IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
La guarigione non locale a distanza, in subspazio, con la qxci-scio

domenica 14 febbraio 2016

Nuove preoccupazioni per il Vaccino del Papillomavirus Umano. Una firma per la moratoria sull'uso vaccino

Aderisci anche tu

Disfunzione ovarica correlata al vaccino anti-hpv

8 Feb , 2016  
Non c’è pace per il vaccino contro il papilloma virus. Dopo la denuncia da parte di un laboratorio molecolare secondo cui sono stati manipolati i dati sulla sicurezza link, dall’American College of Pediatricians link arriva la notizia del fondato sospetto di disfunzione ovarica causata proprio dal vaccino anti-hpv link.

Da ricordare come, a fine 2015, l’EMA abbia stabilito una mancanza di correlazione tra vaccinazione anti-HPV e due sindromi denominate CRPS (sindrome da dolore regionale complesso) e POTS (sindrome da tachicardia postulare ortottica) mentre, sempre nello stesso anno uno studio aveva concluso che la sindrome da dolore cronico neuropatico disabilitante, affaticamento cronico e la disfunzione autonomica profonda fossero  correlate al vaccino anti-HPV. E’ per la poca chiarezza sulla sicurezza di questo vaccino che AsSIS ha chiesto al ministero della salute una moratoria sull’uso di tale vaccino che invitiamo tutti gli operatori sanitari interessati a firmare http://www.assis.it/moratoria-vaccino-hpv/
Riportiamo di seguito la traduzione dell’intervento in questione e il link originale.

Nuove preoccupazioni per il Vaccino del Papillomavirus Umano

Dell’American College of Pediatricians – Gennaio 2016
L’American College of Pediatricians è impegnato per la salute e il benessere dei bambini, compresa la prevenzione delle malattie tramite i vaccini.
Si è recentemente venuti a conoscenza che uno dei vaccini raccomandati potrebbe essere associato con una condizione molto rara ma grave di insufficienza ovarica precoce (POF), nota anche come menopausa precoce. Sono stati pubblicati nel 2013 due studi di caso clinico (3 casi ciascuno) in cui ragazze adolescenti post-menarca hanno sviluppato POF, documentato in laboratorio, entro settimane o anni dalla somministrazione di Gardasil, un vaccino tetravalente anti-papillomavirus umano (HPV4). 1 2

Gli eventi avversi che si verificano dopo i vaccini non sono spesso causati dal vaccino e non vi è stato un aumento notevole nei casi di POF negli ultimi 9 anni da quando il vaccino HPV4 è stato ampiamente utilizzato, tuttavia ci sono preoccupazioni legittime che dovrebbero essere affrontate:
  1. la funzionalità ovarica a lungo termine non è stata valutata nei due studi originali di sicurezza sui topi3 4 né negli studi sull’uomo
  2. la maggior parte dei medici di base probabilmente NON è a conoscenza di una possibile associazione tra HPV4 e POF e non può prendere in considerazione la segnalazione dei casi POF o amenorrea prolungata (periodi mestruali mancanti) al Vaccine Adverse Event Registration System (VAERS),
  3. i meccanismi d’azione sono stati ipotizzati sulla base di meccanismi di autoimmunità verso l’adiuvante alluminio utilizzato e sulla tossicità ovarica, precedentemente documentata nei ratti, di un altro componente, il polisorbato 802  
  4. dal rilascio dell’autorizzazioni di Gardasil®, nel 2006, ci sono stati circa 213 rapporti VAERS (per la banca dati CDC WONDER VAERS a disposizione del pubblico) che comprendono amenorrea, POF o la menopausa precoce, l’88% dei quali sono stati associati con Gardasil®5. Il vaccino bivalente, Cervarix TM, è stato autorizzato alla fine del 2009 e conta il 4,7% dei rapporti al VAERS per amenorrea dal 2006, e l’8,5% di tali report da febbraio 2010 al maggio 2015. E’ interessante il confronto col periodo pre-vaccino contro l’HPV 1990-2006 durante il quale nessun caso di POF o di menopausa precoce e 32 casi di amenorrea sono stati segnalati al VAERS.
Molte ragazze adolescenti vengono vaccinate per l’influenza, il meningococco e il tetano senza ricevere Gardasil®, ma solo il 5,6% delle segnalazioni relative alla disfunzione ovarica dal 2006 sono associate a tali vaccini in assenza di somministrazione simultanea di Gardasil®. La stragrande maggioranza (76%) delle segnalazioni del VAERS dal 2006 che riportano insufficienza ovarica, menopausa precoce, e/o amenorrea sono associate unicamente a Gardasil®. 

Quando le segnalazioni del VAERS dal 2006 sono ristrette ai casi in cui si è verificata l’amenorrea per almeno 4 mesi e non è associata ad altre cause note come la sindrome dell’ovaio policistico o la gravidanza, 86 su 89 casi sono associati a Gardasil®, 3 su 89 a Cervarix TM,  e 0 su 89 ad altri vaccini somministrati indipendentemente da un vaccino HPV5. Con lo stesso criterio, ci sono solo 7 casi di amenorrea dal 1990 al 2005 e non più di 2 di quelli associati a qualsiasi tipo di un vaccino.
Pochi altri vaccini, oltre Gardasil® che vengono somministrati nell’adolescenza contengono polisorbato 806.

Nelle studi sulla sicurezza precedenti al rilascio dell’autorizzazione per Gardasil® sono stati stati utilizzati placebo contenenti polisorbato 80 e l’adiuvante alluminio 2 7. Pertanto, se tali ingredienti possono causare disfunzione ovarica, un aumento di amenorrea probabilmente non sarebbe stato rilevato negli studi controllati con placebo. Inoltre, un gran numero di ragazze negli studi originali stavano assumendo contraccettivi ormonali che possono mascherare disfunzione ovarica tra cui amenorrea e insufficienza ovarica2.
Così una relazione causale tra vaccino per il papillomavirus umano (se non Gardasil® in particolare) e la disfunzione ovarica non può essere esclusa in questo momento.
Numerosi studi sulla sicurezza di Gardasil, tra cui uno pubblicato di recente8, hanno indagato circa demielinizzazione e malattie autoimmuni e non hanno trovato problemi significativi. Purtroppo, nessuno di loro, tranne gli studi di sicurezza clinica pre-rilascio dell’autorizzazione per un totale di 11.778 vaccinati 9, è stato specificamente indirizzato ad indagare circa la disfunzione ovarica post-vaccinazione. Mentre i dati provenienti da questi studi non mostrano un aumento del tasso di amenorrea dopo la vaccinazione, la mancanza di utilizzo di placebo salino e il fatto che la maggior parte delle partecipanti allo studio assumono contraccettivi ormonali, precludono l’ottenimento di dati significativi per escludere un effetto sulla funzione ovarica.

È previsto uno studio del Vaccine Safety Datalink per analizzare un’associazione tra questi vaccini e POF, ma potrebbero passare anni prima che si ottengano dei   risultati. Inoltre la POF nel giro di pochi anni dalla vaccinazione ,potrebbe essere la punta di un iceberg di disfunzione ovarica manifestatasi con mesi di amenorrea che possono poi evolvere in POF. Nel frattempo, abbiamo contattato il produttore di Gardasil, il Comitato consultivo in materia di immunizzazione (ACIP), e la Food and Drug Administration (FDA) per far conoscere i problemi di cui sopra e chiedere che:
  • siano effettuati altri studi su ratti col fine di analizzare a lungo termine la funzione ovarica dopo le iniezioni HPV4,
  • siano riveduti dal CDC gli 89 rapporti identificati del VAERS con almeno 4 mesi di amenorrea per ulteriori chiarimenti in quanto il database VAERS accessibile al pubblico contiene solo i report iniziali, e
  • Che i medici di base siano informati su una possibile associazione tra vaccinazione anti-HPV e amenorrea.
Un rappresentante del Governo US ha risposto che “continueranno a condurre studi e monitorare la sicurezza dei vaccini HPV. Se il peso delle prove da VAERS o VSD e altre fonti indicheranno un nesso causale probabile tra POF e vaccini HPV, saranno prese misure adeguate, in termini di comunicazione e di risposta di salute pubblica. “
Il Collegio sta postando questa informativa in modo che le persone possano essere messe a conoscenza di questi problemi con la vaccinazione anti-HPV in attesa di ulteriori interventi da parte delle agenzie regolatorie e dei produttori.
Mentre non vi è alcuna forte evidenza di una relazione causale tra HPV4 e disfunzione ovarica, queste informazioni dovrebbero essere di dominio pubblico per medici e pazienti che utilizzano questi vaccini.
Autore primario: Scott S. Field, MD  gennaio 2016
L’American College dei pediatri è un’associazione nazionale di medici autorizzati e di operatori sanitari che si specializzano nella cura dei neonati, bambini e adolescenti. La missione del Collegio è quello di consentire a tutti i bambini di raggiungere la loro ottimale salute fisica ed emotiva.
Bibliografia
  1. Colafrancesco S, Perricone C, Tomljenovic L, Shoenfeld Y. Human papilloma virus vaccine and primary ovarian failure: another facet of the autoimmune/inflammatory syndrome induced by adjuvants. Am J Reprod Immunol. 2013; 70:309-316.
  2. Little DT, and Ward HR. Adolescent premature ovarian insufficiency following human papillomavirus vaccination: a case series seen in general practice. J Inv Med High Imp Case Rep. 2014; doi: 10.1177/2324709614556129, pp 1-12.
  3. Wise LD, Wolf JJ, Kaplanski CV, Pauley CJ, Ledwith BJ. Lack of effects on fertility and developemental toxicity of a quadrivalent HPV vaccine in Sprague-Dawley rats. Birth Defects Res B Dev. 2008; 83(6):561-572.
  4. Segal L, Wilby OK, Willoughby CR, Veenstra S, Deschamps M. Evaluation of the intramuscular administration of CervarixTM vaccine on fertility, pre- and post-natal development in rats. Reprod Toxicol. 2011; 31:111-120.
  5. Information available through http://wonder.cdc.gov/vaers.html
  6. http://www.cdc.gov/vaccines/pubs/pinkbook/downloads/appendices/B/excipient-table-2.pdf
  7. http://www.fda.gov/downloads/BiologicsBloodVaccines/Vaccines/ApprovedProducts/UCM111287.pdf p.373.
  8. Vichnin M, Bonanni P, Klein NP, Garland SM, Block SL, Kjaer SK, et. al. An overview of quadrivalent human papillomavirus vaccine safety – 2006 to 2015. Pediatr Inf Dis J. 2015; doi: 10.1097/INF.0000000000000793, pp 1-48.
  9. http://www.fda.gov/downloads/BiologicsBloodVaccines/Vaccines/ApprovedProducts/UCM111287.pdf p.394,396.
, , ,

Nessun commento: