IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

QUANTUM HEALING WITH QXCI-SCIO

QUANTUM HEALING WITH QXCI-SCIO
QUANTUM HEALING WITH QXCI-SCIO: ALLOWING FREQUENCIES TO INCREASE YOUR WELL BEING OF MIND AND BODY

martedì 20 ottobre 2015

Frutti preziosi: Arance soprattutto per fumatori e Melograno anche per verme solitario

PROPRIETA' NUTRIZIONALI
sono un’ottima fonte di vitamine, soprattutto C e A, seguite da buona parte delle vitamine del gruppo B (in particolare TiaminaRiboflavina e Niacina).
Il consumo quotidiano di 2 o 3 arance consente di coprire il fabbisogno giornaliero di vitamina C. Grazie al noto ruolo della vitamina C nel contribuire all’efficienza del sistema immunitario, un adeguato consumo di arance nei mesi invernali può essere un ottimo coadiuvante nella prevenzione degli episodi delle malattie da raffreddamento, che colpiscono tipicamente le prime vie aeree.
Le arance sono caratterizzate inoltre da un elevato contenuto in bioflavonoidi, sostanze che, assieme alla vitamina C, ricoprono un importante ruolo nella ricostituzione del collagene del tessuto connettivo.
Per tale ragione le arance possono favorire il rafforzamento di ossa, denti, cartilagini, tendini e legamenti.
Anche il connettivo delle pareti dei vasi sanguigni, soprattutto dei capillari, trae beneficio dall’associazione fra i bioflavonoidi e la vitamina C contenuta nelle arance.
Ciò si traduce in una riduzione della fragilità capillare e della formazione di edemi.
PERCHE' MANGIARE ARANCE
L’arancia è famosa poi per il suo potere alcalinizzante, che fa di lei uno dei frutti più utili per il sistema osseo e per prevenire la carie dentaria.
Il consumo di arance può quindi essere importante per combattere alcune patologie causate da difficoltà circolatorie come la cellulite, le vene varicose e le emorroidi.
In particolare l’arancia a polpa rossa è ricca di antocianine, caratterizzate da un potente effetto nei confronti della fragilità capillare e un elevato valore nel trattamento degli stati infiammatori.
La vitamina C contenuta nelle arance presenta inoltre proprietà antianemiche, perché in grado di favorire l’assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi.
GLI AGRUMI SONO DEI CHELANTI NATURALI
Gli agrumi si comportano da preziosi chelanti capaci di catturare adipe, omocisteina, colesterolo, tossine e vecchi residui nel sangue e nel sistema linfatico, e sono pertanto utilissimi nella dieta umana. 
Chi si alimenta di agrumi mantiene evidentemente in essere una costante crisi eliminativa dove c'e' sicuramente espulsione continuata di materiale dannoso depositato negli interstizi, nei muscoli, nella linfa e nel sangue. Negli agrumi-impropri, ma dagli effetti simili, ci metto pure l'uva ribes, l'uva spina, i mirtilli, i lamponi, le more.
Sono una categoria di persone che può trarre un particolare beneficio dall’assunzione della vitamina C e degli antiossidanti contenuti nelle arance.
L’agrume è anche particolarmente ricco di terpeni che, assunti regolarmente in una dieta ricca di frutta e verdura, si rivelano efficaci nella prevenzione dei tumori del colon, del retto e della mammella.
Tra i terpeni una particolare menzione merita il limonene, contenuto nella buccia delle arance, dei limoni e dei pompelmi che, grazie la sua capacità di contrastare gli effetti degli estrogeni, sembra efficace nel proteggere dal cancro alla mammella.
 fonte: http://www.bio-haus.it/biohaus-in-cucina/538.html
 MELOGRANO

Il frutto del melograno è particolarmente ricco di sali minerali quali potassio, manganese, zinco, rame e fosforo; in quantità minore troviamo anche ferro, sodio e calcio. Abbondante anche la presenza di vitamine: A, B, C, E e K. Oltre all'acqua, che naturalmente rappresenta l'elemento principale, troviamo zuccheri, fibre e grassi. Il melograno è caratterizzato dalla presenza di sostanze benevole per l'organismo come per esempio i flavonoidi, gli antiossidanti, vari tipi di acidi, tra cui l'ellagico e il gallico, la quercitina e altri principi attivi molto benefici che gli hanno fatto meritare il nome di "frutto della medicina". Il melograno ha inoltre proprietà vermifughe, molto utili contro il famoso verme solitario (Tenia solium.) Grazie alla presenza di tannino (acido ellagico) il succo del melograno ha anche proprietà astringenti ed è quindi utile in caso di diarrea. Secondo recenti studi l'assunzione protratta nel tempo del suo succo sarebbe in grado di proteggere il cuore dalla formazione di placche aterosclerotiche, non solo, anche i disturbi causati dalla menopausa (depressione e ossa fragili) sembra traggono buoni benefici dall'assunzione di succo di melograno. Anche nei confronti del morbo di Alzheimer il succo di melagrana ha dimostrato di avere proprietà benefiche; l'assunzione giornaliera è in grado di erigere una barriera protettiva e di attaccare le proteine nocive; l'artrite stessa trova benefici nell'assunzione di succo di melograno, infatti, grazie a questo, viene inibito il processo degenerativo della cartilagine. 


fontehttp://valdovaccaro.blogspot.it/2011/04/la-straordinaria-generosita-di-madre.html
Spremitore di Melograno - Spremiagrumi
SPREMITORE DI MELOGRANO

Melograno - Olio Vegetale
MELOGRANO OLIO VEGETALE

2 commenti:

Unknown ha detto...

Vorrei fare una domanda. L'acido citrico delle arance e dei limoni una volta immessi nello stomaco e successivamente nell'organismo non viene mischiato ai sali alcalini presi dalle ossa del corpo?

Cristina Bassi ha detto...

Pubblico una utile risposta della dr.sa Oriana Cicirelli :

"l acido citrico contenuto nei limoni e nelle arance quando arriva nello stomaco per trasformarsi in basico effettivamente prende sali di calcio dalle ossa . Un super dosaggio di vitsmina C prolungato nel tempo potrebbe causare una osteoporosi. In questi casi nella medicina olistica si consiglia di bere, in contemporanea con l' assunzione della vitamina , specie se in dosi massicce durante un raffreddore o influenza o per diminuire le placche ateromatose dei vasi sanguigni, acqua con argilla biologica ventilata . Due litri di acqua con due cucchiai di argilla , si lascia decantare e si usa sia per bere che per preparare il succo di limone da bere con questa acqua nel rapporto di 1/1"