IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Translate

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO

TRATTAMENTI DI RIEQUILIBRO ENERGETICO INFORMAZIONALE CON LA QXCI-SCIO
La guarigione non locale a distanza, in subspazio, con la qxci-scio

giovedì 7 aprile 2016

Riflessioni di un medico, sui vaccini e le richieste dei pazienti...




Dopo lunghe conversazioni sulla questione vaccinale con un giovane simpatico nonché tenace collega, ho convenuto con lui di rendere pubbliche le mie personali posizioni sui vaccini, come medico e cittadino........

Condivido il pensiero di miei colleghi ben più famosi e citati di me, come Jerome Malzac Eugenio Serravalle e Federico Gava, e cioè che il vaccino sia un FARMACO a tutti gli effetti, quindi con potenzialità terapeutiche ma anche effetti collaterali , come ogni farmaco che da medico uso ogni santo giorno.

Quindi non ne escludo l'uso se necessario , così come quello di antibiotici per curare una meningite o una polmonite, una tonsillite o una sinusite.

Io stesso vaccino contro l'influenza ogni anno un certo numero di anziani che me lo chiedono... (anzi sarebbe meglio dire PRETENDONO... primo perché gratis e lo ritengono un loro sacrosanto diritto, secondo perché credono alla TV o alle campagne mediatiche tanto in voga....) e ho ormai imparato che se cercassi di infrangere le loro ferree e ormai radicate convinzioni otterrei purtroppo l'effetto contrario nonché scetticismo ed incredulità per cui, basta lottare contro i mulini a vento , se me lo chiedono glielo faccio e stop, incrociando le dita e spesso mormorando dentro di me una silenziosa preghiera che vada tutto per il meglio, per il paziente ma anche per me.......
( vedi il caso del paziente morto di infarto a Genova durante il vaccino, quel povero sfortunato collega avrà a che fare con avvocati per il resto della sua vita, e molto probabilmente la sua carriera è ormai finita ....)

Ho vaccinato anche contro il tetano ( che è e rimane nonostante tutto una malattia potenzialmente MORTALE ) e contro la polmonite da pneumococco, i soggetti a rischio ( l'Asl stessa mi fornisce l'elenco dei pazienti potenzialmente a rischio anche se il numero di vaccini che mi vengono forniti , dato il costo elevato , è sempre risicato è certamente inferiore al numero di persone che in teoria dovrei vaccinare... )

E se ci fosse un epidemia in atto ( non parlo di FALSE PANDEMIE come la famigerata suina che non ha convinto nessuno ) di colera ad es ( successe a Napoli nel '67 se non sbaglio ) sarei in prima fila per aiutare la popolazione .

Sulla presunta "epidemia" di meningite in atto in Toscana ho invece i miei dubbi, sia sulla reale portata sia sulla effettiva copertura data dal vaccino, come avete potuto leggere in questi ultimi tempi dai vari posts che ho condiviso .....

Premesso che non sono un pediatra come Serravalle nè un emerito studioso di farmacologia come Gava, la mia posizione invece sulle vaccinazioni infantili come forse avrete ormai capito, è MOLTO CRITICA.

Anzitutto, per la troppo tenera età in cui si vorrebbe imbottire con dosi da cavallo di vaccini potenzialmente pericolosi e strapieni di eccipienti adiuvanti conservanti e mercurio ( leggi Thimerosal ) un neonato sano che dovrebbe ricevere tutti gli anticorpi che gli servono dal latte materno nei suoi primi mesi di vita, finché il suo sistema immunitario e la sua flora intestinale non si sia formata del tutto , quindi svezzato e rafforzato. Malzac dice che questo avviene solo dopo il primo anno di vita.

Non dovrebbe esistere OBBLIGATORIETÀ vaccinale, così come non esiste nella farmaco terapia degli adulti. Anzi la legge protegge la non volontà di curarsi , è un sacrosanto diritto, a meno che il soggetto non sia incosciente e a rischio di vita o potenzialmente pericoloso per se stesso o per gli altri ( come pazienti psichiatrici in crisi psicotica acuta ) ma anche lì la questione è molto delicata , non pensiate sia facile convincere a curarsi chi non vuole , e per usare la forza ( carabinieri ) ci vuole un provvedimento detto TSO ( trattamento sanitario obbligatorio ) firmato da almeno 2 medici di cui uno psichiatra , e il sindaco del paese , che per antonomasia e per legge resta come primo cittadino il responsabile della salute dei suoi concittadini.

Impensabile questo per un neonato vero? Ma succede ogni giorno, basta convincere i 2 tutori legali del bambino ovvero i genitori del bambino che quello che gli verrà inoculato è per il suo bene e il bene della comunità , e il gioco è fatto. Anche per vaccini NON OBBLIGATORI , ma solo FORTEMENTE CONSIGLIATI ... Come morbillo parotite rosolia HPV ecc ecc......

fonte:  https://www.facebook.com/VacciniNoGrazie/?fref=ts

BANNER VL Argento 200x154 05 KONIG

Nessun commento: