IL PRESENTE BLOG RIPORTA E SOPRATTUTTO TRADUCE INFORMAZIONI INTERNAZIONALI SULLA SALUTE E BENESSERE CON MEZZI E RIMEDI NATURALI E NON CONVENZIONALI, PRESE SOPRATTUTTO DALLA RETE E I CUI AUTORI SONO MEDICI E PROFESSIONISTI DELLA SALUTE E RICERCATORI. SEGNALA ALTRESI POLITICHE ... "NON PROPRIAMENTE SALUTISTICHE" NEI CONFRONTI DELLA RAZZA UMANA, CHE CI STA A CUORE, SEBBENE CONSAPEVOLI CHE NON SIA LA SOLA INTORNO A NOI. SONO SEMPRE CITATE LE FONTI A CUI SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO PER ULTERIORI DETTAGLI. NON SI ACCETTANO COMMENTI VOLGARI, DIFFAMATORI E AMBIGUI. NON E' UNO SPAZIO PER LA DISINFORMAZIONE.

Cerca nel blog

QUANTUM HEALING WITH QXCI-SCIO

QUANTUM HEALING WITH QXCI-SCIO
QUANTUM HEALING WITH QXCI-SCIO: ALLOWING FREQUENCIES TO INCREASE YOUR WELL BEING OF MIND AND BODY

domenica 26 marzo 2017

Leaky gut: la sindrome di mal assorbimento intestinale




https://draxe.com/wp-content/uploads/2013/08/symptoms.jpg


Molti operatori nel campo della salute naturale, credono  che la sindrome del malassorbimento intestinale – o permeabilità intestinale- (leaky gut syndrome in inglese) si verifica quando particelle  non digerite  di una sostanza passano  attraverso le pareti intestinali  entrando nel flusso sanguigno.  


Le cause del leaky gut sono state associate a vari fattori, tra cui

-       
   Candida e disbiosi (ovvero squilibrio della flora batterica intestinale)

-        Stress cronico

-        Dieta deficitaria di sostanze importanti

-        Carico tossico


Questi “oggetti indigeriti” (tossine e germi), causano infiammazione e colpiscono negativamente le pareti intestinali, o meglio la loro permeabilità , dando il via ad una risposta immunitaria


Il leaky gut è stato associato spesso a queste condizioni:

-        Fatica che colpisce le surrenali

-        Artrite

-        Disturbi autoimmunitari

-        Sindrome della fatica cronica

-        Depressione e Ansia

-        Eczemi e problemi di pelle

-        Colon irritabile

-        Malassorbimento nutrizionale


Cosa possiamo fare?

Gli esperti raccomandano poco zucchero o niente del tutto
Succo di Curcuma
succo di curcuma
Usare cibi antiinfiammatori come: broccoli, dedano, semi di chia, zenzero, curcuma, noci, ananas, vegetali a foglia verde, olio di cocco.
usare Omega 3.69
Usare semi di lino e olio di lino
vegetali fermentati come il sauerkraut 

Zapper Multiconnect Mega
zapper secondo dr.sa Clark
utile contro funghi , (candida), batteri

venerdì 24 marzo 2017

David Icke: l'energia luminosa dei bambini, consumata da pedofili e satanisti

art predatror

Tema molto difficile, orribile per ogni essere che sia non solo bipede ma anche umano (non è scontato)  e “pericoloso” da svelare.
David Icke lo fa da decenni sul suo sito www.davidicke.com e nella cronaca mainstream degli ultimi anni tutto cio’ che lui disse anzitempo viene ora discusso, svelato e in alcuni casi confermato o appare chiaro come sia tutt’ora occultato e protetto dai poteri forti.
In questo video, caricato su youtube nel 2016 (ma credo sia del 2012) alcuni spezzoni pregnanti e riassuntivi sulla piaga pedofila e satanista esposti da Icke con la solita forza comunicativa, sintetica, visiva, fattuale (niente elucubrazioni, ma fatti e immagini concrete)
Qui sul suo sito, con un semplice “search” trovate i molti video ed articoli su questo tema:
https://www.davidicke.com/search?search_query=pedophilia
Dal video di David Icke, che qui sintetizzo in traduzione, una citazione di Don Juan Matus- da Castaneda:

"Gli stregoni vedono i bambini degli umani come strane palle luminose di energia, coperte dalla testa ai piedi da un rivestimento scintillante, qualcosa come un rivestimento di plastica, fermamente adattato intorno al bozzolo di energia. Questo rivestimento scintillante di consapevolezza è cio' che consumano i predatori e quando un essere umano diventa adulto, tutto cio' che resta di quella frangia estrema di consapevolezza è una ristretta frangia che da terra va alla punta dei piedi. Quella frangia permette agli umani di mantenersi a mala pena in vita".
Un Satanista australiano riporta:
“ I politici vengono introdotti da una serie di criteri valutati con attenzione e da situazioni che consentono loro di accettare che le loro vittime saranno "il nostro piccolo segreto". I piccoli bambini molestati sessualmente ed abusati fisicamente da politici in tutto il mondo, vengono velocemente usati come sacrifici. In Australia i corpi poi raramente vengono scoperti, poichè l'Australia ha ancora molta wilderness".


>>> tutto l'articolo qui: http://www.thelivingspirits.net/chi-controlla-lumanita/david-icke-l-energia-luminosa-dei-bambini-consumata-da-pedofili-e-satanisti.html


Cosi fa la pedofilia, prende dai bambini questa forza vitale. Ecco perchè la pratica è cosi prevalente proprio nelle istituzioni dei lignaggi (casate ereditarie e consanguinee)

giovedì 23 marzo 2017

Lettera all'EPA dell'ex scienziata Maryon Copley: smettete di mentire sui pericoli del glifosato

roundup  

(Natural News) La lettera che segue, della scienziata dell’EPA (Ente Protezione Ambientale USA, ndt) Marion Copley (ora morta di cancro) è venuta alla luce tra i documenti non sotto sigillo della corte, che originariamente erano stati rivelati da Right to Know e postati per esteso qui: Glyphosate.news document page. Qui il PDF del documento: USRTK website, qui il backup archiviato su Natural News.
In questa lettera la scienziata dell’EPA Marion Copley implora la talpa della Monsanto Jess Rowland di fare il suo lavoro e proteggere il pubblico anzichè gli interessi della Monsanto e dice:
“Per una volta nella tua vita, ascoltami e non fare i tuoi subdoli giochi in cui la scienza è a favore di quelli che hanno messo una firma. Per una volta fai la cosa giusta e non prendere decisioni basate sul vantaggio di cui potrà risentire il tuo bonus”
La scienziata accusa anche Rowland ed un’ altra scienziata dell’EPA, Anna Lowit (tutt’ora all’EPA) di fare tattiche di intimidazione scientifica, per costringere gli scienziati EPA e i burocrati a cambiare le loro conclusioni in favore della Monsanto.
La Copley avverte poi che gli scienziati dell’EPA è probabile siano corrotti dalla Monsanto, (…) sapendo di essere prossima alla morte ma volendo essere di aiuto per salvare l’umanità dall’olocausto tossico della chimica, spinto dalla Monsanto e da un EPA criminale:
"Ho il cancro e non voglio che queste serie tematiche mediche vadano disattese prima che io finisca in tomba. Ho fatto il mio dovere".
(…)


mercoledì 22 marzo 2017

L'uomo dalle 4 moglie... e l'anima

greatest souls

C'era un uomo con quattro mogli.
Amava immensamente la quarta, di cui si prese grande cura dandole il meglio. 
Amava anche la sua terza moglie e voleva sempre mostrarla in pubblico, agli amici. Ma aveva sempre paura che potesse scappare via e andare da un altro uomo.
Amava anche la sua seconda moglie. Ogni volta che aveva problemi, si rivolgeva a questa seconda moglie: lei lo aiutava sempre.
Non amava la sua prima moglie, invece, anche se lei lo amava profondamente e gli era molto fedele e si prendeva cura di lui.
Un giorno l'uomo si ammalò molto seriamente e seppe che sarebbe morto molto presto.Si disse: “Ho quattro mogli. Prenderò una di loro con me quando muoio, perché mi faccia compagnia nella morte”
Così chiese alla sua quarta moglie di morire con lui e fargli compagnia. “assolutamente no!”, gli rispose secca, andandosene senza proferire altre parole.
Quindi chiese alla sua terza moglie. “la vita qui è bella. Mi risposerò quando muori”.
Quindi chiese alla sua seconda moglie, che disse: “mi dispiace. Questa volta non posso aiutarti. Al massimo ti posso accompagnare alla tomba”
A questo punto il suo cuore sprofondò e divenne freddo. Quindi una voce si fece avanti: “verrò con te. Ti seguirò ovunque tu vada”
L'uomo alzò lo sguardo ed ecco che vide la sua prima moglie. Era tutta pelle e ossa, come sei avesse sofferto di malnutrizione. Molto afflitto l'uomo disse: “avrei dovuto prendermi miglior cura di te, quando potevo”
Di fatto abbiamo tutti quattro mogli nelle nostre vite:
La quarta moglie, è il nostro corpo. Al di là di quanto tempo e sforzi gli dedichiamo nel farlo ben apparire, esso ci lascerà quando moriamo.
La terza moglie sono le nostre proprietà, la ricchezza e lo status. Quando moriamo, se ne vanno agli altri.
La seconda moglie, sono la nostra famiglia ed amici. Non importa quanto siano stati vicini a noi quando eravamo vivi, ma da morti al massimo possono stare vicino alla nostra tomba
La prima moglie è la nostra anima, negata nella nostra ricerca di piacere, ricchezze, materialità. In verità è la sola cosa che ci segue ovunque andiamo.
Cosa ci guadagnerà l'uomo ad avere tutto il mondo, se perde la sua anima?
L'Amore Infinito è l'Unica Verità Tutto il Resto è Illusione





Agricoltura, il primo eco-diserbante è italiano: “Tutto è nato per salvare le api”



Niente additivi chimici, glifosati e sostanze che avvelenano l’ambiente. Dall’Italia, e in particolare dalla Sardegna, arriva il primo eco-diserbante che promette di sostituire i tradizionali preparati sintetici considerati nocivi per coltivazioni, animali e anche per l’uomo.

Il segreto? Un composto a base di scarti di malvasia, lana e olio d’oliva scoperto da un team di ricercatori e imprese capitanato da Daniela Ducato, responsabile della filiera “Edizero Architecture for peace”, che da anni lavora nel campo della bioedilizia e dell’agricoltura con innovazioni a zero impatto sull’ambiente che vanno dall’isolamento termico alle tinture o ai filtri marini.

“Nella realtà di tutti i giorni siamo sedotti da tutto quello che è chimico, ma le soluzioni alternative ci sono e possono dare risultati anche migliori, è soltanto una questione culturale” spiega Daniela Ducato, che con i suoi progetti è stata premiata recentemente in India tra i rappresentanti delle dieci migliori realtà più innovative al mondo. 

Il problema, chiarisce, “è che non ci rendiamo conto del pericolo delle sostanze che vengono utilizzate con tranquillità per esempio per il trattamento del verde urbano, e che invece nascondono seri rischi per gli animali domestici come cani e gatti, ma anche per i bambini che frequentano i parchi, o per noi stessi che mangiamo determinati prodotti”.
 

martedì 21 marzo 2017

Scienziati: il DNA umano progettato da alieni

alien dna 777627

Un paio di scienziati dal Kazakhistan credono che la nostra specie sia stata progettata da un potere superiore, una civiltà aliena che voleva o preservare un messaggio nel nostro DNA o semplicemente impiantare la vita su altri pianeti. 
Maxim A. Makukov del Fesenkov Astrophysical Institute e Vladimir I. Shcherbak del al-Farabi Kazakh National University hanno passato 13 anni a lavorare per il Progetto del Genoma Umano: una missione che sperava di mappare il DNA 
Sono giunti alla conclusione che gli esseri umani sono stati progettati da un potere superiore, con una serie di schemi aritmetici e un linguaggio simbolico ideografico, codificato nel nostro DNA
Credono che il 97% delle sequenze non codificate nel DNA umano, sia un codice genetico di forme di vita aliene .
Secondo la loro ricerca:
“ la nostra ipotesi è che una civiltà extraterrestre piu’ avanzata fosse impegnata a creare una nuova vita ed impiantarla su vari pianeti. La Terra è solo uno di questi. Quel che vediamo nel nostro DNA è un programma che consiste in due versioni, un codice gigante strutturato ed un codice semplice o di base”.
Affermano che il “boom” improvviso nella evoluzione che si è verificato miliardi di anni fa sulla terra, è un segno di qualcosa accaduto a livello superiore di cui non siamo consapevoli, e che il codice matematico nel DNA non può spiegare l'evoluzione.
Mr Makulov ha detto: 
“Prima o poi … dobbiamo accettare il fatto che tutta la vita sulla Terra porta il codice genetico dei nostri cugini extraterrestri e che l’evoluzione non è cio’ che pensiamo che sia”

>> tutto l'articolo qui: http://www.thelivingspirits.net/dal-cosmo/scienziati-il-dna-umano-progettato-da-alieni.html 


Kork Abschirmmatte 1800 x 900 x10mm
TAPPETINI DI SUGHERO SPECIALE ANTI- GEOPATOLOGIE

lunedì 20 marzo 2017

Campi elettromagnetici, pineale e consapevolezza umana

icke cellulare ph

Mentre l’umanità continua il suo viaggio nel nuovo millennio, la tecnologia e la comunicazione continuano a giocare un ruolo sempre piu’ importante nella sua vita: la più parte delle persone nei paesi sviluppati sono collegate tra loro dai telefoni cellulari,  dai tablets e dai computer
Le case moderne hanno una crescente varietà di apparecchi elettrici, dai modem wireless, agli elettrodomestici intelligenti. 50 anni fa era sufficiente un dispositivo elettrico per stanza, mentre oggi le case ne hanno almeno uno per muro … Le persone sono sempre collegate e, in senso figurato, il mondo sta rimpicciolendosi ogni giorno che passa.
Sappiamo così di essere esposti a campi elettromagnetici artificiali ( artificial electromagnetic fields EMF), che molti credono essere piuttosto dannosi per il corpo umano. Anche se qualcuno potrebbe non credere che un grande uso di dispositivi come il cellulare, può causare il cancro e tumori cerebrali, dobbiamo prendere atto della  prova documentata da cui si evince che i dispositivi elettronici possono perturbare la funzione cerebrale. 
“La International Agency for Research on Cancer (IARC) , Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, classifica i campi elettromagnetici (EMF) come ‘probabili cancerogeni’ per gli umani; essi possono trasformare le cellule normali in cellule cancerogene.” (source)
Tra le ricerche condotte sugli effetti  dell’EMF (campo elettromagnetico) troviamo uno studio condotto da Bary W. Wilson ed altri. Con le loro scoperte pubblicate nel Journal of Pineal ResearchWilson & co. hanno esaminato i possibili effetti negli esseri umani, sulla funzione della ghiandola pineale, a seguito di una esposizione ad un  campo elettromagnetico di 60-Hz. Nello studio, i ricercatori hanno misurato la secrezione urinaria della 6-sulfatossimelatonina,6-OHMS, un metabolite urinario stabile della melatonina, ormone pineale; l’hanno misurata in 42 individui che avevano usato delle coperte elettriche a filo polimero continuo (CPW) e convenzionali, per la durata di 8 settimane.
cellt dees
Cosi riportano i ricercatori: 
“I volontari che avevano usato  le coperte elettriche convenzionali, non mostravano variazioni nella secrezione di 6-OHMS, sia come gruppo che come individui  durante il periodo della ricerca. 7 dei 28 Volontari che avevano usato le coperte CPW mostravano cambi significativi nella secrezione  media notturna della 6-OHMS . Le coperte CPW si accendevano e spegnevano circa due volte, quando in uso, producendo campi magnetici che erano di ca il 50% piu’ forti di quelli provenienti dalle coperte convenzionali. Sulla base di queste scoperte, ipotizziamo che  la esposizione periodica alla corrente continua  e alla elettricità di estrema bassa frequenza o a campi magnetici di sufficiente intensità e durata, possano avere, in certi individui, delle conseguenze sulla funzione della ghiandola pineale -Wilson et al. (Journal of Pineal Research)
Un altro studio è stato fatto alla Università di Berna, Svizzera,  sugli effetti dei campi magnetici
di 16.7 Hz , sulla secrezione di 6-OHMS. Questo studio si è basato sulla comparazione  dei livelli di  6-OHMS di 108 maschi, ferrovieri, durante i loro periodi di non lavoro e nei giorni dopo l’inizio del servizio sui motori azionati elettricamente o mentre lavoravano  sotto le linee di trasmissione.

Si trovarono elementi simili:
“I risultati supportano la ipotesi che  campi magnetici di 16.7 Hz  alterino  la secrezione della
6-OHMS negli umani esposti a campi magnetici”
- Pfluger DH et al. (National Center for Biotechnology Information)
>>> tutto l'articolo qui: http://www.thelivingspirits.net/eccessi-di-scienza/campi-elettromagnetici-pineale-e-consapevolezza-umana.html


teslaplatte schwarx kleinanhaenger auf smartphoneTeslaplatte - Anhänger - schwarz (Auraschutz)
Piastra Tesla TeslaVital® NERA, anche sul cellulare per schermare da elettrosmog 





mercoledì 15 marzo 2017

Plutarco: Del mangiar carne...

Mp3 - L'Intelligenza degli Animali 


La saggezza dei Padri antichi, questo esprimeva , sulla questione:
Tu vuoi sapere secondo quale criterio Pitagora si astenesse dal mangiar carne, mentre io mi domando con stupore in quale circostanza e con quale disposizione spirituale l’uomo toccò per la prima volta con la bocca il sangue e sfiorò con le labbra la carne di un animale morto; e imbandendo mense di corpi morti e corrotti, diede altresì il nome di manicaretti e di delicatezze a quelle membra che poco prima muggivano e gridavano, si muovevano e vivevano. 
Come poté la vista tollerare il sangue di creature sgozzate, scorticate, smembrate, come riuscì l’olfatto a sopportarne il fetore? Come mai quella lordura non stornò il senso del gusto, che veniva a contatto con le piaghe di altre creature e che sorbiva umori e sieri essudati da ferite mortali?
Si muovevano le pelli, le carni muggivano sugli spiedi cotte e crude,
e come di vacche si udiva una voce.

Questo è invenzione e leggenda; nondimeno, è veramente mostruoso che un individuo abbia fame di esseri che ancora muggiscono, insegnando di quali animali ci si debba nutrire, mentre questi sono ancora in vita ed emettono la propria voce, e stabilendo determinati modi di condire, cuocere e imbandire le loro carni. Bisognerebbe cercare chi per primo diede inizio a pratiche simili, non colui che troppo tardi vi pose fine.




2. Qualcuno potrebbe dire che i primi uomini a mangiare carne furono sollecitati dalla fame. 
In effetti, non perché vivessero fra desideri illegittimi, né perché disponessero del necessario in abbondanza essi pervennero a questa pratica, sfrenatamente abbandonandosi a inamissibili piaceri contro natura. Anzi, se in questo momento ritornassero in vita e riacquistassero la voce, essi direbbero: "Beati e cari agli dèi voi che vivete adesso! Che epoca vi è toccata in sorte, quale smisurato possesso di beni godete e vi dividete! Quante piante nascono per voi, quanti frutti vengono raccolti: quanta ricchezza potete mietere dai campi, quanti prodotti gustosi cogliere dagli alberi! Vi è lecito anche vivere nell’abbondanza senza il rischio di contaminarvi. Noi, al contrario, abbiamo dovuto far fronte al periodo più cupo e buio del mondo, perché ci siamo trovati in una condizione di grande e irrimediabile indigenza fino dalla nostra prima comparsa sulla terra. L’aria occultava ancora il cielo e gli astri, mescolata a una fosca e impenetrabile umidità, al fuoco e ai turbini del vento. 'Non ancora il sole' aveva assunto una posizione stabile,
né con il suo corso fisso distingueva alba
e tramonto, e li conduceva di nuovo indietro
dopo averli incoronati con le stagioni fruttifere
inghirlandate di bocciuoli: la terra era stata violentata

dallo straripare disordinato dei fiumi, e in gran parte 'per le paludi era informe'. Essa era inselvatichita da un profondo strato di melma e dal rigoglio di boscaglie e di macchie sterili. 

Non venivano prodotti frutti domestici e non esisteva alcuno strumento dell’arte agricola, né c’era alcun espediente della ragione umana. A quel tempo la fame non dava tregua, e il seme del grano non attendeva le giuste stagioni dell’anno. Che c’è dunque di strano se contro natura siamo ricorsi alla carne degli animali, dal momento che si mangiava il fango 'e si divorava la corteccia degli alberi', ed era una fortuna 'trovare un germoglio di gramigna o una radice di giunco'? Dopo aver assaggiato una ghianda e averla mangiata, eravamo soliti danzare di gioia attorno a una quercia o a una farnia, chiamandola datrice di vita, madre e nutrice. Quest’unica festa era nota alla vita di allora, mentre il resto era tutto un rigurgitare di turbamento e di tristezza. Ma voi, uomini d’oggi, da quale follia e da quale assillo siete spronati ad aver sete di sangue, voi che disponete del necessario con una tale sovrabbondanza? Perché calunniate la terra, come se non fosse in grado di nutrirvi? Perché commettete empietà contro Demetra legislatrice e disonorate Dionisio benigno, dio della vite coltivata, come se non vi venissero da loro doni a sufficienza? Non vi vergognate di mischiare i frutti coltivati al sangue delle uccisioni? Dite che sono selvatici i serpenti, le pantere e i leoni, mentre voi stessi uccidete altre vite, senza cedere affatto a tali animali quanto a crudeltà. Ma per loro il sangue è un cibo vitale, invece per voi è semplicemente una delizia del gusto".


[...]
4. Nulla turba comunque il nostro senso del pudore, non il fiorente aspetto di queste creature sventurate, non il fascino della loro voce armoniosa, non l’accortezza della loro mente, né la purezza del loro modo di vivere e la loro straordinaria intelligenza. Invece, per un minuscolo pezzo di carne priviamo un essere vivente della luce del sole e del corso dell’esistenza, per cui esso è nato ed è stato generato. Per di più, crediamo che i suoni e le strida che gli animali emettono siano voci inarticolate, e non piuttosto preghiere, suppliche e richieste di giustizia: poiché ognuno di loro proclama: "Non cerco di scongiurare la tua necessità, ma la tua tracotanza; uccidimi per mangiare, ma non togliermi la vita per mangiare in modo più raffinato". Che crudeltà! E’ terribile vedere infatti imbandite le mense dei ricchi, che usano i cuochi, professionisti o semplici cucinieri, come acconciatori di cadaveri; ma ancor più terribile è vedere quando esse vengono sparecchiate: perché gli avanzi sono più abbondanti di quanto è stato consumato. Queste creature dunque sono morte inutilmente!

(Plutarco, Del mangiar carne)




martedì 14 marzo 2017

SOSTEGNO AL DR. ROBERTO GAVA, DIFENDIAMO LE NOSTRE LIBERTÀ

Roberto Gava


















12 MAR , 2017  

L’Associazione di Studi e Informazione sulla Salute esprime solidarietà e vicinanza al dottor Roberto Gava in occasione dell’incontro del 15 marzo con l’Ordine dei Medici di Treviso.

Il dottor Gava potrebbe essere oggetto di un provvedimento disciplinare solo per avere espresso le sue idee, per aver manifestato il suo pensiero in ossequio alla libertà di espressione, di critica, di scienza e di insegnamento della scienza. 

Ha espresso posizioni critiche verso i trattamenti sanitari di massa, sostenendo la necessità di personalizzare qualsiasi terapia, sia preventiva che curativa, compresa la profilassi vaccinale, ha sempre tutelato la salute di ogni paziente nel rispetto del consenso informato e del principio di autodeterminazione.

Ognuno di noi può fare qualcosa per difendere principi fondamentali della nostra convivenza civile, quali la libertà di cura, di ricerca, di manifestazione del pensiero.
Vi chiediamo di inviare una mail ai seguenti indirizzi:
  • di scrivere nell’oggetto:
  • Sostegno al Dr. Roberto Gava
  • di scrivere come testo:
  • Buongiorno
    io,
    NOME COGNOME, invio la lettera allegata a sostegno del Dr. Roberto Gava.
    Cordiali saluti
    NOME E COGNOME
  • di allegare alla mail il file PDF scaricabile qui 


Con un impegno minimo e pochi secondi  di tempo possiamo difendere concretamente i nostri diritti per una sanità più equa.