IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
La guarigione non locale a distanza, in subspazio, con la qxci-scio

giovedì 21 gennaio 2016

Bibite gasate light meglio dell'acqua per perdere peso. Lo dice uno studio, finanziato da Coca Cola...

© Jim Young

.... sarà sicuramente vero!
---------------------------

by Marcello Foa


Secondo una ricerca le bibite gassate dietetiche sono meglio dell'acqua se volete perdere peso. È curioso vero? Ma ancora più strano è il fatto che questo studio, condotto dal professor Peter Rogers dell'Università di Bristol, sia stato finanziato, pensate un po', da Coca Cola e Pepsi tramite due organizzazioni di cui entrambe le multinazionali sono membre: l'International Life Sciences Institute e l'Eating Behaviour and Energy Balance Task Force, di cui il signor Rogers è copresidente! 

Come se non bastasse, si è scoperto che i risultati della ricerca erano in contrasto con quanto dimostrato dagli studi precedenti sulle bevande light. 

Si tratta di una tecnica ben nota agli esperti di comunicazione e molto più diffusa di quanto si immagini: quella della "terza parte", ovvero si fa apparire come neutrale e scientifico uno studio il cui esito è deciso sin dall'inizio per volontà di un committente, che però resta nell'ombra. E il pubblico lo prende per autorevole e credibile.
 

Vi invito ad una riflessione: sappiamo cosa finisce nelle nostre tavole?
Qui l'articolo in inglese per chi volesse approfondire:

https://www.rt.com/news/329290-coca-cola-diet-study/

tratto da:  https://www.facebook.com/MarcelloFoa/?fref=nf

Nessun commento: