della provincia, seguono dei protocolli “di salute e sicurezza" come anche le normative federali , provinciali e locali.”


Kristan Mitchell, diretttore generale dell' Oregon Refuse and Recycling Association, ha detto ai cattolici B.C. Catholic, che i rifiuti biomedici molto probabilmente finiscono al Covanta Marion, l'impianto di ricilaggio in Oregon, dato che è l'unico che usa dei rifiuti per alimentare la rete elettrica. L'impianto ha confermato di ricevere ed incenerire rifiuti biomedici della  B.C. 

(...)“ i rifiuti medici vengono portati all'impianto  in scatole sigillatee trasportati nella fornace attraverso un nastro trasportatore che li mette il pila con il resto dei rifiuti soliti che devono venire lavorati,”

(...) un mese fa la notizia che si è trovato che piu' di 15,000 feti abortiti  sono statia inceneriti, insieme ad altri rifiuti biomedici, per riscaldare  e generare energia per gli ospedali della British Columbia.

Contact:
Hon. Christy Clark
Premier
250-387-1715
premier@gov.bc.ca
Hon. Terry Lake
Minister of Health
250 953-3547
hlth.minister@gov.bc.ca

fonte: http://www.lifesitenews.com/canadian-aborted-babies-incinerated-in-oregon-waste-to-energy-facility-to-p.html 

ULTIMA ORA : Confirmed: Oregon power company says it will stop burning aborted babies to produce electricity for residents
CONFERMATO: l'azienda elettrica dell'Oregon, dice che smetterà di bruciare i feti abortiti  per produrre elettricità ai residenti.

giovedì 24 aprile 2014

DANIEL ESTULIN: SIAMO AD UN BIVIO. L'ISTITUTO TAVISTOCK

Anteprima - L'Istituto Tavistock - Daniel Estulin La località Tavistock, situata nella contea del Sussex (Inghilterra), è il centro mondiale delle attività di lavaggio di massa dei cervelli e di ingegneria sociale. Dopo un inizio alquanto approssimativo a Wellington House [edificio sede dell'ufficio di propaganda britannico; N.d.T.], si sviluppò una sofisticata organizzazione, che doveva influenzare il destino dell'intero Pianeta e allo stesso tempo cambiare il paradigma della società moderna.


In questo lavoro rivoluzionario, che avrà senza dubbio l'effetto di un'esplosione nucleare di cinquecento chilotoni, scopriamo tanto la rete di Tavistock quanto i metodi di lavaggio del cervello e di guerra psicologica; metodi che, proprio mentre ne parliamo, vengono adattati per essere applicati a progetti di ingegneria sociale su vasta scala.


Ecco la "Cospirazione Acquariana", come si autodefiniscono i lava-cervelli, alludendo a uno studio supersegreto dello Stanford Research Institute, risalente al 1974 e intitolato Cambiare le immagini dell'uomo.


Il presente libro, essenzialmente, può essere considerato un manuale per combattere il lavaggio dei cervelli.


Il lavaggio dei cervelli dipende dall'ignoranza delle vittime.
È da ogni parte.
Tutti possiamo percepire la disintegrazione delle nostre nazioni nel vissuto quotidiano, nelle esperienze personali. Non si tratta di una coincidenza, né di un caso. Stiamo assistendo alla disintegrazione dell'economia mondiale messa in atto dalle persone più potenti del mondo.

Questo libro sull'Istituto Tavistock cerca di dimostrare che la cospirazione è reale, di rivelare chi ne fa parte, quali sono i suoi obiettivi a lungo termine e di indicare come si può evitare che ci spediscano tutti all'inferno.


Il lettore, oltre a provare indignazione e rabbia, arriverà alla conclusione che il degrado morale, materiale, culturale e intellettuale cui assistiamo impotenti ogni giorno in tutto il mondo non è casuale, non è l'azione di un Dio che ci sta punendo per i nostri misfatti terreni, ma una crisi sociale deliberatamente provocata. 


In un mondo di ipocrisie e inganni, non ci sono casi fortuiti né coincidenze o imprevisti, come dimostreremo oltre ogni ragionevole dubbio, proprio come faremmo se ci occupassimo di questo caso in un tribunale. Solo il più alto livello di eccellenza ed evidenza sarà utile ai nostri scopi.

La posta in gioco è troppo alta e le probabilità contrarie troppo grandi; a essere in bilico, sono il futuro del Pianeta, l'immortalità del genere umano e la sopravvivenza della nostra specie.

Ce la faremo. Ci riusciremo, costi quel che costi.
Non ci sono seconde possibilità, terze scelte o quarte vie.

Questo è quanto, e con questo lavoro, che deve resistere alla prova del tempo, ho tracciato una linea di demarcazione. Non passeranno! Non ci arrenderemo.

Durante la seconda guerra mondiale, Tavistock era il quartier generale del Direttivo di Guerra Psicologica dell'Esercito britannico, il quale, attraverso le disposizioni dello Special Operations Executive, dettava la politica anche alle Forze Armate degli Stati Uniti nelle questioni di guerra psicologica.


Guardatevi intorno! Come risultato di un attacco frontale al nostro futuro da parte dei più importanti scienziati sociali e ingegneri comportamentali a livello mondiale, gli ormeggi della fermezza morale nazionale sono crollati. Il popolo si è arreso a un'irrazionalità moralmente indifferente.


Siatene certi: ogni cosa – dalla Nuova Sinistra al Watergate, dal Vietnam ai rapporti top-secret del Pentagono, fino al movimento contro la guerra e alla controcultura a base di droga e di rock – era anche un progetto di ingegneria sociale pianificato in anticipo.


Lo ripeto, a essere sotto attacco non sono solo i nostri diritti umani individuali, ma anche la stessa istituzione dello "Stato-nazione" repubblicano, e l'attacco è sferrato dall'imponente programma di ingegneria sociale gestito dall'oligarchia attraverso l'Istituto Tavistock per le relazioni umane e l'altra, molto più grande, rete integrata di centri di psicologia sociale applicata e di ingegneria sociale sorta all'indomani della seconda guerra mondiale.

Questi gruppi considerano noi e i princìpi degli Stati-nazione alla stregua di loro incontestabili nemici filosofici. 


Questo interconnesso rullo compressore del male è composto da alcuni dei più prestigiosi centri del sapere e della ricerca esistenti al mondo, come lo Stanford Research Centre presso la Stanford University, la Rand Corporation, il MIT/Sloane, il Centro Superiore di Scienze Comportamentali a Palo Alto, l'Istituto di ricerca Sociale presso l'Università del Michigan, la Wharton School of Business presso l'Università della Pennsylvania, la Harvard Business School, la London School of Economics, i National Training Laboratories, l'Hudson Institute, l'Esalen Institute, l'Istituto Nazionale di Salute Mentale, il National Institute of Drug Abuse, l'Office of Naval Research (ONR).


Ce ne sono poi altri, come l'International Foundation for Development Alternatives con sede a Ginevra e l'Executive Conference Centre, la prima scuola di specializzazione post-laurea a tempo pieno dell'Età dell'Acquario, accusata di insegnare la modificazione del comportamento ai dirigenti di alto livello delle 500 maggiori società censite da Fortune. Zombi umani sistemati in posizioni amministrative di vertice per condurci nella "nuova età oscura" della coscienza trascendentale.

Gli obiettivi sono due:

  • in primo luogo, i cambiamenti necessari negli Stati Uniti
  • in secondo luogo, l'ordine mondiale

Negli ultimi cinquant'anni, il governo degli Stati Uniti ha stanziato decine di miliardi di dollari, con l'aiuto occulto dei think tank e delle fondazioni in linea con il Tavistock, per finanziare i lavori di questi gruppi. Ogni aspetto della vita mentale e psicologica delle persone sul Pianeta è stato descritto, registrato e conservato nei sistemi informatici. Al di sopra dei gruppi strettamente cooperanti di scienziati sociali, psicologi, psichiatri, antropologi, think tank e fondazioni, vi è l'élite dei potenti membri dell'oligarchia, costituita per lo più dall'antica "nobiltà nera" veneziana.


Ci si potrebbe chiedere quale sia lo scopo di queste modifiche comportamentali.

Si tratta di provocare dei cambiamenti forzati al nostro stile di vita, senza il nostro consenso e senza che ci rendiamo conto di quanto ci accade.


L'obiettivo finale è costituito dalla completa estirpazione del senso di identità interiore del genere umano, dalla lacerazione dell'anima più profonda dell'umanità e la collocazione, nello spazio vuoto, di una pseudo-anima artificiale, sintetica; tuttavia, per cambiare la condotta degli esseri umani, separarla dalla produzione industriale e condurla verso lo spiritualismo, e per farci entrare volontariamente nel mondo dell'era postindustriale della crescita zero e del progresso zero, è necessario che venga prima operato un cambiamento forzato nell'immagine che l'umanità ha di sé, nella sua fondamentale concezione di ciò che è; di conseguenza, l'immagine dell'uomo adeguata a tale nuova era deve essere cercata, sintetizzata e quindi inserita nel cervello dell'umanità.


Il carattere complessivo del regime non è l'unico parametro del totalitarismo. L'assenza di limiti nel potere procede anche da "un centro onnipresente". Nel nuovo movimento totalitario, questa forza direttiva onnipresente comunica attraverso la modificazione del comportamento e il cambiamento di identità, i nodi dominanti del sistema interconnesso.


Il terrore psicologico non è l'essenza, ma – per così dire – il segno di interpunzione di ciò che il nuovo totalitarismo significa. Il command channel [nel linguaggio informatico, protocollo utilizzato tra un canale e un'unità di controllo, che abilita l'unità di controllo a richiedere che il canale riemetta il comando corrente; N.d.T.] denaro-consumo è il segreto del successo del movimento, perché consente di eludere ogni responsabilità per i suoi fallimenti.


I prescritti fallimenti del mercato di Wall Street nel supportare le società sono, invece, sempre attribuiti alle forze trascendenti della "mano invisibile", che puniscono queste società per presunti peccati contro le "leggi del mercato"; di conseguenza, quando buona parte del mondo è colpita da un crescente numero di catastrofi, si accusano le stesse vittime per le loro nuove privazioni, sofferenze e oppressioni. Si tratta di un metodo di governo molto più efficace, rispetto a quello del terrore totalitario, che è più palese, ma espone il sistema a un'altra forma di resistenza.


Tenere la maggioranza della gente in uno stato continuo di profonda ansia funziona, perché in questo modo le persone sono troppo impegnate ad assicurarsi la sopravvivenza o a competere per essa e non riescono a collaborare per mettere a punto una risposta efficace. Anche in questo, possiamo scorgere ovunque la firma del Tavistock.


Nell'ultimo decennio, l'intera popolazione mondiale è stata tenuta permanentemente in una condizione di instabilità, con continui crolli finanziari e l'autorizzazione di un commercio transnazionale, che ha svuotato le casse nazionali e calpestato i diritti dell'autodeterminazione interna.


Le popolazioni sono state così schiacciate dalla valanga in movimento delle crisi economiche e ambientali, e un regime di insicurezza universale le ha trasformate in maggioranze sociali paralizzate da un terrore a bassa intensità; condizione, questa, necessaria a qualsiasi movimento totalitario per continuare ad avanzare, perché mantenere coloro che gli sono assoggettati in un perenne stato di instabilità è il suo modus operandi.

In periodi precedenti della storia abbiamo visto applicare misure draconiane a livello nazionale, ma non abbiamo mai visto un tale attacco ai diritti dei popoli e alle norme democratiche. Ogni nuova misura, considerata di per sé, può sembrare un'aberrazione, ma tutta una serie di modifiche in quanto parte di un continuum in pieno sviluppo costituisce uno slittamento verso la schiavitù totale.


Il potere totale è un correlativo sovraterrestre del potere globale, che non riesce ad autolimitarsi.


Le sfide che dobbiamo vincere sono molte. Quando tutti i fatti saranno rivelati, quando le prove saranno ordinatamente disposte sul tavolo, quando i congiurati saranno stati scoperti e smascherati e le loro azioni saranno mostrate a tutti, il comune cittadino riderà ancora della cospirazione, rifiutandosi di credere che una tale mostruosa e sbalorditiva collusione possa essere reale... Fino a quando sarà troppo tardi.


Attenti!

Siamo a un bivio, e dalla strada che prenderemo ora dipenderà se vivremo nel XXI secolo come repubbliche di Stati-nazione o come asserviti, selezionati e disumanizzati gruppi di schiavi.

Caro lettore, la situazione è estremamente grave. Stiamo battendoci contro lo sforzo congiunto di alcune delle persone più brillanti della storia, che tramano contro di noi per controllarci.

La volontà umana è però immortale. I tiranni hanno ucciso milioni di persone, eppure i popoli hanno combattuto e alla fine hanno riconquistato la loro libertà. La libertà agita il cuore umano, mentre la paura lo paralizza. Nell'assordante cacofonia del silenzio patriottico, voci ribelli esigono attenzione. 

L'immortalità ha il suo fondamento morale nella verità e nell'incorruttibilità, e merita tutto il sostegno possibile. Merita che si combatta e si muoia per lei.

Infine, la storia insegna per analogia, non per identità. L'esperienza storica non è un vivere nel presente, volgendo indietro lo sguardo, ma un andare indietro nel passato per tornare al presente con una coscienza più ampia e più intensa dei limiti di quello che era il nostro precedente punto di vista.

L'incisione numero 79 della serie "I disastri della guerra" di Francisco Goya mostra una bella fanciulla a seno nudo, raffigurante la Libertà, distesa sulla schiena. Figure spettrali fluttuano intorno al suo cadavere, mentre dei monaci scavano la tomba. 


La verità è morta. Murió la verdad.

È questa, l'alternativa?

Uomo avvisato, mezzo salvato. Non spetta a Dio salvarci, spetta a noi. Non troveremo mai le risposte appropriate, se non riusciremo a fare le domande giuste.

Daniel Estulin
Madrid, 26 maggio 2011