IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

martedì 27 gennaio 2015

Morire di chemio...per legge?

 
Costretti per legge a morire di chemio?  

L’articolo  “Cassandra, 17enne malata di cancro, costretta a fare la chemio”
http://www.stampalibera.com/?a=28531   pone in evidenza la responsabilità e le difficoltà  dei genitori di fronte a scelte  terapeutiche non convenzionali per i figli minori.

http://www.stampalibera.com/?a=28236   la responsabilità  del paziente viene richiesta allorquando i medici intraprendono cure o operazioni chirurgiche pericolose. Si tratta quindi di una loro deresponsabilizzazione.

I biologi molecolari affermano che la medicina futura dovrà basarsi sulla responsabilità delle persone. La responsabilità comporta la possibilità di scelta e questa si basa su informazioni e conoscenza. Come è  stato affermato anche durante la  giornata nazionale di ricerca sul cancro


Ho conosciuto più persone che già trent’anni fa  hanno sostenuto lunghe, onerose e solitarie cause penali per non aver vaccinato i loro figli. Uno fra i più noti  casi di  privazione di patria potestà  è stato   quello  riguardante  Olivia Philar, figlia dell’ing. austriaco Helmut Philar  diventato, a seguito  della guarigione della figlia,  il maggior divulgatore in Austria  delle scoperte del dr. Ryke Geerd Hamer. 


dalle condizioni  dei piccoli ricoverati. Dopo poche settimane dalla loro decisione il Tribunale dei Minori, avvertito dal primario dell’ospedale dove era ricoverata Olivia, privò i genitori della patria potestà. 

 Il dr. Hamer, al quale i genitori di Olivia si  rivolsero  per la loro figlia, consigliò loro di lasciare l’Austria e di recarsi da lui in Spagna  ma vennero scoperti dall’Interpol ed arrestati insieme al dr. Hamer. Il tribunale spagnolo rifiutò l’estradizione ma le autorità austriache costrinsero  il rientro di Olivia. Il dr. Hamer chiese al console austriaco di garantire la possibilità di scelta terapeutica ma dopo il ritorno in patria, nonostante una dichiarazione scritta , Olivia venne inviata con la forza in  ospedale e sottoposta alle stesse cure chemioterapiche  e radioterapiche di prima. 

 Il padre Helmut si oppose con ogni mezzo e venne  definito psicopatico. Un mandato d’arresto sul  territorio austriaco  venne spiccato nei confronti del dr. Hamer.   

I genitori di Olivia decisero, nel 1995, di sospendere le cure chemioterapiche e radioterapiche  praticate da poco  alla loro figlia per un cancro renale perchè scioccati 
Qui il padre di Olivia pubblica il suo diario:  




Giova, forse, ripetere che il prof. Umberto Veronesi, nel forum “sportello cancro” del Corriere della Sera, il 23-4-2010 rispose ad un utente che la chemio deve essere sempre più ridotta fino ad essere eliminata.  La prestigiosa rivista scientifica “Nature” pubblica il 6 agosto 2012 le stesse affermazioni  e così pure l’OMS.


Stupisce che queste dichiarazioni non trovino così ampia diffusione sui media come meriterebbero. 


Per aver sconsigliato chemio e radio il dr. Hamer, tanti altri medici e  alcuni genitori sono stati perseguiti.


Paola Botta Beltramo

Nessun commento: