IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

lunedì 10 agosto 2015

E l'OGM...arriva anche per le piantagioni di cacao...

chocolate-in-bowl

Grazie all'intenzione di inondare di ibridi di piante di cacao OGM  il 70% della fornitura globale di cacao, una collaborazione che coinvolge la Mars, l'USDA  e la  IBM sta accelerando questo processo. 
Primariamente sovvenzionata dalla Mars americana, produttrice di cioccolato,  la partnership include scienziati stanziati all' Agricultural Research Service (ARS) del Dipartimento di Agricoltura e Scienze  USAe ricercatori che lavorano al Centro IBM
Thomas J Watson Research Center.
Obbiettivo degli scienziati quello di finalizzare la sequenza genetica del genoma del cacao e dicono che questo sarà di beneficio per l'industria del coccolato  e i coltivatori di cacao dell'Africa occidentale, dove viene prodotto il 70% del cacao mondiale, unitamente ad altre zone tropicali. 
(...) sebbene il cacao si altamente prodotto in paesi in via di sviluppo, viene soprattutto consumato  in paesi industrializzati. Gli acquisenti del cacao nel paesi consumatori, sono i produttori di cioccolato e le industri di lavorazione. Alcune multinazionali dominano sia la produzione che la lavorazione del cioccolato..
Gli USA, la Germania e la Francia costituiscono piu' della metà dei consumatori mondiali, laddove gli USA sono di gran lunga il maggiore consumatore.


...qualche problema ? 

Nessun commento: