IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

venerdì 31 ottobre 2014

EBOLA E L'IMPORTANZA DEL SISTEMA IMMUNITARIO, PREVENTIVO...

ebola-liberia
Con l’attuale epidemia di Ebola che imperversa in Africa occidentale, spazzando via oltre il 50-90% della gente, il Centres for Disease Control (CDC) in USA, apre la porta a “ interventi non comprovati, che hanno ad ora una efficacia ed effetti collaterali sconosciuti, quali trattamenti potenziali o prevenzione” 
 
I tipi di interventi che il CDC ha in mente,  sono medicine sperimentali che devono ancora essere sottoposte a test clinico, per sicurezza ed efficacia, oppure quelli che sono già disponibili sul mercato ma brevettati per altri scopi.

In ques’ultimo gruppo raramente manca una lista di effetti collaterali seri ed a volte letali.
Fermo sul tavolo c’è anche un vaccino, sviluppato congiuntamente dal National Institutes of Health’s Vaccine Research Center (VRC) USA e dalla seconda maggiore azienda farmaceutica mondiale, la GlaxoSmithKline (GSK). L’azienda si è impegnata con un investimento di 300.000 sterline atto a sviluppare una infrastruttura di operatori sanitari di prima linea, nelle tre zone colpite dei paesi dell’Africa Occidentale, ovvero Sierra Leone, Liberia e Guinea.

Ovviamente tutto ciò serve molto, ma ….significa anche che la GSK ha un esercito di personale atto allo scopo, per fornire il vaccino quando sarà pronto per essere usato, ovvero come previsto ad inizio 2015

Il virus Ebola
Sembra proprio che ci sia un’ottima programmazione. In effetti lo è. Ma ci sono molti ed ampi interrogativi intorno a quanto efficace possa essere qualsiasi vaccino, quali i suoi effetti collaterali, quante persone verranno perse prima che venga messo  sul mercato  e quanto efficaci altri interventi possano essere nel frattempo.

Il virus Ebola disattiva la risposta immunitaria innata, ma anche le risposte cellulari e degli umori (intesi come fluidi organici, ndt)  acquisiti,  che portano ad una riproduzione e diffusione virale incontrollata.

Questo porta poi ad una iper-reattività da parte del sistema immunitario, nota come “tempesta di citochine”

Il “rapimento” di parte del sistema immunitario e la iperattività di altre parti, contribuisce al crollo del sistema vascolare e quindi comunemente a emorragia e morte.
Dopo aver interagito, nelle ultime settimane, con medici di prima linea, mi sto mettendo meglio a fuoco la differenza dello lo stato e le risposte immunitarie, tra coloro che sono piu’ suscettibili e quelli che  sono in grado di sopravvivere. Molti di coloro che muoiono, detto in parole semplici, hanno un sistema immunitario più compromesso, ancor prima di venire infettati.

>>> tutto l'articolo qui: 
http://thelivingspirits.net/rimedi-naturali/ebola-l-importanza-di-rafforzare-soprattutto-il-sistema-immunitario.html

tradotto da: http://anh-europe.org/ANH_Intl_Feature_Musings_on_Ebola_a_case_for_immune_modulation_therapy

giovedì 30 ottobre 2014

EBOLA: NEW YORK, POLIZIOTTI GETTANO NELLA SPAZZATURA DI STRADA INDUMENTI PROTETTIVI.



October 25, 2014 - dei poliziotti  di New Yorkche hanno lavorato intorno all'appartamento di  Craig Spencer, ad Harlem, ovvero del medico che è risultato positivo al virus Ebola giovedi u.s, sono stati colti mentre si disfavano  dei guanti protettivi  e delle maschere, buttandoli in un cestino di strada...

SU EBOLA VEDI ANCHE:

Dr Broderick: Ebola creato in laboratorio e testato su umani africani. Lettera ai cittadini del mondo

EBOLA, dal Ghana un'accusa e sospetto: infetti solo i vaccinati dalla Croce Rossa.
 La luce pulsata UV del robot Xenex Germ Zapping può distruggere il virus Ebola.  
Ebola: ora anche in Spagna. In USA operatori senza protezione   
Soluzioni di Nanosilver contro Ebola. Riscontri dalla ricerca, ma fornitura in Africa respinta  
Mike Adams: Le 5 grandi menzogne su Ebola, taciute da media e governo
Dr Rath: Vitamina C per contenere l'epidemia di Ebola  
EBOLA: Legge marziale in Sierra Leone. Caccia all'uomo.   
 ZMapp: il farmaco che cura Ebola, pare. E con che velocità la scoperta...   
Vaccino per Ebola: lo fa la Glaxo , già condannata due anni fa da corte USA   
Ente governativo USA, possiede un brevetto per Ebola. Perchè?  
L'epidemia di Ebola, Soros, il laboratorio di armi biologiche e...   


HAI EBOLA? VIVI IN AFRICA OCCIDENTALE?
A
LLORA POTRESTI VINCERE UN VIAGGIO AEREO IN USA!

martedì 28 ottobre 2014

EBOLA: VICENZA, SOLDATI USA IN QUARANTENA



Undici soldati americani di ritorno dalla Liberia sono finiti in isolamento nella base militare statunitense di Vicenza, in Italia. Il contingente, che comprende l’ex capo della missione americana in Liberia, il generale Darryl Williams, è stato sopposto a “sorveglianza rinforzata” anche se nessuno dei militari mostra “alcun sintomo della malattia”, come ha informato un portavoce del Pentagono.

Secondo la CNN, i soldati sono stati raggiunti dai Carabinieri protetti da speciali tute. Nella città del Veneto i soldati Usa verranno tenuti sotto controllo in quella che effettivamente è una quarantena.


Secondo l’emittente americana, non è chiaro perché il gruppo sia stato messo in isolamento visto che le attuali misure del dipartimento americano della Difesa prevedono che membri dell’esercito possano tornare al lavoro e alle loro attività quotidiane con i famigliari se non mostrano sintomi.


Tra coloro che sono in isolamento c’è il generale Darryl Williams, che era il comandante dell’esercito americano in Africa da cui è tornato nel fine settimana per altri impegni. E’ stato sostituito da Gary J. Volesky, che ha dichiarato: “C’è bisogno di dimostrare il nostro sostegno con l’azione non con le parole, e l’azione è esattamente quanto stiamo per fornire”. Williams e il suo team sono rimasti in Africa per 30 giorni per organizzare l’assistenza militare. Hanno viaggiato in lungo e in largo in Liberia.


In una conferenza stampa del 16 ottobre scorso, il generale aveva spiegato come lui e i membri del suo team fossero costantemente monitorati. “Ieri credo che mi sia stata misurata la febbre otto volte prima di entrare e uscire dall’ambasciata o dal posto dove risiedevo”. All’epoca aveva definito “relativamente basso” il rischio di contrarre l’Ebola “se si adottano misure sanitarie di base e si rispetta un protocollo di pulizia”.


Un mini ospedale da 25 letti sarà operativo a Monrovia, capitale della Liberia, nella prima settimana di novembre.


Dottori e infermieri americani si prenderanno cura di personale medico che ha contratto l’Ebola. Attualmente sono circa 600 gli americani dispiegati nel Paese.


fonte: http://www.lindipendenzanuova.com/ebola-e-di-casa-in-veneto-in-isolamento-soldati-usa-a-vicenza/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=ebola-e-di-casa-in-veneto-in-isolamento-soldati-usa-a-vicenza 

vedi anche: http://thelivingspirits.net/rimedi-naturali/ebola-l-importanza-di-rafforzare-soprattutto-il-sistema-immunitario.html
 

ANSIOLITICO ZOLAM, DIETRO LE CRUDELTA' DEI MILITANTI DI ISIS?


Il farmaco Zolam, ansiolitico, potrebbe essere il segreto dietro le azioni crudeli dei militantri di ISIS

‘Una intervista recente alla CBS con dei militanti dello Stato Islamico (IS, ovvero ISIL o ISIS) che erano stati catturati da combattenti Kurdi nel nord della Siria, apre una visione nelle tattiche del gruppo , nel modo in cui reclutano le persone nei loro ranghi e portano avanti atti atroci contro i civili.
Uno dei combattenti catturati , un ragazzo di 15 anni,  ammette di combattere con il gruppo dopo che ISIS aveva invaso la sua città e gli diede due scelte: unirsi a loro o farsi decapitare. Il ragazzo ha anche detto che costoro gli hanno dato un farmaco anti-ansia, lo Zolam, che secondo lui  fa perdere la testa.’

fonte: http://www.davidicke.com/headlines/anti-anxiety-drug-zolam-might-be-one-secret-behind-isis-militants-cruel-acts/ 

lunedì 27 ottobre 2014

COSA SUCCEDEREBBE SE.. QUESTE VERITA' DIVENTASSERO "VIRALI"?



VEDI ANCHE:

La Terza Guerra Mondiale e la lettera di Albert Pike

Udo Ulfkotte, giornalista tedesco: noi giornalisti siamo comprati. Sono stato corrotto per non dire la verità

ARTISTA, CANTANTE VETERANO USA: SUICIDA A 32 ANNI DOPO 'ANNUNCIO DI OBAMA SULLA GUERRA A ISIS



“Durante l'addestramento di base, diventiamo armi: le nostre anime si trasformano in armi"

Il suicidio di Jacob George, lo scorso mese, alcuni giorni dopo l'annuncio di Obama su una nuova guerra, questa volta contro  ISIS, apre  un  solco profondo  e orribile nella identità della nazione.

 George: cantante, suonatore di banjo, poeta, guerriero di pace, veterano.
Prestò servizio in 3 turni in Afghanistan. E la guerra l'ha riportata a casa. Ha cercato di riparare al danno. Forse un'altra guerra era troppo da sopportare per lui. La gloria militare, la protezione dell'innocente, è un ideale in frantumi, una cinica  menzogna.

“Tempi duri per i veterani di guerra, perchè sappiamo esattamente cosa accadrà con le azioni di cui  Obama ha parlato nel suo ultimo discorso". cosi ha detto il suo amico Paul Appell a  Truthdig. 

“Jacob e gli  altri veterani di guerra sanno il dolore  e la sofferenza che sarà fatta ad altri esseri umani, al di là dei termini che verrano usati per descrivere la guerra , sia che sia fatta con droni e bombe o faccia  a faccia .”
Le guerre non finiscono. Continuano sempre , dentro la psiche  di coloro che hanno combattuto e ucciso.

In un libretto che  George aveva pubblicato, “Soldier’s Heart,”  (cuore di soldato) che contiene le parole di una serie delle sue canzoni accompagnate da saggi che parlano del contesto in cui vennero scritte, egli spiega la sua canzone  "terreno di guerra"

La scrisse quando ritornò in Afghanistan con una delegazione di pace. George fu uno dei primi veterani dell'Afghanistan a fare una cosa del genere. 

George scrive che " ci vorranno piu' di 100 anni lavorando 7 giorni a settimana, per ripulire l'Afgahnistan dalle mine . Dice che i loro padri e nonni lavoravano i campi con l'aratro, ma ora devono farlo con il  metal detector. Anzichè raccogliere patate, raccolgono esplosivo. Mi dice cose che hanno cambiato la mia vita in un secondo".

Ispirato da  Thich Nhat Hanh, comprese che i veterani, “possono aiutare a guarire la nazione". Nel 2012 marcio' in protesta a  Chicago control NATO e restituì le sue medaglie. 

“Mama, Mama, can’t you see/What Uncle Sam has done to me?”
(mamma, mamma, non vedi cosa mi ha fatto lo zio Sam?)

domenica 26 ottobre 2014

IL PICCOLO PANDA E TENERI GENITORI...ANIMALI


IL PICCOLO PANDA XIAO LIWU DELO ZOO DI SAN DEGO, ALLE PRESE CON LA PALLA DI PLASTICA... PROVE E TEST DI COORDINAZIONE.


Il rapporto genitori-figli nel mondo animale: le 25 foto più dolci di sempre
Foto credits: dailymail.co.uk

Il rapporto genitori-figli nel mondo animale: le 25 foto più dolci di sempre
Foto credits: pensivesquirrel.wordpress.com

Il rapporto genitori-figli nel mondo animale: le 25 foto più dolci di sempre
Foto credits: Laurie Rubin

Il rapporto genitori-figli nel mondo animale: le 25 foto più dolci di sempre
Foto credits: hqwide.com

Il rapporto genitori-figli nel mondo animale: le 25 foto più dolci di sempre

Foto credits: Michael Nichols

Il rapporto genitori-figli nel mondo animale: le 25 foto più dolci di sempre
Foto credits: Jim Ridley

Il rapporto genitori-figli nel mondo animale: le 25 foto più dolci di sempre
Foto credits: imgur.com

Il rapporto genitori-figli nel mondo animale: le 25 foto più dolci di sempre
Foto credits: Tin Man



















sabato 25 ottobre 2014

RICERCA FRANCESE: ALZHEIMER E AUTISMO IN AUMENTO



Estratti da uno studio condotto da Marie Grosman e Roger Lenglet. La ricerca riguarda la Francia, ma si può estendere a tutti i paesi in cui l’inquinamento ambientale, le cui fonti sono molteplici (in primo luogo scie chimiche, ma pure elettrosmog, alimenti contaminati da pesticidi, nanoparticolato prodotto dagli inceneritori, benzene, edulcoranti artificiali, farmaci, cosmetici, prodotti per la pulizia della casa etc.), ha assunto proporzioni allarmanti. 


MARIE GROSMAN - Il numero dei malati di Alzheimer e di autismo aumenta in modo vertiginoso in numerosi paesi, soprattutto in quelli più “sviluppati”. In Francia, dal 1994 si è passati da 300.000 malati di Alzheimer a circa un milione oggi. Se non si interviene, questa cifra è destinata a raddoppiare ogni venti anni. Il numero delle persone che soffrono di autismo è crescito oltralpe di diciassette volte nel corso degli ultimi cinquanta anni. Allo stesso modo si osserva un’enorme progressione dei tumori al cervello nei bambini (20% in più in dieci anni). Anche il Parkinson e la sclerosi a placche, da cui sono affette rispettivamente 100.000 e 80.000 persone, sono in costante accrescimento. Ciò dovrebbe sollecitare un’azione contro le vere cause di queste malattie!

ROGER LENGLET - Tutti i dati citati nel nostro libro sono scientificamente dimostrati e non semplici ipotesi. Siamo di fronte ad una pandemia neurologica in costante peggioramento. Le autorità forniscono sempre una spiegazione rassicurante. Ripetono che queste patologie non hanno cause conosciute, se non l’invecchiamento della popolazione. L’età, però, è una condizione della malattia e non una radice. L’affezione si presenta spesso alla fine della vita, poiché questo è il tempo necessario per il suo manifestarsi. Non bisogna dimenticare che si tratta di patologie il cui lasso di latenza, dall’esposizione alle sostanze tossiche al conclamarsi dei sintomi, è rilevante. Sempre più spesso i giovani e persino gli adolescenti sono colpiti dall’Alzheimer. Ne risultano affetti in Francia da 30.000 a 50.000 soggetti di età compresa tra i 13 ed i 60 anni.

Fonte originale: bastamag.net




















venerdì 24 ottobre 2014

FEMMINISMO: ALTRA DISGRAZIA FINANZIATA E VOLUTA DAI ROCKEFELLER . PER UN FINE....

                                                          (video sottotitolato in ITA)

Se pensate che con il femminismo la Donna abbia fatto passi in avanti relativamente alla propria emancipazione, vi sbagliate di grosso. Siete vittime, ancora una volta, del lavaggio del cervello perpetrato dai mezzi di comunicazione al servizio del potere.

Lo spiega Aaron Russo in un’intervista rilasciata qualche anno fa ad Alex Jones, presentatore radiofonico texano celebre per aver contribuito a rendere noti al grande pubblico organizzazioni come il gruppo Bilderberg.
 
Aaron Russo, nato da una famiglia sefardita di origine italiana e defunto nel 2007, è stato un cineasta, attivista e politico. Fu quello che fece sbarcare per la prima volta i Led Zeppelin negli Stati Uniti e che ha prodotto documentari come America: Freedom to Fascism. A cavallo tra il XX e il XXI secolo venne in contatto, diventandone amico intimo, con Nicholas “Nick” Rockefeller. In diverse occasioni questi illustrò alcuni passaggi sulla storia della propria poderosa famiglia ed ebbe anche modo di fare alcune rivelazioni, fra le quali l’innescamento di una futura guerra al terrorismo e l’obiettivo finale dell’élite mondiale di microchippare l’intera popolazione mondiale.


Proponiamo un frammento di questa lunga intervista, nel quale Aaron Russo riferisce ciò che gli venne detto da Nick Rockefeller a proposito del movimento femminista. In poche parole, fu creato e promosso dalla Fondazione Rockefeller con due obiettivi principali ben precisi: poter tassare anche le donne, che avrebbero acquisito il “diritto” di lavorare, e poter strappare loro i propri figli ad un’età ancor più precoce, potendoli così indottrinare tramite la scuola e l’apparato statale, eliminando l’istruzione familiare e minando le basi della famiglia per distruggerla definitivamente.
 
Lo stesso Alex Jones apporta il proprio contributo al prezioso documento, rivelando che anche Gloria Steinem, leader e portavoce del movimento femminista negli anni sessanta e settanta, ha ammesso in un suo libro che venne aiutata da cospicui finanziamenti della CIA, fra le altre cose, per la realizzazione della rivista «Ms.» (Miss).


Non è tutto oro ciò che luccica. Viviamo una grandissima illusione. E anche i mezzi di comunicazione contribuiscono fortemente a crearla.


giovedì 23 ottobre 2014

PIASTRE TESLA TESLAVITAL®: "UNA SPLENDIDA SCOPERTA CONTRO I MIEI DOLORI". UNA TESTIMONIANZA


BdL
Piastra Tesla TeslaVital®, Fiore della Vita


per ordinare le Piastre Tesla Teslavital@: 

Quel che segue è una vera testimonianza  di un signore greco che vive in Germania e che ha mandato un suo commento alla azienda produttrice delle piastre in questione, poichè entusiasta della scoperta ed uso. 

Stiamo ovviamente riferendo  di una esperienza personale e non stiamo dando o facendo una regola generale del fenomeno e dei risultati

"Mentre la tenevo in mano,  avevo dei pensieri vari...se avesse funzionato o meno .Dalle 16 alle 21 non ho notato alcun miglioramento . Ma non ne ero sicuro al 100% e pensai che forse mi stavo inventando le cose. In tarda serata ho voluto continuare con i test. Avevo dolori ai muscoli e alle giunture. Per questa ragione faccio cure specifiche 3-4 volte all'anno.

I peggiori problemi che ho avuto sono stati il colpo della strega e i dolori alle ginocchia.

Ho messo quindi la piastra sul mio gluteo e mi sono messo a guardare la tv.
Dopo circa 5 minuti ho sentito un tepore che mitigava il dolore.  Ho lasciato li in loco la piastra  e ho continuato a guardare la tv; dopo un'ora mi son detto "devo alzarmi e vedere se c'è ancora il dolore" Ma il dolore se n'era andato....

Il giorno successivo, ho utilizzato la piastra sul mio ginocchio, di nuovo dopo ca 5 minuti è diventata calda . L'ho lasciata sul ginocchio per 4 giorni...e non ho più  dolore.


Funziona anche per l'insonnia e con ottimi risultati.

Ho testato la piastra anche con l'acqua: acquista un gusto migliore. Funziona anche con il mal  di testa, cosi come con lo stress e stati di intensa emotività . Adesso per me è diventata come un cerotto." 



Un simbolo riscontrabile nelle religioni del mondo da migliaia di anni e rimasto inalterato... E' il "codice della creazione" , punto di partenza di ogni forma di vita. Unito alla Piastra Tesla TeslaVital®, questo simbolo  amplifica il suo effetto armonizzante e consente allo stesso tempo di rendere la piastra doppiamente efficace. La piastra viene lavorata a mano e con l'aiuto del laser, il simbolo diviene  parte del materiale stesso. Un'opera accurata ed artigianale. Un prodotto che Teslavital@ propone con molto amore e gioia.

Nessuno dei prodotti qui presentati, o delle tecniche e strumenti, sostituisce il parere medico  e/o diagnosi, nè giustifica l'interruzione di una terapia in corso. La scienza accademica non riconosce l'esistenza di energie sottili, pertanto ad oggi, con i criteri scientifici convenzionali, l'efficacia di questi strumenti non risulta dimostrabile.  

mercoledì 22 ottobre 2014

EBOLA, DR. BRODERICK: LETTERA AI CITTADINI DEL MONDO. AFRICANI CAVIE DI ARMI BIOLOGICHE

dr-cyril-broderick-cropped
il  Dr. Cyril Broderick, Professore di Fitopatologia, elenca 5 punti shockanti e cupi del tema Ebola: un'arma biologica, deliberatamente creata e testata sulla popolazione africana. Le connivenze del governo USA, ONU e multiazionali del farmaco ed altro...


Sull’autore
Il dottor Broderick è un ex professore di Patologia Vegetale presso l’Università di Liberia Facoltà di Agraria e Forestale. Ex Osservatore Agricolo negli anni ‘80. Fu da queste colonne del nostro giornale, il Daily Observer, che Firestone lo individuò e gli offrì la carica di direttore della ricerca alla fine degli anni’80. Inoltre è uno scienziato che ha insegnato per molti anni presso l’Agricultural College dell’Università di Delaware.
-------


Cari cittadini del mondo:
Ho letto una serie di articoli da Internet ed anche da altre fonti, sui decessi in Liberia e in altri paesi dell’Africa occidentale,  in merito alla devastazione umana causata dal virus Ebola. Una settimana fa circa, ho letto un riassunto pubblicato nelle notizie in internet degli “Amici della Liberia” (Friends of Liberia), che diceva che c’era un accordo, sul fatto che l’inizio della pandemia di Ebola dovesse iniziare in Africa occidentale attraverso il contatto di un bambino di due anni con pipistrelli, provenienti dal Congo. 
Quell’articolo mi ha sconcertato per cio’ che vien detto su Ebola ed ha stimolato in me una risposta agli “Amici della Liberia” in cui ho detto che gli Africani non sono ignoranti o creduloni come invece si suppone che siano.
Ricevetti poi una risposta dal dr Verton Stone che diceva che  l’articolo non era il loro e che gli “Amici della Liberia”, stavano solo fornendo un servizio. Mi chiese poi se poteva pubblicare la mia lettera sul loro forum in  internet. Ho dato il mio permesso ma non l’ho vista pubblicata.
Dato l’ampia perdita di vite, la paura, i traumi fisiologici, e la disperazione tra i liberiani e altri cittadini dell’Africa occidentale, è d’obbligo che io dia un contributo alla risoluzione di questa situazione devastante, che può continuare a ripresentarsi, se non è propriamente e adeguatamente affrontata. Tratterò la situazione in cinque (5) punti:
1. Ebola è un organismo geneticamente modificato (OGM)
Il dr Horowitz (1998) deliberatamente e senza ambiguità, nel suo testo, Emerging Viruses: AIDS and Ebola - Nature, Accident or Intentional (Virus emergenti: AIDS e Ebola –naturali , incidentali o intenzionali), aveva spiegato la minaccia di nuove malattie. Nella sua intervista con il Dr. Robert Strecker nel capitolo 7, la discussione, nei primi anni 1970, rese evidente che la guerra era tra i paesi che ospitavano il KGB e la CIA  e che la ‘produzione’ di virus come l’AIDS era chiaramente diretta verso l’altro. Durante l’intervista, si è parlato di Fort Detrick, “il Palazzo Ebola,” e di ‘un sacco di problemi con strane malattie “ a Frederick [Maryland]. 
Dal capitolo 12 del suo testo, aveva confermato l’esistenza di una industria medica militare, americana che conduce test su armi biologiche, mascherate come somministrazione di vaccini per controllare le malattie e migliorare la salute di “africani neri oltreoceano.” 
Il libro è un testo eccellente, e tutti i leader e chiunque abbia interesse per la scienza, la salute, la gente, e l’intrigo dovrebbero studiarlo. Sono stupito che i leader africani non facciano alcun riferimento o menzione a questi documenti.
>>> IL RESTO DELL'ARTICOLO-TRADUZIONE QUI:

lunedì 20 ottobre 2014

DAL GHANA : EBOLA UN RAGGIRO? INFETTI SOLO I VACCINATI DALLA CROCE ROSSA.

Ebola-False-Flag-460x241-700x366-587x306

La sceneggiatura orwelliana a cui assistiamo ormai nella nostra “civiltà” occidentale (fatti e non teorie…per chi ha varcato una minima soglia di pregiudizio e paura), dovrebbe lasciare porte spalancate a versioni della realtà , come quella che segue, che sembrano assurde. E’ con questo spirito di “apertura” al “troppo assurdo perché sia vero” [memo su tutti la storia delle Torri Gemelle a New York…] che vi propongo la traduzione nel seguito. Noterete che gli argomenti che seguono non sono fantascientifici, ma molto razionali e “concreti”…ergo, appare difficile credere che l'autore sia un "semplice" svalvolato della rete. 
—————-
Dal Ghana: Ebola è una finzione, i soli ad essersi infettati sono coloro che hanno ricevuto trattamenti ed iniezioni dalla Croce Rossa. Oltre ad post su Facebook [vedi nel seguito] l’unico a parlare di cio’ è questo sito [ovvero la fonte originale di questa traduzione
Nana Kwame ha scritto:
Le persone nel mondo occidentale devono sapere ciò che sta accadendo qui in Africa Occidentale. STANNO MENTENDO!!! "Ebola" come virus non esiste e non si è diffuso. La Croce Rossa ha portato la malattia in 4 paesi specifici per 4 specifiche ragioni e l’infezione è contratta solo da coloro che ricevono trattamenti ed iniezioni  dalla Croce Rossa. Ecco perché i Liberiani e i Nigeriani hanno cominciato a cacciar fuori la Croce Rosa dal loro Paese dicendo la verità nella loro informazione. 
LE RAGIONI:
Sono in molti a pensare alla “depopolazione” quando si parla di Africa;  certamente  ciò è sempre nella mente dell’Occidente, ma vi assicuro che  l’Africa non sarà MAI depopolata uccidendo 160 Africani al giorno, poiché ne nascono migliaia ogni giorno. Quindi le vere ragioni sono piu’ tangibili.
Ragione 1: 
Questo vaccino che ha implementato la malattia e che è stato chiamato “Ebola” , è stato introdotto in Africa Occidentale con lo scopo finale di far arrivare truppe di terra in Nigeria, Liberia e Sierra Leone. Se vi ricordate l’America stava giusto cercando di entrare in Nigeria con l’operazione "Boko Haram" #BULLSHIT [stronzata] che è andata a rotoli quando i Nigeriani hanno cominciato a dire la verità. 
NON CI SONO RAGAZZE SPARITE. Il sostegno globale è svanito ed ora serviva una nuova ragione per far entrare truppe di terra in Nigeria e rubare le nuove riserve di petrolio che hanno scoperto.
Ragione 2:
La Sierra Leone è il secondo maggior fornitore di diamanti al mondo. Negli ultimi 4 mesi sono stati in sciopero, rifiutandosi di fornire diamanti causa le orribili condizioni di lavoro in cui versano  e la paga da schiavi.
L’ Occidente non pagherà mai un salario equo per queste risorse, perché l’idea è di tenere le persone a sopravvivere con solo un sacchetto di riso e l’aiuto dall’estero cosi che essi possano restare una eterna fonte di schiavitù  a buon mercato.
Serviva anche un ragione per passare con truppe di terra in Sierra Leone, per imporre una fine agli scioperi dei minatori di diamanti. Non è la prima volta che si fa una cosa simile. Quando i  minatori si rifiutano di lavorare, vengono inviate delle truppe in loco;  anche se devono uccidere  e sostituirli  tutti,  l’unico desiderio resta quello di riavere i diamanti per portarli fuori dal paese.
>>> le altre ragioni e il resto dell'articolo-traduzione qui:

domenica 19 ottobre 2014

TU SEI IL CAMBIAMENTO. RISVEGLIATI!



solo tu sei il risveglio
non si puo’ cercare la convalida della folla
non si puo’ attendere la redenzione dall’esterno
non c’è un affare collettivo su cui fare affidamento
solo tu sei il risveglio
solo tu
di questo si tratta
non c'è nulla di piu’ importante per te  o  per me in questa vita,
della battaglia dello spirito ed anima
per  risvegliarsi
come percepiamo il mondo intorno a noi rafforza il mondo inforno a noi

non lasciarti portar via la libertà.  

venerdì 17 ottobre 2014

MASARU EMOTO E' MORTO

 

"Incontrai Masaru per scrivere insieme un libro in giapponese e parlare con lui in un evento a Tokyo . Era un uomo amorevole, dedicato al suo lavoro ed ha dato un enorme contributo alla comprensione della realtà. Tutto il meglio, amico, ci mancherai". DAVID ICKE
Masaru era solito dire  “La Vita è AMORE che è un dono di Dio e dei genitori e la MORTE  è gratitudine per andare in una nuova dimensione". Ora è dunque in una nuova dimensione e continuerà a guardarci con amore, calore e gratitudine.

STAMPA USA 1915-1938: RICORRENTE LA NOTIZIA DI 6 MILIONI DI EBREI MASSACRATI. MA, LA STORIA NON DICE CHE...





10 quotidiani per lo piu' amercani, tra il 1915 e 1938 ripetutamente parlano di 6 milioni di morti Ebrei. Molto prima della Seconda Guerra Mondiale...
 
 Nel seguito una sintesi tradotta  da articoli, soprattutto di quotidiani americani,  presentati nel video di cui sopra e che spaziano dal 1915 al 1938. Si noti la ripetizione di "6 MLIONI di Ebrei", che devono venire massacrati e morire di stenti. Evidente che soprende molto leggere queste notizie, cosi in anticipo rispetto all'olocausto storico associato a Hitler.

6 giugno 1915: The Sun”, NewYork

“Dalla distruzione del tempio di Gerusalemme gli Ebrei non consocino pagina piu’ oscura  nella loro storia che quella che il  governo russo sta scrivendo oggi. 6 MILIONI di Ebrei ,metà degli Ebrei in tutto il mondo, sono perseguitati, umiliati, torturati, ridotti alla fame. Migliaia sono stati fatti fuori. Centinaia di migliaia di Ebrei, vecchi, donne e bambini, sono portati di città in città, senza pietà, portati via dal goiverno, attaccati da truppe del loro paese, oltraggiati e saccheggiati”.

18 ottobre 1918, New York Times, pag 12
“Fondo di 1 milione di dollari per ricostruire la “ebraicità”.
6 MILIONI di anime avranno bisogno di aiuto per recuperare la vita normale, quando la guerra sarà finita.
6 MILIONI di Ebrei hanno bisogno di aiuto.

>>> tutto l'articolo prosegue qui:
http://thelivingspirits.net/chi-controlla-lumanita/misteri-la-morte-di-6-milioni-di-ebrei-annunciata-molto-prima-della-ii-guerra-mondiale.html

 

giovedì 16 ottobre 2014

LA GLAXO RILASCIA NELL'AMBIENTE, ACCIDENTALMENTE, 45 LITRI DI VIRUS POLIO

polio virus 

Belgio- Come riportato dalle autorità belghe, il 2 settembre  2014, a seguito di un errore umano, sono stati riversati nell'ambiente 45 litri di virus polio vivo, tramite l'azienda farmaceutica  GlaxoSmithKline (GSK); questo è accaduto nella città di  Rixensart nel Belgio.  Il liquido è stato portato direttamente ad un impianto di trattamento acque, (Rosieres) e, dopo il trattamento, rilasciato nel fiume  Lasne, affluente del fiume  Dyle che a sua volta è affluente del fiume  Escaut/Scheldt . 

L'Alto Consiglio della Salute Pubblica del Belgio, ha condotto una indagine sui rischi ed ha concluso che il rischio di infezione per la popolazione esposta all'acqua contaminata, è estremamente basso, dato l'alto livello di diluizione e l'alta copertura vaccinale (il 95%) in Belgio. 

L' ECDC’ (European Centre for Disease Prevention and Control ) dice che il rilascio accidentale nell'ambiente di grandi quantità di virus polio vivo, rappresenta un rischio per la salute pubblica se le popolazioni sensibili, come le aree poco coperte dal vaccino antipolio , vengono esposte alle acque contaminate o al fango. 

Poichè i fiumi Lasne e Dyle si uniscono al fiume  Escaut/Scheldt che scorre nella parte sud-occidentale dell'Olanda,  dove sono presenti molte comunità protestanti-ortodosse con una bassa copertura di vaccino antipolio, prima di raggiungere il mare del Nord. 

Copyright ECDC, 2014

FONTE:

mercoledì 15 ottobre 2014

DAS TEXAS UN ROBOT MEDICALE A LUCE PULSATA UV CONTRO VIRUS, EBOLA INCLUSO...

Xenex-Hospital-UV-Light-300

(da Naturalnews)
Si chiama Xenex Germ-Zapping Robot, ed è stato inventato da un team di medici del Texas la cui azienda si trova a San Antonio. (E no, non ho pagato per scrivere questo. Sto rivelando questo perché questa tecnologia sembra essere un'invenzione salvavita praticabile.) 
Lo Xenex Germ-Zapping Robot utilizza la luce pulsata UV generata con lo xeno, per fare ciò che l’ azienda chiama "la pulizia ambientale avanzata delle strutture sanitarie." Poiché la luce ultravioletta distrugge l'integrità dell'RNA di cui sono fatti i virus e quindi li rende “morti”. (In realtà i virus non sono vivi in primo luogo, tecnicamente parlando, quindi il termine corretto è "non vitale".) 
Ebola, proprio come la maggior parte degli altri virus, viene rapidamente distrutto dalla luce UV. Ecco perché a Ebola piace diffondersi nei luoghi oscuri dove la luce solare non arriva. (Pensate ad Ebola come un virus "vampiro" che si nutre di sangue umano, ma rifugge la luce del sole ...). Il robot Xenex distrugge Ebola sulle superfici in soli due minuti, fendo uno “zapping”  con una specifica lunghezza d'onda di luce UV a concentrazioni che sono 25.000 volte maggiori della luce naturale.
>>> tutto l'articolo tradotto qui:

martedì 14 ottobre 2014

POLIZIOTTO ALL'EVENTO M5S ROMA, SU MARE NOSTRUM: NON ABBIAMO PROTEZIONE. MOLTI CONTAGIATI DALLA SCABBIA

http://www.ilgiornaleditalia.org/resizer/450/350/true/UpkPfA5XLjgwsaxPRxp/XqYJrK1pDVqC6BvxIGiRZhg=--libia_mare_nostrum.jpg

“Abbiamo avuto un problema grave con la gestione di Mare nostrum. Abbiamo tutte queste persone che arrivano qua che sono vettori involontari di malattie. Numerosissimi miei colleghi sono risultati positivi al test di Mantoux e hanno una infezione tubercolare latente. Tutto questo perchè il nostro ministero dell’Interno, che è poi è quello vostro, quello che non vi difende, non ci permette di avere i dispositivi, le tute e i guantini”. 

L’accusa ad Angelino Alfano è venuta da Igor Girlanda, poliziotto sindacalista della Consap, durante la kermesse di M5S al Circo Massimo di Roma. “Ho numerosi colleghi che sono stati contagiati dalla scabbia”, continua Geralda, “perchè noi poliziotti non abbiamo le tute come quelli della Marina. Noi andiamo con le maniche corte ad accogliere i migranti. 

E la scabbia nei barconi fa festa: si infettano tutti fra di loro”. Secondo Geralda ora finalmente anche qualche autorità scientifica “riconosce che è serio il rischio Ebola”. Il sindacalista si lamenta anche della sicurezza: “l’altro giorno hanno fatto partire un aereo con 160 migranti e solo 8 poliziotti a bordo, che erano disarmati. Grazie a Dio è andato tutto bene, ma se qualcuno di loro perdeva la testa, non eravamo in grado di fare nulla…”

FONTE: http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2014/10/13/poliziotto-accusa-alfano-ci-fa-prendere-virus-immigrati/

lunedì 13 ottobre 2014

CASTAGNA: POCHI GRASSI MA TANTE VITAMINE E MINERALI, BENEFICA PER SISTEMA MUSCOLARE

Castagne L’albero del castagno pare sia originario dell’Asia Minore. Giunse nell’antica Grecia piuttosto tardi e penetrò nella nostra Penisola verso il II secolo a. C. Il nome greco castanea, deriva da Castanis, città del Ponto, a nord-est dell’Asia Minore, nell’attuale Turchia. 

Si è mantenuto quasi in tutte le lingue dell’Europa occidentale: châtaigne (francese), castagna (italiano), castanha (portoghese), castaña (spagnolo), Kastanie (tedesco) e chest-nut (inglese). Il nome di “marrone” o “marone” è stato dato più tardi  e inizialmente si riferiva ai grossi frutto dell’ippocastano, introdotto in Francia dalla Turchia. Adesso, con questo nome ci si riferisce alle castagne di coltivazione, che sono più grosse e si presentano da sole nel riccio rispetto a quelle selvatiche.


Già gli antichi Romani si cibavano di castagne e con la farina facevano una sorta di pane che consumavano durante le astinenze rituali in occasione dei culti della Madre Terra, essendo in quel periodo vietato il pane di cereali.


Considerato il loro notevole valore energetico, nell’alto Medioevo le castagne entrarono a far parte del patrimonio alimentare del popolo come elemento integrativo o più spesso sostitutivo di alimenti più nutrienti o dello stesso frumento  nei periodi di carestia. Si usava come i legumi o abbinati a questi, soprattutto alla fava, e sfarinato per la preparazione di prodotti da forno. In alcune zone d’Europa, il pane di farina di castagne è stato fatto regolarmente almeno fino al XIX secolo, ma sempre quando non c’era altro di meglio, considerato che è molto indigesto. Per questo motivo, in Francia il castagno prese il nome di “arbre a pain”.

Per quanto riguarda i dolci, con le castagne si prepara ancora oggi il tradizionale e semplice castagnaccio, nome che compare per la prima volta nel 1449. Un tempo era fatto solo di farina di castagne e acqua, perché già dolce di per sé, ma a causa dello smodato desiderio di sapori dolci oggi viene anche aggiunto zucchero o sciroppo in varia misura. E’ chiamato anche “migliaccio” (se fatto con farina di marroni), “pattona” e con molti altri nomi.
Il castagno ha una lunga tradizione anche come medicamento popolare: le foglie che contengono molto tannino (9%) erano usate per le affezioni delle vie respiratorie, come bronchiti e pertosse, nei disturbi circolatori e nei reumatismi. Il decotto di castagne serviva contro le coliche e la corteccia contro la febbre. Un’associazione farmaceutica per la tosse, era costituita da foglie di castagno e timo serpillo.

Veniamo adesso al valore nutrizionale della castagna. L’alto tenore di amidi e zuccheri ne fanno un alimento molto energetico (219 kcal per 100 g) e praticamente proibito  per i diabetici.  Rispetto agli altri frutti con guscio, ha pochi grassi e per questo riceve le lodi della moderna dietologia grassofobica.  Ha un elevato tasso di minerali e vitamine. Nel complesso, se consumato con parsimonia e non si hanno problemi di obesità e diabete,  è un ottimo complemento nell’alimentazione invernale. Ad alcuni può creare un eccesso di meteorismo legato alla fermentazione intestinale degli amidi. 

Fresca x 100 g Secca x 100 g
Carboidrati 33,1g di cui 30 di amidi e il resto zuccheri 80,9 mg di cui il 59 g  di amidi e 15, 4 g di zuccheri
Potassio 395 mg 90 mg
Calcio 90 mg 52 mg
Fosforo 70 mg 90 mg
Sodio 9 mg 18,7 mg
Ferro 1 mg 2 mg
Vitamina PP 1,4 mg 2,3 mg


Da un punto di vista terapeutico, la castagna è considerata nutriente, tonica per il sistema muscolare e nervoso, mineralizzante e lassativa. E’ indicata nelle convalescenze, nello stress, nella stanchezza, nell’anemia. Può essere utile nelle dermatiti, nei disturbi della circolazione venosa, del fegato e della vista, per via del consistente apporto di vitamina B2 (9,22mg%). Il contenuto di vitamina PP invece potrebbe essere d’aiuto per le funzioni del sistema nervoso (demenza senile, sindromi depressive e psicotiche). 

  
Da una trentina d’anni la specie è in regressione progressiva per diverse  ragioni: costo della  manodopera per la raccolta che poi si riflette sul prezzo di vendita e ne fa uno dei frutti più costosi, ma soprattutto per via di due malattie crittogamiche gravi, l’endothiosi o cancro della corteccia e ancora più nocivo il mal di inchiostro, provocato da un fungo parassita delle radici.


Francesco Perugini Billi©

Uno Cookbook - Libro




domenica 12 ottobre 2014

LA RICERCA AVVALORA LE NANOPARTICELLE DI ARGENTO CONTRO EBOLA, MA LA FORNITURA IN AFRICA VIENE BLOCCATA...

health

(NaturalNews) Gli sforzi per portare trattamenti naturali  a coloro che soffrono nell'Africa Occidentale, per fronteggiare  Ebola,  sono stati calpestati dall'OMS, la  the World Health Organization (WHO), che di recente ha impedito a  molTe spedizioni di soluzione di nanoparticelle di argento, nano silver alla 10ppm (10 parti per milione- (ppm), di entrare nella regione, lasciando migliaia a soffrire inutilmente.

I funzionari della WHO hanno annullato un esperimento in un reparto di isolamento per Ebola, dove le autorità sanitarie locali  erano predisposte a somministrare dell'argento, che precedentemente il governo americano aveva dimostrato essere altamente efficace contro Ebola. La WHO ha ordinato che non si procedesse con l'esperimento, nonostante il fatto che in precedenza avesse espresso sostegno ai trattamenti sperimentali.


Sia la WHO che l'americano CDC,  Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno dato le loro benedizioni per terapie sperimentali per Ebola. Ma quando si tratta di somministrare argento terapeutico, tutte le scommesse son finite... pare.


Secondo la Natural Solutions Foundation (NSF), sono falliti tutti i tentativi per inviare una fornitura  di  nanosilver in Sierra Leone . L'organizzazione ha cercato di consegnare una 200 bottiglie di nanosilver alla 10 ppm e 100 tubi di gel nanosilver, ma senza successo. A questo punto, la fornitura  è tornato in USA per la terza volta. 

TUTTO L'ARTICOLO TRADOTTO DA NATURALNEWS, QUI: 
http://thelivingspirits.net/rimedi-naturali/soluzioni-di-nanosilver-contro-ebola-riscontri-dalla-ricerca-ma-la-fornitura-in-africa-e-respinta.html